HomeBOLLATESEFase 2, bar coi tavolini all'aperto, piove all'improvviso e arrivano i carabinieri

Fase 2, bar coi tavolini all’aperto, piove all’improvviso e arrivano i carabinieri

bar tavoli aperto
Foto di Thorsten Frenzel da Pixabay

Ieri, lunedì 18, è scattata la riapertura di bar e ristoranti, anche nella nostra zona del Nord Milano. E di sera si è messo a piovere senza che le previsioni lo annunciassero.
E’ stata una partenza lenta e faticosa, con molti locali rimasti semi deserti: poca gente a bere il caffè, ancor meno gente con la voglia di sedersi a pranzare o cenare, e questo è un segnale molto preoccupante.
Ma c’è stato un caso che ha messo in luce una grave carenza delle nuove norme per quanto riguarda bar e ristoranti.

Le norme dicono che è preferibile far sedere la gente all’esterno. Bene, ma cosa si fa se si mette a piovere? E, peggio ancora, se la pioggia non è prevista dal meteo, proprio come è accaduto lunedì sera?

Si deve restare seduti al proprio posto a prendersi l’acqua in testa? Il gestore deve  far andare via la gente che non ci sta all’interno? Bene, ma chi? I primi arrivati o gli ultimi?

Se la norma non lo chiarisce, nessuno vuole andare via, vogliono solo mettersi al riparo all’interno.

Lunedì sera è accaduto l’irreparabile: un locale della zona (uno dei pochissimi) aveva parecchie prenotazioni di giovani: li ha seduti tutti in ordine secondo le regole, ma verso le 21 ha cominciato a piovere (a sorpresa).
A quel punto i clienti hanno dovuto stringersi per stare sotto la tettoia, ed ecco che… sono arrivati i Carabinieri ed è facile immaginare che scatterà una sanzione salata.

Ma è giusto, se la norma non spiega come comportarsi in questi casi? Chi ha il potere legale di cacciare via un tavolo piuttosto che un altro? Come si deve regolare un ristoratore o barista, se il decreto non prevede e non regola questa situazione? Si cerca di usare il buon senso, certo, ma se non basta?


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Saronno, la Polizia Locale rinnova il suo parco auto con mezzi non inquinanti

Ad inizio anno sono arrivati a Saronno tre nuovi mezzi che andranno a potenziare il parco auto a disposizione del comando di Polizia Locale...

Uboldo e Origgio: blitz e camminate frenano lo spaccio nei boschi

Buone notizie sul fronte dello spaccio di stupefacenti: sembra che il fenomeno, che attanaglia da sempre il territorio del Saronnese e in particolare il...
centro comitato maria letizia verga

Da “Il Centro” 15mila euro al Comitato Maria Letizia Verga per la cura...

L’iniziativa charity de “Il Centro” a favore del Comitato Maria Letizia Verga si è conclusa con la raccolta di una cifra importante: 15.000 euro...
Bollate auto sequestrata

Bollate, auto senza assicurazione e revisione e risulta anche sequestrata

  Venerdì in tarda mattinata la polizia locale di Bollate, durante l’espletamento di controlli con l’ausilio delle telecamere di videosorveglianza fortemente volute dall’assessore con delega...

Cusano, Carmine scomparso da un mese. Chi l’ha visto?: indagini per omicidio

“Come ha detto un carabiniere: io e mio padre eravamo come due sconosciuti sotto lo stesso tetto”.  A Chi l’ha visto? su Rai Tre,...
ambulanza

Incidente sul lavoro a Rozzano, quattro operai travolti e ustionati dall’acido formico

Sono in totale quattro gli operai che sono rimasti feriti in un incidente sul lavoro verificatosi oggi, mercoledì 26 gennaio, a Rozzano, nell'azienda farmaceutica...
Bollate condanna autocertificazione

Baranzate, trovato un cadavere a ridosso dell’autostrada A8 Milano-Varese

Il cadavere di un uomo dall’età apparente di 50 anni è stato trovato questa mattina in un prato tra la Varesina e l’autostrada A8,...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !