Home NEI DINTORNI Chiusa l'officina dei 2 euro falsi, sequestrate droga, pistole e bomba a...

Chiusa l’officina dei 2 euro falsi, sequestrate droga, pistole e bomba a mano, 16 arresti | VIDEO

Maxi operazione di carabinieri in 6 province per l’arresto di 16 persone accusate di produzione di monete false e spaccio di stupefacenti.
L’intervento dei militari dell’Arma si è sviluppato nelle province di Como, Lecco, Monza Brianza, Milano, Imperia e Cremona e ha presto spunto da un arresto effettuato a fine agosto 2019 a Cermenate (Co), durante il quale sono stati sequestrati ingenti quantitativi di monete da 2 euro false e di sostanza stupefacente.

I carabinieri hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 16 indagati (per 15 è stata disposta la custodia cautelare in carcere – 2 già detenuti, per 1 misura cautelare degli arresti domiciliari), ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere e fabbricazione e spendita di monete false, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
L’indagine, condotta dall’aliquota Operativa del nucleo radiomobile della Compagnia Carabinieri di Cantù, trae origine dall’arresto dello scorso 30 agosto 2019, in Cermenate (CO), di un soggetto trovato in possesso di 426 grammi di cocaina e di oltre 4.200 monete false da 2 euro.

L’attività investigativa, ha consentito di individuare un’organizzazione criminale dedita alla fabbricazione ed alla spendita di monete false della pezzatura da 2 euro, nonché il luogo di produzione, in cui erano occultati i sofisticati macchinari, sequestrati insieme ad altre migliaia di monete contraffatte e materia prima per la produzione delle monete false, delineare i ruoli specifici ricoperti da ciascuno degli indagati e le modalità di produzione e spendita del denaro falso in tutta Europa.
Sono state recuperate complessivamente 10mila monete da 2 euro false.

L’indagine ha inoltre permesso di individuare i canali di fornitura della sostanza stupefacente sequestrata il 30 agosto 2019, documentando una rete di spaccio di stupefacenti, costituita da almeno 7 persone ed attiva nella provincia di Como e da altri pusher localizzati nelle province limitrofe, riuscendo a quantificare uno smercio di circa kg 1,5 circa di cocaina, kg 6 circa di hashish, per un valore complessivo di circa 70.000 euro.
Sono stati sequestrati circa 600 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, per un valore di circa 20.000 euro, nonché una pistola ed una bomba a mano, illegalmente detenute.

Gli operanti hanno proceduto a perquisizioni domiciliari delegate a carico di persone pregiudicate dimoranti nelle province di Como, Monza Brianza, Cremona e Milano, con i quali gli indagati hanno mantenuto rapporti.

Durante le perquisizioni nelle abitazioni state rinvenute e sequestrate ulteriori 2600 monete da 2 euro contraffatte, una banconota falsa da 100 euro nonché una pistola scacciacani.

NEL VIDEO  Il comandante della Compagnia Carabinieri di Cantù, capitano Francesco Coratti


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

mascherine scuola

Studenti contro la scuole chiuse, il Tar del Lazio riconosce le carenze del Dpcm

La prima sezione del Tar Lazio si è pronunciata oggi sulla richiesta di sospensiva dell'ultimo Dpcm, dando  una grande soddisfazione a un gruppo di...
Annasio coda

Limbiate. in tantissimi per il saluto all’ambasciatore, la moglie: “tradito da qualcuno vicino” |...

  Questa mattina, fin dall'apertura della camera ardente nel  Municipio di Limbiate, alle 10, si è formata una lunga coda di  persone per rendere omaggio...
Rapine Saronno Lodi

Arrestata la banda di rapinatori che seminava il terrore sulla linea Saronno-Lodi | VIDEO

Questa mattina sono stati arrestati 6 giovani tra i 20 e 26 anni accusati di essere i componenti della banda di rapinatori che ha...

Salvati da un canile lager: a Uboldo arrivati 30 cani maltrattati

Una trentina di cani salvati da un canile lager della Campania sono arrivati a Uboldo: sono stati inseriti nel rifugio “Una luce fuori dal...
incendio

Incendio in azienda di lavorazione metalli, maxi intervento dei Vigili del fuoco | VIDEO

Sono proseguite per tutta la notte le operazioni di spegnimento dell'incendio che si è sviluppato ieri sera alle  21  in  una fabbrica per la...
Covid Lombardia Milano

Covid, Lombardia a rischio zona arancione, tutti gli indicatori sono in aumento

La Lombardia rischia seriamente di tornare in zona arancione. La decisione verrà presa solo nel pomeriggio, ma gli indicatori che sono al vaglio della...
prima pagina notiziario

Limbiate, addio al nostro ambasciatore; Bollate resta rossa, contagi in aumento | ANTEPRIMA

La notizia di apertura di questo numero de Il Notiziario è  dedicata alla tragica morte in un agguato dell’ambasciatore italiano in Congo, Luca Attanasio,...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !