Home BRIANZA Centri estivi: comuni e parrocchie al lavoro, servono spazi ed educatori

Centri estivi: comuni e parrocchie al lavoro, servono spazi ed educatori

centri estivi
Foto di Anja🤗#helpinghands #solidarity#stays healthy🙏 da Pixabay

Centri estivi: comuni e parrocchie si stanno organizzando per cercare di partire dal prossimo 15 giugno, data fissata dall’ultimo Decreto del presidente del consiglio dei ministri.

Le indicazioni fornite riguardano in particolare il rapporto tra bambini-ragazzi utenti ed educatori.

Le attività saranno effettuate a piccoli gruppi di età omogenea, con un rapporto numerico massimo fra operatori e ragazzi diverso in relazione all’età degli utenti.

Rapporto bambino-educatore per età 

Per i bambini in età di scuola dell’infanzia è consigliato un rapporto di un adulto ogni 5 bambini; per i bambini in età di scuola primaria un rapporto di un adulto ogni 7 bambini; per gli adolescenti in età di scuola secondaria, un rapporto di un adulto ogni 10 adolescenti.

I gruppi, detti anche “cellule” dovranno restare stabili nel tempo, cioè i bambini restano sempre gli stessi, con gli stessi operatori, per limitare le possibilità di contagio e per rintracciare, testare ed isolare rapidamente in caso di individuazione di caso positivo.

Temperatura, lavaggio mani ed ingressi differenziati

Ci sarà l’obbligo di lavarsi le mani in entrata, ad ogni cambio di attività, dopo l’uso dei bagni e prima del pasto e in uscita. Ingressi scaglionati nel tempo (5-10 minuti), separati dall’uscita, misurazione della temperatura ogni giorno per bambini e operatori.

Per garantire il rispetto di queste indicazioni serviranno molte strutture: anche se dovrà essere privilegiata l’attività all’aperto è evidente che occorreranno spazi chiusi per fronteggiare eventuali giornate di maltempo e per lo svolgimento di particolari attività.

Scuole, centri sportivi, parchi 

Per questo motivo le amministrazioni comunali stanno censendo le strutture utilizzabili, pensando innanzitutto agli edifici scolastici, ai centri sportivi, alle palestre, oltre ai parchi. Per le parrocchie naturalmente si partirà dagli oratori, ma le presenze dovranno essere fortemente ridotte.

Da non sottovalutare la questione dei costi: l’obiettivo è quello di riuscire a proporre una quota che sia accessibile per le famiglie e a ottenere la possibilità di utilizzare il “bonus baby sitter” concesso dal Governo anche per questo tipo di servizio.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Lentate, gravissimo incidente sul lavoro: 65enne perde quattro dita di una mano

Un gravissimo incidente sul lavoro è accaduto questo pomeriggio, venerdì 5 marzo, a Lentate sul Seveso, dove un uomo di 65 anni ha perso...
Bollate incidente

Bollate, incidente con auto ribaltata, 3 feriti tra cui un bambino

Uno spaventoso incidente stradale ha causato il ferimento di tre persone questo pomeriggio a Bollate, tra cui un bambino di 5 anni. L’incidente si è...

Effetto Covid in Italia: 108mila morti oltre la media in 10 mesi

E’ stato da poco pubblicato il report dell’Istat, l’Istituto nazionale di statistica, che fotografa gli effetti del Covid sulla mortalità in Italia nel 2020....

Scherma, ingegnere di Saronno progetta un casco speciale per non vedenti I VIDEO

Un semplice 'bip' a volte può fare la differenza. Lo sanno bene Laura Tosetto e Alessandro Buratti, atleti di scherma non vedenti tra i...

Ceriano, cantieri in corso nelle scuole, centro sportivo e strade. Crippa: “Interventi importanti per...

A Ceriano Laghetto proseguono i lavori nei vari cantieri aperti sul territorio comunale nelle scorse settimane. Si tratta di lavori pubblici e di opere...
asilo bambini

Scuole chiuse ma non per tutti: frequenza da garantire a figli di sanitari e...

Scuola in presenza in zona rossa (o arancione scuro) per gli alunni con bisogni educativi speciali ma anche per i figli di operatori sanitari,...

Le lacrime di sangue di Achille Lauro a Sanremo 2021 ideate a Saronno

  L’esibizione sul palco dell’Ariston è stata, è il caso di dirlo, da "lacrime e sangue". Achille Lauro continua a sorprendere e anche in questa...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !
"