HomeNEI DINTORNICermenate, trovano lo smartphone ma pretendono 100 euro per riconsegnarlo, arrestati

Cermenate, trovano lo smartphone ma pretendono 100 euro per riconsegnarlo, arrestati

I carabinieri del nucleo radiomobile  di Cantù hanno tratto in arresto a Cermenate, in flagranza di reato, due giovani senegalesi per il reato di tentata estorsione, mentre pretendevano 100 euro da una donna per restituirle il cellulare che avevano ritrovato.

S.S., classe 1986, domiciliato citato Comune e T.M., classe 1998, domiciliato a Milano, entrambi cittadini senegalesi, sono finiti in manette grazie al tempestivo intervento dei carabinieri a cui si è subito rivolta la vittima. 

I fatti risalgono alla serata di ieri, quando una giovane donna, dopo aver smarrito il proprio smartphone, contattava con altro numero la propria utenza alla quale rispondeva uno dei due rei il quale le riferiva del rinvenimento del telefono.

La restituzione, però, non sarebbe stata a titolo gratuito: la vittima, per avere indietro il suo telefono, avrebbe dovuto sborsare denaro contante pari a 100 euro.
La richiesta di intervento della vittima   unita al celere intervento dei militari operanti, ha fatto sì che i due responsabili  venissero prontamente individuati presso l’area di servizio Esso e bloccati prima che venisse consegnato loro il denaro da parte della donna.

Gli operanti hanno così recuperato il cellulare occultato in una tasca dei pantaloni di T.M. (il quale, anche alla presenza dei militari, pretendeva il denaro) e di restituirlo alla legittima proprietaria, ancora fortemente spaventata dalla situazione venutasi a creare.

Le indagini  hanno consentito di cristallizzare, attraverso testimonianze e denuncia presentata dalla vittima, la piena responsabilità degli autori S.S. e M.R., che sono stati così tratti in arresto per tentata estorsione.
Gli arrestati, all’esito delle attività, sono stati condotti in carcere a  Como a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Cormano T-red sanzioni

Cormano, col T-red dei Giovi 320mila euro di sanzioni in due mesi

T-red dei Giovi, a Cormano ha fruttato 320mila euro di sanzioni in soli due mesi. Corrisponde a oltre 320mila euro l’importo delle sanzioni emesse a...

Baranzate, incendio in un capannone dismesso: vigili del fuoco in azione

Nella mattinata di oggi, martedì 15 giugno, intorno alle 10:50, un incendio è divampato all'interno di un capannone dismesso a Baranzate, in via Monte...

Paderno Dugnano, farmacia e ottico assaltati: negozi devastati e ladri in fuga

Due negozi assaltati (uno completamente devastato), un furgone-ariete rubato e abbandonato e una decina di ladri in fuga. Alle 5.30 di martedì con il...

I ragazzi di Caronno raccontano la pandemia: ecco il diario “La voce del cuore”

Le quinte elementari e le medie di Caronno Pertusella hanno fatto tesoro dell’esperienza della pandemia realizzando un “Diario Solidale” diverso da quello degli anni...
Denise Pipitone Cesate svola caso

Denise Pipitone, una segnalazione da Cesate porta alla svolta del caso

Scomparsa Denise Pipitone, la segnalazione di una ex cesatese getta nuova luce sul caso. è stata riconosciuta la donna che era con Danas nel video...

Saronno e il Brollo in lutto, addio a Don Pasquale: “Ha fatto la storia...

Lutto nella comunità pastorale di Saronno. Si è spento ieri notte a 86 anni Don Pasquale Colombo, per ventiquattro anni alla guida della parrocchia...
Bollate comune anello brillante

Limbiate, foglietti con insulti all’ex moglie sul posto di lavoro: arrestato

Ha infranto il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex moglie presentandosi a Monza dove lavora la donna, minacciandola e lanciandole addosso dei...
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !