Home Prima Pagina Caronno Pertusella: ufficialmente nullatenente, muove un milione di euro, arrestato

Caronno Pertusella: ufficialmente nullatenente, muove un milione di euro, arrestato

La Polizia di Asti ha arrestato un uomo residente a Caronno Pertusella con l’accusa di riciclaggio.

L’uomo avrebbe movimentato su conti correnti di società fittizie e carte di credito poco meno di 1 milione di euro in un anno, pur risultando ufficialmente senza reddito e senza proprietà.

Indagine partita da Asti ha portato a Caronno 

L’attività d’indagine trae origine nel settembre 2019 da uno spunto investigativo della Sezione di Polizia Giudiziaria – Aliquota Polizia di Stato – presso il Tribunale di Asti.

Le indagini condotte dai poliziotti della Sezione di P.G., coordinate dal Procuratore della Repubblica di Asti  Perduca e dal Sostituto Procuratore  Macciò, hanno consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza a carico di un noto pregiudicato,   per plurimi fatti di riciclaggio.
Dagli accertamenti svolti dagli agenti è emerso che la somma riciclata dall’indagato in poco più di un anno sia di circa  900.000 euro

 

L’uomo è stato arrestato a Caronno 

Il provvedimento di custodia cautelare in carcere è stato eseguito il 10 giugno scorso a Caronno Pertusella, luogo dove viveva l’indagato, dalla Sezione di Polizia giudiziaria/aliquota Polizia di Stato che ha potuto avvalersi della collaborazione della Polizia locale di Caronno.

Le indagini, durate circa 6 mesi, hanno consentito di accertare come l’indagato, con a carico numerosi precedenti di polizia e giudiziari, si sia prestato a maneggiare denaro riconducibile ad una variegata tipologia di delitti, tra cui associazione per delinquere, appropriazione indebita, truffa, riciclaggio, autoriciclaggio, bancarotta fraudolenta e furto.

La tecnica per far sparire i soldi 

In particolare il denaro veniva accreditato su conti correnti e carte intestati all’indagato e/o alle sue ditte che di fatto non erano operative, provenendo da più società già coinvolte, al pari dei loro responsabili, in indagini penali anche per fatti di criminalità organizzata.

Il ruolo centrale e determinante dell’indagato è consistito nel ricevere su propri conti correnti ingenti somme di denaro che, immediatamente, per lo più lo stesso giorno dell’accredito, venivano ritirate in contanti presso Uffici postali e sportelli ATM di almeno 22 Comuni distribuiti su ben tre Regioni quali: Piemonte, Lombardia e Liguria. Con il risultato che, con tali prelievi effettuati a velocità davvero insolita e priva di alcuna giustificazione commerciale, i conti correnti e le carte venivano svuotati rendendo del tutto oscura la destinazione delle relative somme.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Senago scuola protesta

Senago, “La scuola non si chiude”, cartelli sulle cancellate e video di protesta...

“La Scuola non si chiude”, decine di cartelli sulle cancellate dei plessi scolastici  e video di protesta che diventano virali in queste ore a...

Incendio box, paura in centro a Bregnano, intervengono i pompieri di Lazzate | FOTO

I vigili del fuoco di Lazzate sono intervenuti questa notte nella confinante Bregnano insieme a quelii di Appiano Gentile e Lomazzo per l’incendio in...
ambulanza 13enne paderno

A soli 13 anni cade in strada in coma etilico tra Senago e Paderno...

Ieri pomeriggio,  un’ambulanza ha soccorso tra Paderno Dugnano e Senago un ragazzino di 13 anni colto da grave malore in strada e trovato in...
Bollate incidente

Bollate, morta la donna coinvolta nel grave incidente di ieri

Non ce l’ha fatta la donna di 55 anni rimasta coinvolta ieri sera nel gravissimo incidente stradale verificatosi in via Verdi a Bollate. Trasportata...

Incidente a Bollate, sono 4 i feriti nel frontale | FOTO

Sono in totale 4, tra cui una donna in condizioni gravissime, i feriti dello scontro frontale tra due auto avvenuto questa sera a Bollate. L’incidente...

Terribile incidente a Bollate, donna gravissima dopo un frontale | FOTO

Un terribile incidente stradale si è verificato questa sera poco prima delle 20,30 a Bollate. Uno scontro frontale spaventoso tra una Audi ed una...

Origgio, lavoratore ferma tre ladri che gli stanno rubando il furgone

Esce dalla ditta per tornare al suo furgone e trova tre ladri che stanno armeggiando attorno e dentro al veicolo. E’ la disavventura capitata giorni...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !
"