HomeBRIANZACentri estivi: comuni e parrocchie al lavoro, servono spazi ed educatori

Centri estivi: comuni e parrocchie al lavoro, servono spazi ed educatori

centri estivi
Foto di Anja🤗#helpinghands #solidarity#stays healthy🙏 da Pixabay

Centri estivi: comuni e parrocchie si stanno organizzando per cercare di partire dal prossimo 15 giugno, data fissata dall’ultimo Decreto del presidente del consiglio dei ministri.

Le indicazioni fornite riguardano in particolare il rapporto tra bambini-ragazzi utenti ed educatori.

Le attività saranno effettuate a piccoli gruppi di età omogenea, con un rapporto numerico massimo fra operatori e ragazzi diverso in relazione all’età degli utenti.

Rapporto bambino-educatore per età 

Per i bambini in età di scuola dell’infanzia è consigliato un rapporto di un adulto ogni 5 bambini; per i bambini in età di scuola primaria un rapporto di un adulto ogni 7 bambini; per gli adolescenti in età di scuola secondaria, un rapporto di un adulto ogni 10 adolescenti.

I gruppi, detti anche “cellule” dovranno restare stabili nel tempo, cioè i bambini restano sempre gli stessi, con gli stessi operatori, per limitare le possibilità di contagio e per rintracciare, testare ed isolare rapidamente in caso di individuazione di caso positivo.

Temperatura, lavaggio mani ed ingressi differenziati

Ci sarà l’obbligo di lavarsi le mani in entrata, ad ogni cambio di attività, dopo l’uso dei bagni e prima del pasto e in uscita. Ingressi scaglionati nel tempo (5-10 minuti), separati dall’uscita, misurazione della temperatura ogni giorno per bambini e operatori.

Per garantire il rispetto di queste indicazioni serviranno molte strutture: anche se dovrà essere privilegiata l’attività all’aperto è evidente che occorreranno spazi chiusi per fronteggiare eventuali giornate di maltempo e per lo svolgimento di particolari attività.

Scuole, centri sportivi, parchi 

Per questo motivo le amministrazioni comunali stanno censendo le strutture utilizzabili, pensando innanzitutto agli edifici scolastici, ai centri sportivi, alle palestre, oltre ai parchi. Per le parrocchie naturalmente si partirà dagli oratori, ma le presenze dovranno essere fortemente ridotte.

Da non sottovalutare la questione dei costi: l’obiettivo è quello di riuscire a proporre una quota che sia accessibile per le famiglie e a ottenere la possibilità di utilizzare il “bonus baby sitter” concesso dal Governo anche per questo tipo di servizio.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Camion di traverso tra Rovello Porro e Turate, assalto al Monopolio

Tre grossi camion messi di traverso a bloccare la principale strada di collegamento tra Rovello Porro e Turate, hanno mandato in tilt il traffico...
rave party solaro

Rave Party a Solaro, al confine con Saronno: decine di giovani tra musica e...

Un rave party si è svolto nella notte tra sabato e domenica a Solaro, in via vicinale della Calos, a ridosso del confine con...

Incendio ex Snia non ancora spento, continue segnalazioni da Limbiate e Varedo per bruciore...

Un fortissimo odore acre di plastica bruciata ha creato scompiglio anche nei comuni vicini all'ex Snia di Varedo, dove sabato scorso  si è sviluppato...
Novate Milanese Gheppio

Novate Milanese, gheppio bloccato in un capannone, liberato dalla Polizia provinciale | VIDEO

La Polizia provinciale dell’Area Metropolitana di Milano è intervenuta a Novate Milanese per la liberazione di un gheppio in difficoltà all’interno di un capannone...

Lotta allo Spaccio nelle Groane, sequestro di cocaina e due denunce

Continuano le operazioni della Polizia Locale nell'ambito del progetto "Parco Groane e Stupefacenti". Nella giornata di ieri la task force è stata impegnata in un...

Incendio ex Snia a Varedo, Arpa: “Situazione sotto controllo”

Sono arrivati degli aggiornamenti circa la situazione nell'area della ex Snia, interessata nella giornata di ieri da un maxi incendio nel quale, stando ai...
varedo incendio snia

Incendio ex Snia a Varedo, l’Arpa: rifiuti sotto sequestro da più di tre anni,...

A distanza di ore dall'inizio dell'incendio devastante nell'ex Snia di Varedo e anche a distanza di chilometri, si continuano a sentire gli effetti del...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !