Home Prima Pagina Giornata internazionale dell’infermiere: in Italia 12mila contagiati e 39 morti

Giornata internazionale dell’infermiere: in Italia 12mila contagiati e 39 morti

Si celebra oggi, martedì 12 maggio, la Giornata internazionale dell’infermiere, proprio nel bicentenario della nascita di Florence Nightingale, nota come “la signora con la lanterna”. La Florence nacque a Firenze nel 1820 e applicò per prima il metodo scientifico e la statistica all’infermieristica.

Un’innovatrice considerata la fondatrice dell’infermieristica moderna. E’ stata anche la prima a proporre un’organizzazione “strategica”per gli ospedali da campo. Mai come in questo periodo di epidemia da Covid-19 la figura dell’infermiere è al centro dell’attenzione.

Instancabili, generosi, in prima linea: insieme agli altri operatori sanitari infermiere e infermieri stanno contribuendo in modo essenziale a contrastare il coronavirus. Pagandone però un prezzo molto alto.

Dall’inizio della pandemia in Italia sono stati 12mila gli infermieri contagiati, e 39 i morti. Di questi, quattro si sono tolti la vita.

La presidente della Fnopi (Federazione Nazionale delle professioni infermieristiche) Barbara Mangiacavalli, ha spiegato alla stampa che sui 39 decessi registrati, il 30% è relativo a professionisti che operano nelle Rsa mentre, tra i circa 12.000 casi positivi, il 60% è stato registrato in Lombardia, il 10% in Emilia Romagna e l’8% in Veneto”.

Insieme agli infermieri anche i medici hanno pagato un alto prezzo: i deceduti sono 160.

Per ringraziare la categoria si è espresso anche Papa Francesco, nel suo messaggio all’inizio della messa del mattino a Casa Santa Marta: “Preghiamo oggi per gli infermieri, le infermiere, uomini, donne, ragazzi, ragazze, che hanno questa professione, più di una professione, è una vocazione, una dedizione”.

“Il Signore li benedica. In questo tempo della pandemia hanno dato esempio di eroicità. E alcuni hanno dato la vita”.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Fermi a comprare droga in macchina, rischio incidenti a Origgio e Uboldo

“Continuiamo a rischiare incidenti per colpa di chi si ferma a comprare droga”. Si moltiplicano le segnalazioni di automobilisti esasperati da quanto sia divenuta...
lavori strada

Milano-Meda: cantieri mobili di giorno e chiusure di notte per manutenzione

Riprendono da stanotte i cantieri sulla Milano – Meda per attività di manutenzione straordinaria e per le indagini previste nell’operazione ponti sicuri. I controlli sotto...
vaccino sindaci

Vaccino: Lazzate, Misinto, Cogliate e Ceriano lo fanno in proprio, nella sede della Croce...

Da questo pomeriggio gli anziani over 80 di Lazzate, Misinto, Cogliate e Ceriano Laghetto, stanno ricevendo la vaccinazione anti-Covid dal loro medico di base,...
carabinieri controllo Groane

Carabinieri travestiti da runners prendono pusher 22enne tra Solaro e Limbiate

Nella giornata di sabato 6 marzo i Carabinieri del Nucleo operativo di Saronno hanno arrestato un 22enne di origine marocchina per spaccio di sostanze...

8 marzo, “Just Like a woman” uno spettacolo sull’universo femminile col patrocinio di Saronno

«Femminicidio fenomeno impressionante, scuote la coscienza del paese». Lo ha detto questa mattina il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione della celebrazione al...

Covid, Draghi valuta l’idea di una super zona rossa per tutta Italia da settimana...

La situazione covid in Italia è tornata a complicarsi ulteriormente nelle ultime settimane e, nonostante le misure restrittive prese negli ultimi giorni (tra cui...

Troppo difficile lavorare a casa? A Origgio si può fare smart-working a Villa Borletti

Possono essere tanti gli ostacoli allo smart-working: figli a casa da scuola che hanno bisogno di attenzioni, rumori e vociare continui, incombenze domestiche varie....
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !
"