Home Prima Pagina Coronavirus: non è ancora morto, è “assopito”

Coronavirus: non è ancora morto, è “assopito”

Il Coronavirus non sarebbe ancora morto, ma solo “assopito”.

Gli scienziati di tutto il mondo continuano a ripetere che la lotta al Coronavirus non è ancora terminata e che è importante non abbassare la guardia.

Certo, c’è anche chi come il primario del San Raffaele Alberto Zangrillo che ha affermato che il virus è clinicamente morto in Italia, ma le sue parole (forse un po’ esagerate) sono state da molti fraintese: Zangrillo intendeva dire  che  negli ospedali non arrivano più persone con gravi forme di Coronavirus e questo lo affermava già un mese prima di lui la direttrice dell’Asst Rhodense Ida Ramponi, perché è un dato di fatto.

Da qui ad affermare che il virus sia clinicamente morto, però, appare un po’ una forzatura perché nessuno può sapere se sia clinicamente morto o soltanto in letargo: nessuno sa che cosa accadrà se dovesse arrivare una nuova ondata da quei Paesi del mondo in cui oggi la malattia sta ancora mietendo migliaia di vittime.

La cosa certa è che il virus, togliendo la parola “clinicamente”, non è affatto morto nella nostra zona: è ancora presente in modo strisciante, si fa poco notare ma c’è.

Lo dimostrano i due grafici che riportiamo in questa pagina: entrambi rappresentano il numero dei “nuovi positivi” (degli ultimi 7 giorni rispetto a ogni data) che si sono registrati nei principali comuni del Notiziario (da Bollate a Saronno, da Paderno Dugnano a Garbagnate); il primo grafico (colonnine in rosso) mostra l’andamento dal 3 aprile al 7 maggio, il secondo (colonnine in azzurro) mostra l’andamento solo nelle ultime due settimane, in una sorta di “ingrandimento” del primo grafico.

Come si può chiaramente notare dal grafico con le colonnine color rosso, il calo dei casi da inizio aprile è stato costante, fino a raggiungere il minimo il 19 maggio.

Poi dal 19 maggio (e qui passiamo al grafico in azzurro) l’andamento dei nuovi casi settimanali non è più stato in calo, ma ha vissuto un andamento altalenante, una sorta di alto e basso.

Come a dire che siamo riusciti a ridurre fortemente la presenza del virus fino al 19 maggio poi la situazione si è stabilizzata, il virus circola poco, ma circola ancora poiché nei comuni del notiziario si continuano a registrare più di 30 nuovi positivi a settimana (una media di 5 o 6 nuovi casi al giorno) e mai si è riusciti a scendere, per ora, sotto la soglia dei 30 casi a settimana.

Occorre dunque dar retta agli scienziati e continuare ad agire con prudenza: il virus non è morto, è assopito: non diamogli l’occasione di risvegliarsi.

E l’ennesima conferma è arrivata martedì sera: nella nostra zona non si sono registrati 5 o 6 nuovi casi, come è la media di questo periodo, ma addirittura 11. Occorre fare attenzione.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Referendum e comunali, nei seggi mascherine e lavaggio delle mani per 3 volte

Mascherine obbligatorie, igienizzazione delle mani, divieto di assembramenti. Da queste tre regole anti Covid inizia il lungo fine settimana nei seggi in tutta Italia...

Limido Comasco, coltivazione e spaccio di marijuana tra i nomadi. Un arresto e due...

Nella serata di ieri i Carabinieri di Mozzate hanno tratto in arresto un 33enne e denunciato i suoi fratelli di 36 e 26 anni,...
libri antichi

Ladri acrobati rubano libri preziosi: arrestato vertice dell’organizzazione criminale internazionale

Ladri acrobati si calano con le corde e rubano libri preziosi. Arrestato vertice dell’organizzazione criminale che agiva tra Italia, Romania e Regno Unito. Il 16 settembre...

Saronno, droga nascosta nel manubrio: denunciata la spacciatrice in bicicletta

La droga? Nascosta nel manubrio della bicicletta. Così è stata pizzicata e denunciata una donna di 38 anni a Saronno, già nota alle forze...

A Cislago degrado e inciviltà diffusi, sotto accusa cittadini e Comune

Situazione critica sul fronte del degrado a Cislago: scarichi di rifiuti sparsi ovunque; erba alta e mancata potatura di siepi e cespugli che rendono...
prima pagina notiziario

Bambini non in regola con la mensa mandati a casa; deviarono il torrente, il...

Il notiziario torna in edicola dando spazio alle elezioni amministrative che riguardano i comuni della nostra zona: da Bollate a Saronno, da Baranzate ad...

A Caronno in arrivo nuove ciclabili: stanziati 40mila euro per gli espropri

  Caronno Pertusella stanzia 40mila euro per espropriare le aree necessarie alla creazione del nuovo tratto di piste ciclabili fra le vie Lainate e Arese:...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !