Home Prima Pagina Fase 2, Conte: "Per bar e ristoranti riapertura non significherà ripresa economica"

Fase 2, Conte: “Per bar e ristoranti riapertura non significherà ripresa economica”

“Da lunedì 18 maggio riaprono i negozi di vendita al dettaglio, tutti i servizi legati alla cura della persona come parrucchieri, estetisti, ma anche bar e pasticcerie”, lo ha confermato il presidente del consiglio Giuseppe Conte nella conferenza stampa di sabato 16 maggio. “Riaprono anche i musei e dal 25 maggio palestre e piscine. Dal 15 giugno è la volta di teatri, cinema e sarà a disposizione dei bambini un ventaglio di offerte a carattere ludico ricreativo”. Saranno liberi gli spostamenti all’interno della propria regione senza più il bisogno di autocertificazione. 

“Per alcuni settori come bar e ristoranti, riapertura non significherà ripresa economica. Sono consapevole che il decreto rilancio, nonostante i 55 miliardi non potrà essere la soluzione di tutti i problemi economici. Stiamo dando una mano a ripartire”. 

Riprendono la vita sociale e gli incontri con gli amici. Rimane il divieto per chi è positivo a virus o è in quarantena, ma anche per chi ha sintomi riconducibili al Covid e il divieto di creare assembramenti in luoghi pubblici. Si dovrà rispettare la distanza di almeno 1 metro e di portare sempre la mascherina. 

“Abbiamo predisposto un piano nazionale di monitoraggio che arriveranno quotidianamente dalle regioni”, ha detto il presidente del consiglio Giuseppe Conte. “Così potremo intervenire in maniera mirate con possibili restrizioni”. Le regioni si sono impegnate a mantenere le distanze sociali in ogni luogo “per garantire sicurezza in tutte le attività, affrontando un rischio calcolato con il rischio che la curva epidemiologica potrà tornare a salire. Ora dobbiamo far correre l’economia del nostro Paese, ci dedicheremo alle semplificazioni”. 

Conte ha anche ricordato il caso della Lombardia: “Lì si sta vivendo la prova più difficile. Per questo dico ai lombardi di stare attenti, portiamo sempre la mascherina. La Lombardia può fare le proprie autovalutazioni e in base al nostro decreto può introdurre misure restrittive, noi abbiamo vigilanza di coordinamento” (leggi qui l’articolo). 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Uboldo come Caronno: arriva l’Isola del Riuso per riciclare i rifiuti

Anche Uboldo, come Caronno Pertusella, avrà la sua isola del riuso. Non sarà proprio uguale, né delle medesime dimensioni, ma la finalità è la...
Lazzate Henkel

Crisi Henkel, con la chiusura di Lomazzo a rischio anche il maxi magazzino di...

Non solo la chiusura confermata dello stabilimento Henkel  di Lomazzo, ma anche l'ipotesi di un forte ridimensionamento del nuovissimo magazzino di Lazzate.  Pessime notizie...
Covid Lombardia Milano

Lombardia in arancione rafforzata da mezzanotte, scuole chiuse, aree gioco vietate

Dalla mezzanotte di oggi e fino al 14 marzo tutta la Lombardia sarà in zona arancione rinforzata (scuole chiuse, solo i nidi aperti). Il presidente...

Saronno, le ritirano per sbaglio la patente nuova: “Ho guidato un anno senza saperlo”

Da circa un anno circolava con la patente scaduta senza saperlo: non perché non l’avesse rinnovata, ma perché la polizia locale di Saronno le...
carabinieri

Cusano, lite per l’eredità, lo zio accoltella due nipoti

Ieri mattina  a Cusano Milanino, i carabinieri della locale stazione  sono intervenuti in via Mazzini per un'accesa lite famigliare al culmine della quale lo...

Paderno Dugnano, al via le vaccinazioni anti-Covid al Centro Anziani di Calderara

Nella mattinata di ieri, 3 marzo, sono iniziate a Paderno Dugnano le vaccinazioni anti-Covid per i cittadini over 80 presso il Centro Anziani di...
solidarietà stipendio

La solidarietà con lo stipendio garantito

A volte forse dovrei mordermi la lingua, o meglio, la penna, ma proprio non ci riesco… Noi italiani siamo un popolo che ha la...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !