Home BOLLATESE Fase 2, bar coi tavolini all'aperto, piove all'improvviso e arrivano i carabinieri

Fase 2, bar coi tavolini all’aperto, piove all’improvviso e arrivano i carabinieri

bar tavoli aperto
Foto di Thorsten Frenzel da Pixabay

Ieri, lunedì 18, è scattata la riapertura di bar e ristoranti, anche nella nostra zona del Nord Milano. E di sera si è messo a piovere senza che le previsioni lo annunciassero.
E’ stata una partenza lenta e faticosa, con molti locali rimasti semi deserti: poca gente a bere il caffè, ancor meno gente con la voglia di sedersi a pranzare o cenare, e questo è un segnale molto preoccupante.
Ma c’è stato un caso che ha messo in luce una grave carenza delle nuove norme per quanto riguarda bar e ristoranti.

Le norme dicono che è preferibile far sedere la gente all’esterno. Bene, ma cosa si fa se si mette a piovere? E, peggio ancora, se la pioggia non è prevista dal meteo, proprio come è accaduto lunedì sera?

Si deve restare seduti al proprio posto a prendersi l’acqua in testa? Il gestore deve  far andare via la gente che non ci sta all’interno? Bene, ma chi? I primi arrivati o gli ultimi?

Se la norma non lo chiarisce, nessuno vuole andare via, vogliono solo mettersi al riparo all’interno.

Lunedì sera è accaduto l’irreparabile: un locale della zona (uno dei pochissimi) aveva parecchie prenotazioni di giovani: li ha seduti tutti in ordine secondo le regole, ma verso le 21 ha cominciato a piovere (a sorpresa).
A quel punto i clienti hanno dovuto stringersi per stare sotto la tettoia, ed ecco che… sono arrivati i Carabinieri ed è facile immaginare che scatterà una sanzione salata.

Ma è giusto, se la norma non spiega come comportarsi in questi casi? Chi ha il potere legale di cacciare via un tavolo piuttosto che un altro? Come si deve regolare un ristoratore o barista, se il decreto non prevede e non regola questa situazione? Si cerca di usare il buon senso, certo, ma se non basta?



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

treni ritardi

Taglio dei treni da Saronno, il Comitato pendolari attacca: “Ma i politici saronnesi che...

Altro che 100% dei posti, dal 3 giugno sul nodo di Saronno, restano tagli dal 10 fino a quasi l’80% delle corse, a seconda...

Sottopasso ferroviario fra Gerenzano e Turate: ecco la nuova viabilità | FOTO

Il nuovo sottopasso veicolare tra i Comuni di Gerenzano e Turate, lungo la linea ferroviaria Milano-Saronno-Varese-Laveno, sarà completato questo venerdì: a partire dalle 9.30...
elicottero

Pedone investito, elicottero al Villaggio Snia, strada chiusa tra Ceriano Laghetto e Cesano Maderno

Un uomo di 68 anni è stato investito questo pomeriggio poco prima delle 14,30 a Cesano Maderno e in suo soccorso è atterrato anche...

Trenord, dal 3 giugno tornano sui treni tutti i posti pre-Covid, ma se ne...

Da mercoledì 3 giugno, il servizio ferroviario della Lombardia tornerà a offrire il 100% dei posti del periodo pre-Covid. Ogni giorno feriale, circolerà circa...

Gerenzano, volontari puliscono il Fontanile di San Giacomo | FOTO

Anche quest’anno è stata fatta la pulizia della vasca del Fontanile di San Giacomo a Gerenzano, risorgiva importante sotto l’aspetto naturalistico, storico, culturale e...
mascherine

Mascherine senza Iva: le prime a 50 centesimi in vendita nelle farmacie di Solaro

Adesso le mascherine chirurgiche nelle farmacie comunali di Solaro costano veramente 50 centesimi. Perchè almeno qui, finalmente, vengono vendute senza Iva, come previsto dall’entrata...

Paderno, contro la chiusura del passaggio a livello di Palazzolo: nasce comitato e raccolta...

- CLICCA QUI PER FIRMARE LA PETIZIONE SU CHANHE.ORG Comitato e petizione contro la chiusura del passaggio a livello di Palazzolo a Paderno Dugnano. Nei...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !