HomeNORD MILANOCoronavirus, Electrolux riapre le fabbriche ma non a Solaro

Coronavirus, Electrolux riapre le fabbriche ma non a Solaro

  

Electrolux
Electrolux Solaro (foto d’archivio)

Electrolux riapre alcuni stabilimenti italiani, ma non quello di Solaro.
La multinazionale svedese ha ottenuto in via libera dal Governo e l’accordo con i sindacati per riaprire, con una serie di accorgimenti di protezione per i lavoratori, alcuni degli stabilimenti in Italia.

In Italia Electrolux ha cinque stabilimenti produttivi e 4.600 dipendenti, che rappresentano circa un quarto del suo volume produttivo europeo.

I siti produttivi di Electrolux in Italia sono chiusi dal 23 marzo. I negozi italiani di rivendita di elettrodomestici stanno ora riaprendo ed Electrolux “ha bisogno in parallelo di ripartire con la produzione, anche se a un ritmo ridotto, per mantenere una competitività a lungo termine di questi siti e proteggere gli investimenti fatti nel Paese” -si legge in una nota ufficiale della società.

Secondo Jonas Samuelson, presidente e amministratore delegato di Electrolux “Gli elettrodomestici e il servizio di assistenza sono essenziali per i consumatori che sono attualmente per la maggior parte a casa e stanno quindi utilizzando gli elettrodomestici più che mai. Con la riapertura dei negozi di elettrodomestici e attraverso i canali online abbiamo la possibilità di rispondere alla domanda del consumatore ma abbiamo altresì bisogno di assicurare la fornitura di prodotti”.

Per Ernesto Ferrario, presidente e amministratore delegato di Electrolux Italia, “Si tratta del futuro delle nostre attività in Italia. Sono fiducioso che attraverso queste misure possiamo assicurare un ambiente di lavoro sicuro per i nostri dipendenti salvaguardando al tempo stesso la continuità del business”.

Secondo quanto riferito dai rappresentanti sindacali di Solaro, la richiesta di riapertura non riguarda i siti di Solaro e di Cerreto d’Esi (An), dove si producono, rispettivamente, lavastoviglie e cappe da cucina, e sarebbe invece limitata a Susegana (Tv), Porcia (Pn) e Forlì, dove si producono lavabiancheria, piani cottura, forni e frigoriferi.

“L’azienda ha informato che intende ampliare e condividere con le Rsu di tutti gli stabilimenti, un protocollo di sicurezza prima del riavvio della produzione” -sottolinea una nota sindacale.

I primi stabilimenti a ripartire, già in settimana saranno Porcia e Susegana. 

Già prima della chiusura totale dello stabilimento di Solaro erano state implementate protocolli di sicurezza a garanzia dei lavoratori, con le distanze e l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

Con la chiusura, tutti i dipendenti sono entrati in cassa integrazione Covid, ma adesso cresce la preoccupazione per uno stabilimento che già prima degli effetti disastrosi del contagio mostrava qualche difficoltà in termini di volumi produttivi e quindi di esubero di personale.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Alfonso Signorini, l’intervista a Verissimo: “A Cormano, la mia infanzia e il bullismo”

"Non vedevo più quei posti da tanto. La mia casa non l'ho più vista da quando se ne sono andati i miei genitori". Alfonso...

Incendio al distributore tra Senago e Paderno: vigili del fuoco in azione

Incendio al distributore di benzina Eni di via Risorgimento, al confine tra Senago e Paderno Dugnano. È accaduto oggi, domenica 24 ottobre. Quello che inizialmente...

“Io Non Rischio” a Bollate, i volontari della Protezione Civile in piazza con buone...

Insieme alla scoperta delle buone pratiche da adottare in caso di emergenza. "Io non rischio" è la campagna di comunicazione della Protezione Civile che...

La youtuber Clio Zammatteo lascia New York per vivere a Gerenzano, accolta dal sindaco

La notizia dell’arrivo a Gerenzano della celebre imprenditrice e youtuber Clio Zammatteo, in arte ClioMakeUp,  è ormai nota ed è stata accolta con gioia...
Talamoni Cogliate Limbiate

Attanasio, Ferrario e il Gruppo volontari: Limbiate e Cogliate protagonisti al Premio Talamoni

L’ambasciatore di Limbiate ucciso in Congo, l’artista di Cogliate e i volontari di Cogliate sono tra i destinatari del Premio Talamoni, la massima benemerenza...

Soccorso a Cislago anziano in stato confusionale: i vigili trovano la sua auto e...

Un uomo di 81 anni in stato confusionale non trova più l’auto e viene soccorso dai vigili, che riescono a rintracciare la sua vettura...

Limbiate, travolto da un’onda in Costarica: muore Marco, volontario di 27 anni

Una vera tragedia quella che si è abbattuta sulla comunità di Limbiate mercoledì 20 ottobre, quando dal Costarica è giunta la notizia della morte...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !