Home CRONACA - “Sistemava” le multe mai pagate a Milano, arrestato un altro vigile

“Sistemava” le multe mai pagate a Milano, arrestato un altro vigile

multe I Carabinieri del Comando Provinciale di Milano, in collaborazione con la Polizia Locale di Milano, hanno arrestato un vigile in servizio al comando del capoluogo.

Secondo l’accusa, dietro compensi in contanti, faceva sparire le ingiunzioni per contavvenzioni mai pagate.

E’ stata eseguita l’ordinanza di custodia emessa dal Tribunale di Milano su richiesta della locale Procura della Repubblica nei confronti di 1 agente della Polizia Locale, addetto all’Ufficio Ingiunzioni, ritenuto responsabile di accesso abusivo a sistema informatico, frode informatica ai danni della Pubblica Amministrazione e falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale.

Il provvedimento restrittivo è il risultato dello sviluppo investigativo dell’inchiesta convenzionalmente denominata “Ghisa Scura” nel cui ambito, il 26 luglio 2019, fu eseguita una misura di custodia in carcere nei confronti di 3 donne (1 agente e 2 operatori amministrativi), appartenenti allo stesso comando di Polizia locale, gravemente indiziate di analoghi reati.

Le investigazioni hanno ricostruito il modus operandi dell’odierno indagato il quale, alterando i dati sul sistema informativo di gestione delle contravvenzioni al codice della strada, ha consentito a cittadini compiacenti di regolarizzare formalmente la loro posizione debitoria derivante da ingiunzioni prefettizie emesse a seguito del respingimento di ricorsi per infrazioni stradali, a fronte del pagamento in contanti di una cifra sensibilmente inferiore a quanto dovuto che veniva trattenuta dal pubblico ufficiale e mai versata all’Ente comunale.

Nel corso di quest’ultima ricostruzione investigativa, è stata documentata la definizione fraudolenta di 71 ordinanze di ingiunzione prefettizie, così causando un danno erariale all’Ente Comunale stimato in oltre 12 mila euro ed è stato accertato il coinvolgimento di 33 cittadini (comuni cittadini, medici, artigiani, ristoratori etc.), denunciati all’autorità giudiziaria, in quanto concorrenti, a vario titolo, nell’attività fraudolenta.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Paderno Dugnano, al via le vaccinazioni anti-Covid al Centro Anziani di Calderara

Nella mattinata di ieri, 3 marzo, sono iniziate a Paderno Dugnano le vaccinazioni anti-Covid per i cittadini over 80 presso il Centro Anziani di...
solidarietà stipendio

La solidarietà con lo stipendio garantito

A volte forse dovrei mordermi la lingua, o meglio, la penna, ma proprio non ci riesco… Noi italiani siamo un popolo che ha la...
rissa mannaia

Rissa con mannaia e mazza da baseball in centro a Desio

Una rissa tra ragazzi in pieno centro con l'uso anche di una mazza da baseball e di una mannaia usata per minacciare i rivali:...

Solaro, rapine e aggressioni a coetanei, 5 minorenni portati in comunità

Cinque minorenni tutti residenti a Solaro sono stati prelevati dai carabinieri nelle loro abitazioni per essere condotti in comunità di rieducazione su disposizione del Tribunale...

Lombardia, rischio zona rossa: parte il piano di vaccinazione di massa

Nella giornata di oggi, 3 marzo, hanno effettuato il passaggio alla zona arancione rinforzata 18 comuni della Provincia di Mantova, 9 comuni della Provincia...
Bollate droga casa

Bollate, affidata in prova ai servizi sociali, spaccia droga in casa: 36enne arrestata

Ieri pomeriggio a Bollate (MI), la Polizia di Stato ha arrestato una cittadina italiana di 36 anni per detenzione ai fini di spaccio di...

“Ci hanno chiuso a Uboldo”: petizione chiede di modificare il rondò di Saronno

Non si rassegnano i residenti al confine con Saronno: l’isolamento nel quale vivono nell’ultimo tratto di via Ceriani a Uboldo li spinge a riproporre...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !