Home EDITORIALI Dovrete darci delle risposte!

Dovrete darci delle risposte!

Oggi è il momento dell’impegno, della calma e della solidarietà di fronte all’assalto del Coronavirus, perché l’emergenza si sta facendo drammatica. Non è il momento di fare polemiche. Tuttavia qualche domanda è necessario segnarsela, perché un domani noi lombardi qualche spiegazione dovremo averla.

Perché si è agito con tanta confusione? Perché le drastiche misure scattate domenica e ieri sono partite solo quando c’erano già migliaia di casi e centinaia di morti, mentre in altre regioni sono state attuate identiche misure subito, quando il virus cominciava appena ad affacciarsi?

Dovevano sapere che non era “come una normale influenza solo un po’ più aggressiva”, bensì un virus che causa una grave forma di polmonite: perchè non ce l’hanno detto? Forse per non diffondere il panico? E’ come se in un bosco ci trovassimo di fronte a un orso e ci mettessimo a fischiettare per non spaventare i nostri figli, anziché farli fuggire.

E così abbiamo visto i bar prima chiusi alle 18, poi riaperti col servizio ai tavoli, poi di nuovo chiusi alle 18, ora chiusi del tutto. I ristoranti prima aperti, poi chiusi alle 18, ora chiusi del tutto. I municipi prima tutti blindati, poi, a caso, alcuni chiusi, altri aperti su appuntamento… I musei chiusi, poi riaperti, poi richiusi. I centri commerciali prima chiusi nei weekend, poi riaperti, poi richiusi…

Ma come è stata gestita questa emergenza? Eppure perfino noi, noi “ignoranti” del Notiziario, il 28 febbraio in prima pagina scrivevamo che, se il virus si fosse diffuso, si sarebbero ammalati in molti, sarebbero finiti i posti nelle terapie intensive e sarebbe stato un disastro. Era il 28 febbraio, andate a leggerlo! C’era tempo per agire bene, invece si sono succeduti decreti caotici, passi in avanti e passi indietro: un disastro. E a pagarne le conseguenze ora siamo noi lombardi.

Piero Uboldi


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Lombardia zona arancione scuro, sabato 6 e domenica 7 marzo: spostamenti vietati, centri commerciali...

Primo weekend in zona arancione scuro per la Lombardia, che rimarrà di tale colore sicuramente fino al 14 marzo. Spostamenti, visite ad amici e...
croce rossa cri misinto

Vaccino, da lunedì 8 si comincia nella sede Cri per Lazzate, Misinto, Cogliate e...

Da lunedì 8 marzo, nella sede Cri di Misinto inizia la vaccinazione anti-Covid per gli over 80 di Lazzate, Misinto, Cogliate e Ceriano Laghetto....

Lentate, gravissimo incidente sul lavoro: 65enne perde quattro dita di una mano

Un gravissimo incidente sul lavoro è accaduto questo pomeriggio, venerdì 5 marzo, a Lentate sul Seveso, dove un uomo di 65 anni ha perso...
Bollate incidente

Bollate, incidente con auto ribaltata, 3 feriti tra cui un bambino

Uno spaventoso incidente stradale ha causato il ferimento di tre persone questo pomeriggio a Bollate, tra cui un bambino di 5 anni. L’incidente si è...

Effetto Covid in Italia: 108mila morti oltre la media in 10 mesi

E’ stato da poco pubblicato il report dell’Istat, l’Istituto nazionale di statistica, che fotografa gli effetti del Covid sulla mortalità in Italia nel 2020....

Scherma, ingegnere di Saronno progetta un casco speciale per non vedenti I VIDEO

Un semplice 'bip' a volte può fare la differenza. Lo sanno bene Laura Tosetto e Alessandro Buratti, atleti di scherma non vedenti tra i...

Ceriano, cantieri in corso nelle scuole, centro sportivo e strade. Crippa: “Interventi importanti per...

A Ceriano Laghetto proseguono i lavori nei vari cantieri aperti sul territorio comunale nelle scorse settimane. Si tratta di lavori pubblici e di opere...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !
"