HomeBRIANZACogliate, spacciatore arrestato nel bosco, perquisizione a casa con l'autoscala dei pompieri

Cogliate, spacciatore arrestato nel bosco, perquisizione a casa con l’autoscala dei pompieri

arrestato
foto di repertorio

I carabinieri di Cesano Maderno hanno arrestato a Cogliate un marocchino di 37 anni per spaccio di droga, che era stato fermato nel Parco delle Groane e di cui è stata perquisita l’abitazione con i Vigili del fuoco.

L’uomo arrestato, A.F. è in attesa di regolarizzazione sul territorio italiano, anni 37, disoccupato, è stato colto in flagranza per la detenzione ai fini di spaccio di cocaina, del peso complessivo di grammi 16, già suddivisa in dosi. Al momento del fermo, addosso aveva anche 310 euro in contanti.

Lo spacciatore, da giorni monitorato, è stato sorpreso all’uscita della piazza di spaccio che si stava radicando nell’area boschiva del Parco delle Groane di pertinenza del Comune di Cogliate.

A nulla è valso il tentativo di disfarsi dello stupefacente custodito in due involucri lanciato nella sterpaglia alla vista della pattuglia, prontamente recuperato dai militari dopo aver impedito la fuga a piedi all’extracomunitario.

L’uomo ha anche provato a fornire un indirizzo falso della propria dimora, conducendo gli operanti nell’abitazione di un’amica, ma veniva tradito da un video presente sul suo telefonino grazie al quale, anche con la collaborazione della Polizia locale di Cogliate,  veniva individuato il vero domicilio, situato al quarto piano di un appartamento sempre del comune di Cogliate.

La conseguente perquisizione qui condotta, con l’aiuto dei Vigili del fuoco di Monza che consentivano con l’autoscala l’accesso in casa dal balcone, permetteva l’ulteriore rinvenimento e sequestro della somma in contanti di 2.330 euro, ben occultata dietro un mobile, anche questa ritenuta di provenienza illecita.

A seguito del processo per direttissima celebratosi il giorno seguente in videoconferenza, il Giudice del Tribunale di Monza ha convalidato l’arresto e, in attesa di definitiva sentenza, ha disposto l’obbligo di presentazione alla firma in caserma.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Omicidio Arese, dopo avere ucciso la moglie, ha provato ad ammazzare anche il figlio

“Ho ucciso tua madre, ora tocca a te”. Sono le parole che avrebbe pronunciato Jaime Moises Rodriguez Diaz, il 41enne messicano che sabato mattina...
caronno danni temporale

Vento e temporale, danni a Caronno Pertusella e pianta caduta sulla Milano-Meda

Numerosi interventi dei Vigili del fuoco nella nostra zona per il maltempo di questo pomeriggio, domenica 20 giugno. Situazioni più critiche nella zona tra...

Biassono, i Vigili del Fuoco salvano uno scoiattolo caduto dentro una canna fumaria |...

Oggi, domenica 20 giugno, alle ore 8.30 intervento di soccorso particolare nel Comune di Biassono, in Via Alberto da Giussano 26B, per il recupero...
carabinieri chiusura locale

Rapinata gioielleria a Saronno, persa la refurtiva durante la fuga

Due rapinatori di una gioielleria in fuga, perdono la refurtiva inseguiti da passanti e carabinieri, e adesso sono ricercati. E' successo a Saronno questo pomeriggio...

Piove al palasport di Caronno, il Volley: “Rischiamo il prossimo campionato”

Ogni volta che c’è un temporale, continua a piovere dal tetto del palasport di Caronno Pertusella, col risultato che le partite di basket e...

Omicidio ad Arese, in casa anche i tre figli della coppia che hanno dato...

C’erano anche i tre figli della coppia questa mattina in casa ad Arese, dove un uomo di 41 anni ha ucciso a coltellate la...
Solaro investiti

Solaro, marito e moglie investiti sulla Saronno-Monza

Due persone sono state investite questa mattina a Solaro, sulla Saronno-Monza davanti alla Farmacia Comunale n.1. L’incidente si è verificato poco dopo le 9,15 in...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !