Home BOLLATESE Coronavirus, da Cormano 300 pizze all’Ospedale Niguarda

Coronavirus, da Cormano 300 pizze all’Ospedale Niguarda

All’ospedale Niguarda sono arrivate ben 300 pizze sfornate a Cormano.

Antonio, Ciro e Andrea appartengono ad una dinastia di pizzaioli. Hanno avviato pizzerie rinomate come i Tre Scugnizzi a Niguarda e la Pizzeria Amalfi a Cormano in piazza Bernini.

In piena emergenza hanno deciso di “recapitare” la propria arte all’Ospedale Niguarda, per rendere un personale contributo   agli eroi di questa emergenza sanitaria: gli operatori sanitari.

Si sono rivolti alla Polizia Locale di Cormano per assicurarsi di avere titolo per spostarsi fuori comune, in ottemperanza alle direttive dell’ultimo Dpcm.

Hanno annunciato la consegna di 300 pizze in omaggio al personale sanitario che in questi giorni sta combattendo in prima linea sul fronte della battaglia al Coronavirus.

Papà, figlio, nipote e numerosi collaboratori si sono messi ad impastare grandi quantità per le numerose pizze da donare a medici, infermieri e a tutto il personale sanitario dell’Ospedale di Niguarda.

“Ci è sembrato un gesto normale – hanno spiegato – quasi il minimo per riuscire a ringraziare queste persone che si danno tanto da fare. Speriamo che altri seguiranno il nostro esempio, ognuno secondo le sue possibilità, per portare un raggio di sole in questi momenti difficili per tutti”.

“Grande senso civico nella cautela di accertarsi se fossero autorizzati a muoversi secondo i dettami del decreto, ma soprattutto grande cuore da parte del signor Antonio Amendola e dei collaboratori che ringraziamo con l’orgoglio di annoverare tra i nostri commercianti un esempio di responsabilità e generosità” è stato il commento del sindaco di Cormano Luigi Magistro.



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

A Origgio e Uboldo arrivano i droni: li userà la polizia locale

In dotazione della polizia locale consorziata di Uboldo e Origgio stanno per arrivare due droni: serviranno per sorvegliare il territorio dall’alto in particolari circostanze,...

Limbiate, anziana finisce nel canale con il cane: liberata e poi sanzionata

Un’anziana donna di Limbiate ed il suo cane sono stati liberati dall’intervento dei Vigili del fuoco e della Polizia locale, dopo che erano rimasti...
Coda Esselunga

Coronavirus, code all’Esselunga di Garbagnate: “Sindaco, anche noi ingressi per cognome”

Lunghe code anche questa mattina all'ingresso dell'Esselunga di Garbagnate. La situazione è peggiorata anche dal fatto che Esselunga ha istituito ormai da una settimana, di...

Incendio a Novate Milanese nella notte, in fiamme una cantina

Incendio nella notte a Novate Milanese. Attorno alle 3 sono divampate le fiamme in una palazzina di via De Amicis. Ad allertare i Vigili...

Paderno, la missione di Rino: “Preparo e porto pizze e pasti gratis negli ospedali...

“Per noi rimanere chiusi è un danno, ma anziché stare a casa a piangerci addosso vogliamo dare la nostra mano a chi ci aiuta”....

Lentate, incidente con la motosega: rischia di perdere una mano

Un uomo di 65 anni rischia l’amputazione di una mano in seguito ad una grave ferita con la motosega che si è procurato questo...
carabinieri

Limbiate, per evitare controlli spacciava droga solo in casa: scoperto e arrestato

Uno  spacciatore di droga di 21 anni, di Limbiate, aveva imposto ai suoi clienti di andarsi a prendere la dose a casa sua, perchè...
prima pagina notiziarioil notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !