Home EDITORIALI Le vacanze? Chi può farle, stia in Italia

Le vacanze? Chi può farle, stia in Italia

vacanze italia
Foto di Guy Rey-Bellet da Pixabay

Lo scorso fine settimana ho rimesso piede fuori dall’Italia, dopo quasi un anno. 2.500 chilometri in auto in un weekend tra andata e ritorno, attraversando tutta l’Austria e mezza Repubblica Ceca, per motivi familiari. Io ho sempre scritto su queste colonne che è importante viaggiare all’estero per conoscere culture e stili di vita diversi, ma quest’anno no, quest’anno vi suggerisco di restare nel nostro Bel Paese.

Perchè? Per molti motivi. Viaggiare in aereo oggi ha ancora troppe criticità, viaggiare in auto è un incubo: tutte le autostrade sono piene di cantieri, in Italia (solo dove ci sono gallerie) ma ancor più all’estero. Io in 2500 km ho contato la bellezza di 53 cantieri autostradali, una follia. Ma il vero motivo per restare in Italia si chiama Covid.

Lo scorso weekend mi sono reso conto che all’estero si vive una situazione paradossale: da un lato, appena capiscono che sei italiano, ti tengono subito distante, perché ti vedono come un infetto, un untore.

Dall’altro lato in quei Paesi che ho attraversato sono indietro anni luce rispetto a noi nell’attenzione a evitare i contagi: le mascherine le mettono (non sempre) solo per entrare nei negozi, baci, abbracci e strette di mano non sono vietati, la gente si assembra tranquillamente nei locali, guanti e misurazione della temperatura sono sconosciuti…

E comunque noi che, secondo loro, siamo gli infetti, abbiamo molti meno “nuovi casi” di Covid ogni giorno. Prendiamo un esempio a caso, martedì 30 giugno: in Italia un nuovo infetto ogni 422mila abitanti, in Austria un nuovo infetto ogni 204mila abitanti, in Repubblica Ceca un nuovo infetto ogni 71mila abitanti. Insomma, gli altri hanno più problemi di noi e guardano a noi come agli infetti. Stiamo a casa nostra, che è meglio.

Piero Uboldi


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

generale figliuolo

Covid, un generale dell’esercito prende il posto del commissario Arcuri

Il presidente del consiglio dei ministri Mario Draghi ha nominato il nuovo commissario all'emergenza Covid. Si tratta di un generale dell'Esercito,  Francesco Paolo Figliuolo.  "A...

Ceriano Laghetto, Fontana in visita all’ex bosco della droga: “Battaglia ancora lunga” I...

  Il presidente della Lombardia, Attilio Fontana ha fatto visita, sabato scorso, dopo la funzione in memoria dell'ambasciatore Luca Attanasio, all'ex "bosco della droga" di...
croce rossa vaccino misinto

Nella sede Cri Alte Groane il punto vaccino per Lazzate, Misinto, Cogliate e Ceriano...

Sarà la sede della Croce Rossa Alte Groane di via Guglielmo Marconi 15 a Misinto, l’hub nel quale i cittadini di Lazzate, Misinto, Ceriano...

Rho, operaio 49enne muore travolto da un camion in retromarcia

Un terribile incidente sul lavoro è avvenuto questa mattina, 1 marzo, a Rho: un operaio di 49 anni è morto investito da un camion...
Bollate hinterland

Poveri bollatesi, tra carcere, bulla, striscia e zona rossa… in ritardo

Bollate non è una città particolarmente fortunata. Oltre a essere un comune del problematico hinterland, in Italia il suo nome è associato a un...
Cestello lavoro

Giardinieri sul cestello toccano cavi dell’alta tensione, uno grave in ospedale

Un brutto incidente sul lavoro si è verificato questa mattina a Lesmo, in provincia di Monza e Brianza, dove due giardinieri impegnati in operazioni...

Cani buttati in un cassonetto, li adotta una famiglia di Caronno

Il futuro di due splendide cucciole nate a Latina e subito gettate in un cassonetto dell’immondizia sembrava segnato. E invece no, quello che ancora...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !