Home EDITORIALI Vergogna italiana

Vergogna italiana

pulizie secchio
Foto di Myriam Zilles da Pixabay

Tante volte abbiamo sentito dire che “Gli stranieri fanno i lavori che noi non vogliamo più fare”. E’ vero, ma perché non li vogliamo più fare? Spesso perchè c’è dietro uno sfruttamento vergognoso. Se non lo sapete, ve lo racconto io, però poi, alla fine, non girate la testa dall’altra parte.

Vi racconto la storia di una ragazza straniera che vive nella nostra zona. Cercava lavoro in attesa che il nostro sistema “autarchico” le desse almeno la possibilità di provare a far riconoscere la sua laurea in Odontoiatria. Così ha trovato impiego come “cameriera al piano” in un hotel a 5 stelle in centro a Milano. Sulla carta era tutto regolare, pagata (da una cooperativa esterna) 7 euro all’ora, peccato che ci fosse l’obbligo di rifare perfettamente tre camere in un’ora, impresa impossibile, perché i turisti spesso sono dei maiali.

Entra in una camera e trova il vomito sul letto, in un’altra un gentil turista si è tagliato le unghie lasciandole tutte sulle lenzuola, in un’altra un uomo si è lavato male il sedere lasciando strisce di escrementi sugli asciugamani, in un’altra qualcuno ha fatto la cacca senza degnarsi di far scorrere l’acqua, in un’altra ancora hanno lasciato tutta l’immondizia per terra…

Per rifare alla perfezione una camera con bagno occorrono 40 minuti, non 20, per cui la paga oraria reale (in teoria) è 3,50 euro lorde all’ora. La ragazza ha lavorato per un mese, sei giorni e mezzo su sette dalle 9 alle 17. Ha lavorato 28 giorni e alla fine sapete quanto stipendio ha preso? 390 euro. Lei dopo un mese ha lasciato subito, ma c’è chi non può permettersi questo “lusso”. Qui non è questione di essere comunisti o proletari, è questione di essere onesti: questo è vergognoso sfruttamento che in Italia non dovrebbe esistere.

Piero Uboldi 



EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Voragine sulla Saronnese, transenne all’incrocio di Uboldo

Una buca in mezzo all’incrocio sulla Saronnese, a Uboldo, ha messo in allarme la polizia locale, il Comune e Saronno Servizi, che sono intervenuti...

Bollate, gestione insostenibile: In Sport lascia il centro sportivo comunale

Una gestione insostenibile. In Sport, la società che a Bollate ha in gestione il Centro Sportivo Comunale, ha fatto sapere tramite comunicato ufficiale che...

Lombardia in zona rossa da domenica 17: scuole chiuse dalla seconda media, spostamenti vietati

Con un indice RT di 1.38 la Lombardia diventa zona rossa da domenica 17 gennaio. Le scuole resteranno chiuse dalla seconda media in su...
Fontana Concorezzo

Lombardia, zona arancione sabato e rossa domenica: “Non ce lo meritiamo”

La Lombardia diventa zona rossa da domenica 17 gennaio, sabato 16 invece sarà arancione.  Lo ha detto il governatore Attilio Fontana partecipando ad un evento...
Limbiate tamponi code

Covid, nuovi orari per il punto tamponi di Limbiate

Nella giornata di ieri, 14 gennaio, Ats Brianza ha comunicato che, in seguito alla revisione degli orari di apertura degli spazi dedicati all’effettuazione dei...

In trappola nel sottopasso allagato, fa causa al Comune di Cislago

Si trascina per anni la vertenza giudiziaria del Comune di Cislago per un allagamento di quattro anni fa al sottopasso di via Vittorio Veneto. Nei...

Meteo a Milano: weekend tra nuvole e sole, temperature in risalita

Sulle regioni nord-occidentali e in Lombardia la seconda parte di settimana e il weekend prosegue sotto l'azione di correnti asciutte dai quadranti settentrionali, garanzia...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !