Home CRONACA - In Lombardia con il Covid si è ridotta persino l'aspettativa di vita

In Lombardia con il Covid si è ridotta persino l’aspettativa di vita

aspettativa vita
Foto di Parentingupstream da Pixabay

Nelle scorse settimane si è sentito molto parlare di “mortalità in eccesso” ovvero della differenza nella mortalità nel 2020 rispetto alla mortalità negli stessi giorni e mesi degli anni precedenti, soprattutto nelle aree più colpite.

Si sono rincorse notizie contrastanti: qualcuno sosteneva che la mortalità rispetto agli anni precedenti si fosse ridotta, qualcun altro sosteneva che esistessero dei picchi di mortalità molto più alti rispetto a quelli già attribuiti a COVID. Dove sta la verità? Uno studio pubblicato recentemente (Simone Ghislandi, Raya Muttarak, Markus Sauerberg, Benedetta Scotti, “News from the front: Estimation of excess mortality and life expectancy in the major epicenters of the COVID-19 pandemic in Italy”, in medRxiv, DOI: 10.1101/2020.04.29.20084335) ha mostrato che nella prima parte del 2020 (fino al 15 aprile) COVID-19 ha ridotto di circa 5 anni l’aspettativa di vita dei maschi residenti nelle province italiane più colpite e di circa 4 anni quella delle donne.

Il calo di aspettativa di vita a livello locale è certamente la misura più significativa del costo umano dell’epidemia. Usando i dati dell’ISTAT, che a seguito dell’epidemia ha raccolto in tempo reale i dati di mortalità a livello comunale, gli autori di questo rigoroso lavoro di ricerca hanno calcolato la mortalità in eccesso nei primi tre mesi e mezzo del 2020 rispetto alla media dello stesso periodo negli ultimi cinque anni.

Hanno quindi calcolato una misura della mortalità diretta (comprensiva anche dei decessi da COVID non rilevati ufficialmente) e indiretta (comprensiva, ad esempio, dei decessi da mancato trattamento di altre patologie) nelle province di Bergamo, Brescia, Cremona e Lodi e nella regione Lombardia.

Mortalità aumentata del 300% nei comuni più colpiti

 

Le loro stime mostrano come anche nelle aree più colpite, fino all’1 marzo non si registra eccesso di mortalità, ma nei comuni più sfortunati, quando si consideri l’intero periodo 1 gennaio-15 aprile, l’eccesso raggiunge anche il 300%.

Come ormai sappiamo, gli ultrasettantenni hanno mostrato un eccesso di mortalità 66 volte superiore a quella degli under 60. Bergamo è la provincia con il più sensibile calo di aspettativa di vita sia per i maschi (8 anni), sia per le femmine (5,8 anni).

A Bergamo 3 anni in meno di aspettativa di vita 

Il risultato più sconcertante dell’articolo arriva verso la fine: gli autori hanno stimato il calo dell’aspettativa di vita su base annua, nell’ipotesi che la mortalità, per i mesi successivi, torni ai livelli medi degli ultimi cinque anni. Ne risulta un calo complessivo sempre molto marcato, con Bergamo che perde 3,5 anni di aspettativa di vita per i maschi e 2,5 anni per le femmine. Questi risultati ci suggeriscono di avere un eccesso di prudenza per garantire la salute nostra e dei nostri cari.

Valentina Rotondi, ricercatrice Oxford University 



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Cislago, sorgenti luminose per tutelare meglio i pedoni alla rotonda

Per la prima volta nel Saronnese, approda a Cislago il progetto “Pedone Smart”: l’illuminazione dei passaggi pedonali con speciali luci che non abbagliano e...

Ikea ci riprova con Rescaldina, al posto di un pezzo di Auchan

Dopo il "no" ricevuto nel 2014 dal Comune sull'accordo di programma aperto da Regione Lombardia, Ikea torna a Rescaldina, ma stavolta l'obiettivo è diverso:...

Caronno, il Politecnico di Milano disegna il futuro della Casa del Fascio

Il Politecnico di Milano farà uno screening della vecchia Casa del Fascio di Caronno Pertusella, per accertare lo stato dell’immobile e la fattibilità di...
De Rosa Morricone

“Ho raccontato Morricone, per ricordarlo come merita”, da Solaro le parole di De Rosa

Nell’immensa eredità culturale lasciata dal maestro Ennio Morricone, spentosi a Roma, all’inizio della settimana, all’età di 91 anni, c’è sicuramente il racconto della sua...
Bollate mascherine parlamento europeo

Da Bollate al Parlamento europeo: ecco le mascherine con i colori dell’Inter di Tina

Le maschere nerazzurre di Tina, da Bollate, arrivano fino al Parlamento Europeo. In questi tempi di pandemia, molte piccole aziende o artigiani hanno riconvertito le...
Gerenzano Tigros pubblicità Oreall

Gerenzano: si gira al supermercato Tigros la nuova pubblicità della L’Oréal

Ciak si gira… al supermarket Tigros la nuova pubblicità della L’Oréal Spot. Per ringraziare i lavoratori impegnati durante l'emergenza Covid. L’Oréal, gruppo francese leader mondiale nel...
ceriano droga

Ceriano, pistola e droga sottoterra, nuova scoperta col metal detector | FOTO

I volontari che stanno setacciando l'ex bosco della droga di Ceriano Laghetto con il metal detector, hanno portato alla luce all'inizio di settimana tre...
prima pagina Notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !