HomeEDITORIALIVergogna italiana

Vergogna italiana

pulizie secchio
Foto di Myriam Zilles da Pixabay

Tante volte abbiamo sentito dire che “Gli stranieri fanno i lavori che noi non vogliamo più fare”. E’ vero, ma perché non li vogliamo più fare? Spesso perchè c’è dietro uno sfruttamento vergognoso. Se non lo sapete, ve lo racconto io, però poi, alla fine, non girate la testa dall’altra parte.

Vi racconto la storia di una ragazza straniera che vive nella nostra zona. Cercava lavoro in attesa che il nostro sistema “autarchico” le desse almeno la possibilità di provare a far riconoscere la sua laurea in Odontoiatria. Così ha trovato impiego come “cameriera al piano” in un hotel a 5 stelle in centro a Milano. Sulla carta era tutto regolare, pagata (da una cooperativa esterna) 7 euro all’ora, peccato che ci fosse l’obbligo di rifare perfettamente tre camere in un’ora, impresa impossibile, perché i turisti spesso sono dei maiali.

Entra in una camera e trova il vomito sul letto, in un’altra un gentil turista si è tagliato le unghie lasciandole tutte sulle lenzuola, in un’altra un uomo si è lavato male il sedere lasciando strisce di escrementi sugli asciugamani, in un’altra qualcuno ha fatto la cacca senza degnarsi di far scorrere l’acqua, in un’altra ancora hanno lasciato tutta l’immondizia per terra…

Per rifare alla perfezione una camera con bagno occorrono 40 minuti, non 20, per cui la paga oraria reale (in teoria) è 3,50 euro lorde all’ora. La ragazza ha lavorato per un mese, sei giorni e mezzo su sette dalle 9 alle 17. Ha lavorato 28 giorni e alla fine sapete quanto stipendio ha preso? 390 euro. Lei dopo un mese ha lasciato subito, ma c’è chi non può permettersi questo “lusso”. Qui non è questione di essere comunisti o proletari, è questione di essere onesti: questo è vergognoso sfruttamento che in Italia non dovrebbe esistere.

Piero Uboldi 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Bollate comune anello brillante

Solaro, rubano al super e spintonano la responsabile: presi

Nella mattinata di oggi, venerdì 23 luglio, tre persone sono state bloccate dai carabinieri di Solaro nella zona del Parco delle Groane dopo che...

Addio furti e danni alle bici: a Caronno e Cislago arrivano le velostazioni

Diminuire il traffico del mattino e della sera sulle strade, abbassando così l’inquinamento acustico e atmosferico; liberare parcheggi e, soprattutto, stimolare uno stile di...

Luca Attanasio, a Reggio Calabria dedicato un ponte per l’ambasciatore limbiatese

Nella giornata di ieri, giovedì 22 luglio, è stato inaugurato a Reggio Calabria un ponte intitolato alla memoria di Luca Attanasio, l'ambasciatore originario di...
draghi green pass

Green Pass obbligatorio dal 6 agosto, ecco dove e come funziona

Varato il nuovo decreto legge con le “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed...
gianetti

Gianetti: azienda al Ministero non ritira i licenziamenti, tensione a Ceriano e Carpenedolo

Dura presa di posizione della Fiom Cgil al termine dell'incontro di ieri pomeriggio al Ministero per lo Sviluppo economico sul caso Gianetti.  Al tavolo convocato...
prima pagina

Tragedie stradali a Saronno, Senago e Lazzate; il Covid un caso preoccupa Bollate |...

La nuova edizione del Notiziario si apre con le notizie di tre gravissimi incidenti stradali avvenuti sulle nostre strade: a Saronno ha perso la...
gianetti

GIanetti, il Ministero pronto a favorire la ricerca di un nuovo acquirente

Sul futuro della Gianetti ruote di Ceriano Laghetto questa sera c’è stato finalmente il primo incontro al Ministero dello Sviluppo Economico a Roma. Al termine...
prima pagina
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !