Home SERIE TV "Unorthodox", la fuga di un'ebrea ortodossa in cerca della libertà

“Unorthodox”, la fuga di un’ebrea ortodossa in cerca della libertà

Netflix ha pubblicato in questi giorni UNORTHODOX, miniserie in quattro episodi che si guarda tutta d’un fiato, basata sull’autobiografia di Deborah Feldman “Ex ortodossa. Il rifiuto scandaloso delle mie radici chassidiche”. E’ una storia vera, dunque, che racconta la fuga di una ragazza diciannovenne, Esty, dalla comunità ebraica ultraortodossa chassidica di New York. La protagonista, interpretata dall’eccezionale Shira Haas, costretta a un matrimonio combinato e all’obbligo familiare di avere un figlio, si sente troppo stretta per quella vita e mette da parte i soldi organizzando la fuga. Andrà a Berlino, dove conosce un gruppo di musicisti che diventeranno suoi amici e le daranno l’opportunità di riscattarsi. Ma il passato ritorna: presto arrivano in città il marito e il cugino, decisi a riportarla a casa.

La sola interpretazione di Shira Haas, grandiosa e promettere attrice israeliana, vale tutta la serie. E’ perfettamente calata nel ruolo di una ragazza diversa dalle coetanee della comunità chassidica dov’è cresciuta, desiderosa di diventare musicista (suona e canta di nascosto perché è sconveniente per una donna farlo) e di costruirsi una nuova vita. Emblematico l’istante in cui entra nel lago vestita e si toglie la parrucca che nasconde la testa rasata (anche questa una tradizione che l’ha ferita nel profondo), immergendosi nell’acqua come per purificarsi e aprirsi a un nuovo futuro.

UNORTHODOX è un tuffo negli usi e costumi degli ebrei chassidici, molto integralisti, la cui cultura è al limite della misoginia, chiusi nella loro comunità, per nulla aperti al mondo. Una realtà dov’è difficile vivere senza rispettare le regole, dalla quale non sono rare le fughe di donne che si rifanno una vita altrove. Emblematico il matrimonio di Esty, fatto di riti rappresentati fedelmente coi costumi tipici, le ballate e le canzoni tramandati da generazioni. Notevoli gli sforzi della produzione, che si è avvalsa per altro di un direttore della fotografia capace di rendere perfettamente le atmosfere del passato della protagonista, raccontato di pari passo col presente vissuto in una Berlino moderna e multiculturale.

Interessante, dopo avere seguito la storia di Esty, il documento extra reso disponibile da Netflix con le interviste al cast, alle autrici  Anna Winger e Alexa Karolinski  e alla bravissima attrice-regista Maria Schrader.

Foto: Italiaserie /  Cineuropa.org / Cinematographe


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Polizia Arresto

Trafficante di essere umani si nascondeva a Uboldo, tradito dal contratto d’affitto

Un albanese di 34 anni, residente a Uboldo, è stato arrestato per traffico di esseri umani. Inseguito da un mandato di arresto europeo, emesso...

Tragedia a Cislago, muore d’infarto a soli 18 anni

Addio ad Alessandro Zorzan, morto a 18 anni per un arresto cardiaco. Un destino davvero crudele quello che se l’è portato via nel maneggio...

Limbiate, incendio nell’ex manicomio di Mombello

Incendio ieri pomeriggio a Limbiate, nel complesso dell'ex ospedale psichiatrico Antonini di Mombello. Le fiamme, divampate nel retro dello stabile, hanno avvolto tutto e ad...

Il commosso addio a Stefano, indimenticabile collaboratore di Gs Robur e Club Tennis Ceriano

Una mattina come tante ieri alla Robur, Michele il barista apre la sede e attende Vincenzo Girimonte e Stefano Caporali, i “ragazzi della manutenzione”...

Brugherio, svolta nel caso dell’anziana strangolata

Svolta nelle indagini per l’anziana donna deceduta nella nottata del 7 agosto nell’ospedale di Vimercate. Nel pomeriggio odierno i Carabinieri della Stazione di Brugherio hanno...
Limbiate incendio tram

Varedo, incendio al deposito dei tram della Milano-Limbiate

Questo pomeriggio verso le 16 all'interno del deposito dei tram ATM di Varedo, a pochi passi da Limbiate, c'è stato un principio di incendio. ...

Truffa dello specchietto, colpo fallito a Uboldo

I malviventi che tentano la “truffa dello specchietto” insistono, anche se ormai questo raggiro è ben noto e pochi ci cascano. Infatti hanno fallito...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !