Home EDITORIALI Lo sciopero... da casa

Lo sciopero… da casa

sciopero scuola
Foto di Jan Vašek da Pixabay

Lunedì 8 giugno, ultimo giorno di scuola, Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gild hanno proclamato uno sciopero generale di docenti e personale Ata. Ma le scuole sono chiuse, gli insegnanti lo stipendio lo prendono lavorando da casa e dunque ero curioso di capire quanta sarebbe stata l’adesione a quello sciopero. Ebbene, dai dati forniti dal Ministero l’adesione è stata ridicola, ben al di sotto del solito: solo lo 0,5%, ossia ha scioperato un dipendente ogni duecento. Il nulla.

A questo punto qualche considerazione dobbiamo farla, perché dobbiamo smettere di non vedere i nostri difetti. Più volte abbiamo scritto che in Francia i lavoratori hanno “le palle” e sanno scioperare davvero mentre in Italia sembra quasi che lo sciopero serva solo per attaccare un giorno e allungare il weekend per stare a casa. Ma se a casa ci sono già… allora non sciopero?

Lo sciopero proclamato da Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gild chiedeva risorse per potenziare gli organici, il tetto di 20 alunni per classe in presenza di bambini disabili, rigorosa applicazione delle misure anti-Covid, assunzione dei precari con almeno tre anni di servizio…

Bene. Ma qui non hanno scioperato nemmeno i 200mila precari! Che cosa vuol dire tutto questo? Che a docenti e personale Ata non interessa nulla di potenziare gli organici, della sicurezza e del problema precari? Che i sindacati non hanno più credibilità?

Oppure che noi Italiani se siamo a casa allora non prendiamo sul serio neppure uno sciopero fatto su temi seri? Cominciamo a farci qualche esame di coscienza, forse riusciremo a capire che abbiamo tanti difetti da correggere.

Piero Uboldi


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Droga, fra Garbagnate e Caronno spunta un capanno dello spaccio

Trovato nei boschi della frazione Bariola di Caronno Pertusella, in via Vivaldi al confine con Garbagnate, un accampamento dei pusher: una tenda dove spacciano...

Ladri scatenati nei cantieri di Uboldo e Origgio: rubano attrezzi usando l’autogrù

Si stanno moltiplicando i furti commessi ai danni dei cantieri edili. Al punto che si è diffusa la voce e molti responsabili mettono gli...
rissa covid

Maxi rissa al parco con catene e tirapugni, c’è anche un minorenne positivo al...

Nella giornata di ieri, alle ore 19,30 circa, a Sesto San Giovanni, i carabinieri della Compagnia di Sesto sono intervenuti nei pressi dei giardini...

Omicidio in ospedale a Garbagnate, dose letale allo zio: arrestato infermiere di Paderno

Avrebbe aumentato la dose di sedativi allo zio malato terminale presso l'ospedale di Garbagnate Milanese. Con questa accusa un infermiere di Paderno Dugnano è...
Limbiate tamponi code

Tamponi in auto a Limbiate e Monza, da domani prenotazione per evitare code

Da domani, giovedì 29 ottobre sarà attiva una pagina web  per la registrazione e l’accodamento degli utenti, in modo ordinato e controllato, per l’accesso...
ambulanza intossicati

Lite tra colleghi in ditta, ambulanze e carabinieri a Novate Milanese

Ambulanze, carabinieri e auto medica a Novate Milanese per una lite tra lavoratori in una ditta. L’allarme è scattato poco prima delle 13,30 con una...

A Gerenzano crolla ballatoio, ferita una donna

Nella tarda mattinata di oggi, mercoledì 28 ottobre,  è crollata parte di un balcone di una casa di corte a Gerenzano, in via 20...
PRIMA PAGINA NOTIZIARIO
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !