Home NORD MILANO Paderno, contro la chiusura del passaggio a livello di Palazzolo: nasce comitato...

Paderno, contro la chiusura del passaggio a livello di Palazzolo: nasce comitato e raccolta firme

CLICCA QUI PER FIRMARE LA PETIZIONE SU CHANHE.ORG

Comitato e petizione contro la chiusura del passaggio a livello di Palazzolo a Paderno Dugnano. Nei giorni scorsi l’Amministrazione comunale ha reso noto che entro 30 giorni Ferrovienord chiuderà l’attraversamento di via Coti Zelati come comunicato in una lettera dalla società di piazzale Cadorna (leggi qui l’articolo). 

Nel giro di poche ore cittadini e commercianti si sono mobilitati con la costituzione di un comitato contro questa decisione. “Non vorremmo trovarci di fronte a un accordo già preso,  vista la richiesta perentoria fatta da Ferrovie Nord alla attuale amministrazione comunale, a cui chiediamo l’assunzione di una posizione chiara e assoluta contro la chiusura del passaggio a livello, supportata non dalle dichiarazioni sui media, ma dalle azioni concrete a tutela del quartiere”, si legge in una nota del comitato. Per il Comitato di palazzolesi è “fondamentale mantenere un collegamento veicolare e ciclo pedonale direttamente con il centro paese e finora il passaggio a livello, con tutti i suoi pro e contro, è stato ed è ancora oggi il nostro cordone ombelicale”.

Per Ferrovienord l’alternativa al passaggio a livello sono i sottopassi ciclopedonali e veicolari costruiti 13 anni fa. “Riteniamo che sarebbe stata necessaria una valutazione preventiva dei disagi che potrà causare la chiusura del passaggio a livello”, commentano dal comitato. “Chi vive quotidianamente l’attraversamento della ferrovia (a piedi, in bici o in auto) intuisce che, alla rottura dell’attuale equilibrio, le contromisure proposte dal punto di vista viabilistico saranno molto probabilmente inefficaci”.

Così è stata avviata una petizione online che in pochi giorni ha superato le 600 firme. “Riteniamo che il problema non riguardi solamente Palazzolo Milanese“, concludono dal comitato. “Siamo a disposizione per supportare e stimolare tutte le azioni che l’Amministrazione comunale vorrà intraprendere auspicando la massima collaborazione, attraverso la formulazione di azioni concrete e immediate, sinergiche ma soprattutto condivise, di tutela del quartiere, del bene comune appunto e degli interessi sociali ed economici di tutti i cittadini e di tutte le categorie coinvolte”.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

cocaina mascherina monopattino

Cocaina nella mascherina e fuga in monopattino, spacciatore arrestato a Milano

La Polizia di Stato ha arrestato l’altra notte a Milano un uomo per detenzione e spaccio di droga: aveva la cocaina nascosta nella mascherina...
metropolitana coltello

Vuol salire in metropolitana senza mascherina e tira fuori un coltello, 71enne arrestato

La Polizia è intervenuta ieri mattina alla fermata della metropolitana di Lambrate dove un 71enne senza mascherina pretendeva di salire a bordo di uno...

Gianni Rodari insegnò a Uboldo: conservato qui uno dei suoi quaderni

Nel centesimo anno dalla nascita di Gianni Rodari, celebrato ieri, si riscopre il forte legame di Uboldo col famoso scrittore di libri per bambini. Un...
donna computer mail

Brugherio, quasi 2 anni di mail oscene ad una coppia e ai loro amici,...

Due anni di insulti a sfondo sessuale inviati a una coppia di coniugi e a loro colleghi e conoscenti: i carabinieri di Brugherio sono...

Covid, l’appello del sindaco di Cislago ai ragazzi: “Aiutateci, rinunciate a divertimento e socialità”

In questo periodo d’impennata dei contagi da Covid-19, il sindaco di Cislago Gianluigi Cartabia si appella ai giovani: “Aiutateci. i vostri bis bisnonni avevano...
PRIMA PAGINA NOTIZIARIO

Covid, numeri impressionanti, mentre mancano vaccini e medici; a Saronno caso di Tbc a...

Apertura inevitabilmente dedicata all’emergenza sanitaria anche questa settimana per il notiziario: la situazione è critica anche perché non ci sono ancora i vaccini antinfluenzali...

Dopo Saronno ci prova Caronno: in arrivo raffica di “Zone 30”

Dopo la sperimentazione non proprio felice di Saronno, dove il limite di 30 all’ora aveva creato una valanga di contestazioni, ci prova Caronno Pertusella:...
PRIMA PAGINA NOTIZIARIO
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !