Home BOLLATESE Scompenso cardiaco: una squadra di medici specialisti a Bollate e Garbagnate

Scompenso cardiaco: una squadra di medici specialisti a Bollate e Garbagnate

scompenso cardiaco GarbagnateL’Asst Rhodense ha attivato una equipe medica ad hoc per affrontare il problema dello scompenso cardiaco.
Ne fanno parte gli specialisti Roberta Turconi, Eugenio Canevelli e Simonetta Dassi, coordinati da Sergio Berra, che prestano servizio ambulatoriale a Garbagnate e Bollate, ed una equipe a Rho in Medicina con Renata Magatelli e Maria Rosa Beschi.

Loro si occupano della presa in carico dei pazienti cronici, controlli a breve termine, monitoraggi e follow-up specialistici, ottimizzazione della terapia farmacologia, gestione del Day Hospital per le fasi di iniziale scompenso, l’attivazione di un servizio di Telemedicina con una intervista settimanale strutturata del paziente o del suo caregiver (se possibile accompagnato dell’invio della traccia ECG) oltre all’organizzazione di un percorso di empowerment del nucleo-domiciliare (inteso come paziente e caregivers,) come base fondante della continuità assistenziale.

Lo scompenso cardiaco costituisce una delle patologie croniche a più alto impatto sulla sopravvivenza e qualità della vita dei pazienti oltre ad essere la principale causa di ricovero nei reparti di Medicina in tutto il mondo. A soffrirne sono soprattutto gli anziani, portatori di altre patologie croniche e invalidanti, con un elevato grado di fragilità, bisognosi di un approccio diagnostico – terapeutico multidisciplinare e profondamente integrato. L’empowerment è quel processo attraverso il quale le persone acquisiscono consapevolezza per migliorare la qualità della propria vita. In sanità si traduce in gruppi omogenei di specialisti che lavorano sinergicamente in virtù del benessere del paziente.

Lo scompenso cardiaco è determinato in genere da una patologia cardiaca che raramente trova nell’ambito dell’ospedalizzazione una risoluzione definitiva (chirurgica o interventistica); tendenzialmente il paziente dimesso dopo il miglioramento indotto da una terapia medica efficace è destinato a subire un nuovo ricovero entro il primo anno nel 50% dei casi a causa dell’instabilità intrinseca nella malattia stessa.

Da anni la ricerca ha evidenziato che l’incentivazione del ruolo attivo del malato nella gestione della propria malattia apporti una ricaduta positiva sulla prognosi. La terapia dello scompenso cardiaco deve quindi dotarsi di strumenti che inneschino un processo di empowerment del paziente affinché possa compiere delle scelte che migliorino il proprio stato di salute, a beneficio delle prospettive di vita, incrementando il livello di conoscenza e di consapevolezza che il paziente stesso possiede della propria malattia, dei fattori che incidono in modo positivo o negativo sulla stessa e delle azioni e comportamenti che è opportuno introdurre o limitare, in una logica di prevenzione secondaria.
Al paziente pertanto è richiesto di avere un livello di informazione e conoscenze adeguate per essere un partner attivo rispetto alla propria cura.

 

 



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

riccio naviglio

Riccio rischia di annegare nel Naviglio, salvato dai Vigili del fuoco | FOTO

  I vigili del fuoco del distaccamento  di via Darwin  a Milano hanno messo in salvo un piccolo riccio che rischiava di annegare nelle acque...
Limbiate caduta bicicletta

Limbiate, brutta caduta in bici, 65enne d’urgenza in ospedale

Un uomo  di 65 anni è stato trasportato d'urgenza al pronto soccorso di Garbagnate Milanese dopo la brutta caduta in bicicletta    questo pomeriggio...

Caronno, encomi all’Associazione Carabinieri per l’aiuto nell’emergenza coronavirus

Questa mattina, nell’agorà del Comune, , per le attività svolte durante il periodo di emergenza Covid-19. Una premiazione fortemente voluta dal primo cittadino, che ha...

Paderno, blitz con l’elicottero: scoperta base dei furti in casa. 10 albanesi indagati |...

250mila euro in contanti, 7 chili e mezzo di monili d'oro, oltre 250 orologi di valore e 2 Audi  con targhe clonate. Ma anche...

Varedo, la pizzeria era un night club con sesso, idromassaggio e prostitute: 7 arrestati

Locali privée, una sala bar e una cosiddetta vip Room ovvero una stanza con al centro una vasca idromassaggio in cui all'interno si consumavano...
ceriano bosco droga

Ceriano, spariti tossici e spacciatori di droga nel bosco, si sono spostati a Bollate

Il sindaco di Ceriano Laghetto Roberto Crippa lo ha affermato con sicurezza, dopo aver partecipato all'ultima operazione di pulizia del bosco: “Il parco delle...

Palestre e piscine aperte dal 1 giugno, mascherine obbligatorie in Lombardia

Palestre, piscine, circoli culturali e ricreativi aperti in Lombardia da lunedì 1 giugno. Lo prevede la nuova ordinanza alla firma del presidente della Regione, Attilio...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !