Home EDITORIALI Una testa un voto (anche se è bacata)

Una testa un voto (anche se è bacata)

Voto
Foto di Ulrike Leone da Pixabay

Secondo voi è giusto che uno studente universitario che lavora come cameriere per mantenersi agli studi e uno spacciatore di droga che rovina la vita degli altri per fare soldi facili abbiano lo stesso diritto di decidere le sorti del nostro Paese?

Secondo voi è corretto che il volontario che in ambulanza si dedica gratuitamente a soccorrere chi sta male e il farabutto che truffa gli anziani abbiano lo stesso diritto di decidere le sorti del nostro Paese? Ed è giusto che il giovane nuotatore che si allena come un silenzioso eroe per diventare un campione e tenere alto il nome della nostra Italia debba avere lo stesso diritto di decidere le sorti del nostro Paese del prestanome che si fa intestare 100 auto di delinquenti che possono così circolare raggirando la legge?

Secondo Mnislav Zeleny, un grande antropologo che sicuramente nessuno di voi conosce, no. Secondo Zeleny una democrazia non può funzionare se si dà lo stesso peso a persone così diverse, se al momento delle elezioni il voto di un ignorante che vende la sua preferenza a un mafioso conta come il voto di uno scienziato come Carlo Rubbia.

In Italia questo di Zeleny è un discorso tabù, nessuno può contestare la legge divina del “una testa un voto”, ma siamo proprio sicuri che sia giusto così? Siamo certi che l’Italia non potrebbe essere migliore se per eleggere il Parlamento si desse più peso al voto di chi ha dimostrato di sapersi sacrificare, di saper sudare e di saper rispettare le leggi? Probabilmente in Parlamento avremmo meno Ilone Staller, meno mafiosi e più gente preparata.

Piero Uboldi



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Caronno, la scrittrice per ragazzi Nicoletta Bortolotti pubblica il suo nono libro

La chiusura forzata anche delle case editrici ha bloccato l’uscita di nuovi libri per qualche mese, ma di certo non ha fermato Nicoletta Bortolotti...
controllo ponti milano-meda

Milano-Meda: i ponti sono garantiti ancora per un anno

I tre principali ponti brianzoli della Milano-Meda sono certificati ancora per un anno. Concluse nei giorni scorsi le prove di carico, per i ponti...

Paderno, furgone abbatte barriera del passaggio a livello di Palazzolo e fugge: treni in...

Ha abbattuto una barriera in movimento del passaggio a livello di Palazzolo e poi è scappato facendo perdere le proprie tracce. E' successo poco...

Raddoppia l’Isola del Riuso di Caronno: beni riciclabili a prezzi simbolici

“Siamo in dirittura d’arrivo. Manca poco e l’ampliamento dell’Isola del Riuso sarà cosa fatta”, dicevano gli amministratori comunali di Caronno Pertusella a marzo, prima...
Ceriano Alice capelli

Da Ceriano la lezione di Alice: dona i suoi capelli per chi lotta contro...

“Per donare il sangue sono troppo piccola, ma questo posso farlo”. Così Alice ha spiegato la sua decisione di tagliarsi i lunghi capelli per...
saronno ospedale comitato

Saronno: sull’ospedale il Comitato chiede conto alla Regione

Il  Comitato per la salvaguardia e il rilancio dell’Ospedale di Saronno chiede conto alla Regione Lombardia sul piano di investimenti e sul futuro del...

Origgio, postina ferita in un incidente sulla Varesina

Una postina si è ferita in un incidente accaduto nel tardo pomeriggio di oggi sulla trafficata Varesina di Origgio. Si tratta di un maxitamponamento...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !