Home NORD MILANO Coronavirus, resta la mascherina, controlli nelle spiagge e blocco di 13 Paesi

Coronavirus, resta la mascherina, controlli nelle spiagge e blocco di 13 Paesi

mascherina
Foto di Juraj Varga da Pixabay

Sarà presentato domani, 14 luglio, il nuovo Dpcm, decreto del presidente del consiglio dei ministri, con le nuove misure per il contenimento del contagio da coronavirus.

Sarà il ministro della Salute, Roberto Speranza, a relazionale al Parlameno, sui contenuti del nuovo Dpcm che dovrà prorogare con alcune novità, le misure in atto con scadenza 14 luglio.

Stanno circolando in queste ore le prime anticipazioni, da fonti governative, sui contenuti principali del nuovo Dpcm.
Secondo quanto riportato da Corriere.it, si andrà verso la proroga dell’uso della mascherina nei locali chiusi e dove non sarà possibile garantire il distanziamento.

Mascherina sì, guanti no

Rimane l’obbligo di indossare la mascherina nei luoghi chiusi quando non si può garantire il distanziamento sociale.
Nei locali pubblici bisognerà lasciare le proprie generalità che saranno conservate per due settimane.
Ancora necessaria la sanificazione dei luoghi, gli erogatori del disinfettante per le mani, i termoscanner in uffici e centri commerciali.
Si va verso la rimozione dell’obbligo di utilizzo dei guanti.

Assembramenti, bar all’aperto e spiagge

Il divieto di assembramento rimane in vigore. Proseguiranno e saranno intenstificati i controlli nei luoghi della movida, in tutti i quartieri di città e luoghi di vacanza dove alto è il numero delle persone che si riuniscono per aperitivi e cene.
Controlli previsti ed intensificati anche sulle spiagge, dove si dovrà verificare il corretto distanziamento tra lettini e ombrelloni.

Discoteche chiuse o riaperte dalle regioni

Il governo è orientato a mantenere il divieto di apertura dei locali da ballo al chiuso almeno fino alla fine del mese.
Viene data facoltà alla regioni di intervenire in deroga a questo divieto.

Ingressi vietati da 13 paesi, isolamento per chi arriva dagli Usa

Sarà prorogato il divieto di ingresso a chi proviene da 13 Paesi anche utilizzando i voli “triangolati”: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Kuwait, Oman, Bosnia Erzegovina, Macedonia del Nord e Moldova, Brasile, Cile, Panama, Perù e Repubblica Dominicana.

Gli italiani, che vivono o sono passati in uno di questi Stati, possono rientrare ma devono mettersi in quarantena. Rimane l’obbligo di rimanere in isolamento 14 giorni anche per chi arriva dagli Stati Uniti.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

calcio bambini

“Uno schiaffo allo sport giovanile”: il Comitato regionale Lnd contro Regione Lombardia

Il Comitato Regionale Lombardia della Lega nazionale dilettanti (che coordina l’attività dilettantistica del gioco del calcio), ha inviato una durissima nota a Regione Lombardia...

Sindaco di Origgio in auto isolamento, ma è negativo al tampone del Covid

“Nel weekend avevo la febbre a 38 e mi sono subito auto isolato, ma sto bene e lavoro da casa”. Via telefono dalla sua...
tampone covid auto

Covid, da domani tampone rapido in auto anche a Limbiate

La Asst Monza sarà operativa da domani, martedì 20, con un secondo drive-through, un punto tamponi con accesso diretto senza scendere dalla propria vettura, a...
saronno giunta

Saronno, ecco la nuova giunta comunale, primo consiglio venerdì 23

La nuova giunta comunale di Saronno è stata presentata ufficialmente oggi, lunedì 19 ottobre in Villa Gianetti. E’ la squadra di assessori nominata dal nuovo...

Coprifuoco in strade e piazze dopo le 21, sparita la parola “sindaci” dal Dpcm....

Coprifuoco in strade e piazze a rischio assembramento? Sì, ma non si sa chi ne avrà le facoltà per farlo. Ed è polemica. Ieri...
scuola quarantena

Covid a scuola, sei classi isolate a Uboldo, Origgio e Gerenzano

Casi di positività al covid-19 in tre scuole del Saronnese, dove sono state isolate in tutto sei classi.  A Uboldo è successo all'asilo “XX Settembre”...
presidio inps

Cesano, presidio di protesta per chiusura sede Inps di riferimento per 146.000 abitanti.

E’ in corso questa mattina, lunedì 19 ottobre, un presidio di protesta davanti alla sede Inps di Cesano Maderno, che proprio da oggi è...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !