HomeEDITORIALIUna testa un voto (anche se è bacata)

Una testa un voto (anche se è bacata)

Voto
Foto di Ulrike Leone da Pixabay

Secondo voi è giusto che uno studente universitario che lavora come cameriere per mantenersi agli studi e uno spacciatore di droga che rovina la vita degli altri per fare soldi facili abbiano lo stesso diritto di decidere le sorti del nostro Paese?

Secondo voi è corretto che il volontario che in ambulanza si dedica gratuitamente a soccorrere chi sta male e il farabutto che truffa gli anziani abbiano lo stesso diritto di decidere le sorti del nostro Paese? Ed è giusto che il giovane nuotatore che si allena come un silenzioso eroe per diventare un campione e tenere alto il nome della nostra Italia debba avere lo stesso diritto di decidere le sorti del nostro Paese del prestanome che si fa intestare 100 auto di delinquenti che possono così circolare raggirando la legge?

Secondo Mnislav Zeleny, un grande antropologo che sicuramente nessuno di voi conosce, no. Secondo Zeleny una democrazia non può funzionare se si dà lo stesso peso a persone così diverse, se al momento delle elezioni il voto di un ignorante che vende la sua preferenza a un mafioso conta come il voto di uno scienziato come Carlo Rubbia.

In Italia questo di Zeleny è un discorso tabù, nessuno può contestare la legge divina del “una testa un voto”, ma siamo proprio sicuri che sia giusto così? Siamo certi che l’Italia non potrebbe essere migliore se per eleggere il Parlamento si desse più peso al voto di chi ha dimostrato di sapersi sacrificare, di saper sudare e di saper rispettare le leggi? Probabilmente in Parlamento avremmo meno Ilone Staller, meno mafiosi e più gente preparata.

Piero Uboldi


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Maltempo: sottopassi allagati, crolli, situazione critica in provincia di Varese | FOTO

Pioggia intensa e vento stanno creando grossi problemi dal primo pomeriggio di oggi soprattutto nella provincia di Varese per sottopassi allagati e crolli sulle...

La figlia di Bearzot a Gerenzano: sarà intitolato al padre il centro sportivo

Avrà luogo domani, domenica 19 settembre, l’intitolazione del centro sportivo di Gerenzano a Enzo Bearzot. L’iniziativa è dell’amministrazione comunale e dell’Asd Gerenzanese Calcio, che...

Origgio nel circuito “Ville aperte in Brianza”: visite guidate a Villa Borletti e...

Quest’anno anche Origgio partecipa alla manifestazione “Ville aperte in Brianza”, organizzata dalla Provincia di Monza e Brianza e giunta alla sua 19ma edizione. Hanno...
solaro rotatoria

Solaro, auto ribaltata nella rotatoria, anche un bambino tra i feriti

Un incidente nella rotatoria, con auto ribaltata, ha provocato il ferimento di tre persone questa mattina a Solaro, tra cui un bambino di 12...
gianetti 0408

Gianetti, nessun accordo, tutti licenziati: rabbia dei sindacati contro azienda e Ministero

Una riunione fiume, durata oltre 12 ore, venerdì in Regione Lombardia, non è servita a trovare una soluzione meno drastica per i 152 lavoratori...

Paderno, venerdì sera di fuoco a Palazzolo: in fiamme un’auto abbandonata

Venerdì sera in fiamme a Paderno Dugnano. Poco dopo le 20:30 è andata a fuoco una vecchia Jaguar in sosta in via Faverio Pogliani....

Paderno, un’altra auto chiusa nel passaggio a livello: ritardi a Palazzolo

Auto chiusa nel passaggio a livello di Palazzolo nuovo disagi all’altezza di Paderno Dugnano. Attorno alle 18:30, un’auto è rimasta chiusa nella sede ferroviaria...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !