Home SERIE TV "Little fires everywhere", la recensione - "Essere madre fra rinunce e difficoltà"

“Little fires everywhere”, la recensione – “Essere madre fra rinunce e difficoltà”

 
Forse pretendevano troppo gli autori e i produttori di LITTLE FIRE EVERYWHERE, eguagliare la pietra miliare della serialità BIG LITTLE LIES (che ricorda per molti aspetti), ma il risultato è comunque sorprendente: da tempo non si vedeva una serie dai dialoghi accattivanti, dalla trama e dalle sottotrame mai noiose (anche se a tratti stucchevoli), da interpretazioni femminili di così forte impatto emotivo.
 
TANTI PICCOLI FUOCHI, com’è stata battezzata in italiano, è una miniserie di Amazon, tratta dall’omonimo libro di Celeste Ng, che ha scritto una storia sulla maternità e le responsabilià che comporta, su famiglia e scontro generazionale fra genitori e figli, su identità sessuale, aborto e adozione. Davvero tanta roba per un romanzo, figurarsi per una serie di otto episodi. Il risultato non è comunque confuso, ma trattato e approfondito nel giusto modo.
 
I tanti piccoli fuochi sono quelli che minacciano di divampare nella cittadina americana dov’è ambientata la vicenda, che culmina con l’incendio con cui si apre il primo episodio: un flashforward dopo il quale c’è un salto temporale a cinque mesi prima, quando Elena (la superba Reese Witherspoon di BIG LITTLE LIES) affitta una sua casa a un’artista arrivata in paese con la figlia, Mia (interpretata dalla Kerry Washington di SCANDAL): da allora nulla sarà più come prima, in una girandola di segreti e bugie le cui protagoniste indiscusse sono le due attrici, davvero convincenti nei rispettivi ruoli. Due madri completamente diverse: mentre Elena vive da borghese ed è maniaca del controllo, Mia è uno spirito libero, che non vuole rinunciare ai suoi sogni. Da incorniciare i dialoghi e gli scontri fra le due, che comunque non oscurano il resto dei personaggi. In particolare la piccola Megan Stott, che nel ruolo di Izzy riesce a trasmettere perfettamente il disagio adolescenziale di una ragazza che si sente diversa ed è costretta a lottare contro il mondo. Purtroppo in secondo piano il bravo Joshua Jackson dell’ndimenticabile THE AFFAIRE, relegato al ruolo di marito di Elena, sopraffatto dall’esuberanza e dalle prepotenze della moglie.
 
La vicenda è ambientata negli anni Novanta, con una ricostruzione degli ambienti perfetta quanto i dialoghi: un’epoca senza cellulari né internet, nella quale la famiglia era ancora al centro di tutto.
Ogni storytelling è ben trattata e alla fine, anche se sembra che il cerchio si chiuda in modo troppo poco credibile, ciò che resta è la sensazione che le vite dei protagonisti a cui abbiamo assistito potrebbero essere quelle di chiunque, per certi aspetti possiamo infatti riconoscerci. E che non esiste mai davvero un giusto o sbagliato, perché ogni decisione porta con sé il proprio carico di esperienze e formazione personale. Il finale è aperto: una seconda stagione ci sta.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Bollate hinterland

Poveri bollatesi, tra carcere, bulla, striscia e zona rossa… in ritardo

Bollate non è una città particolarmente fortunata. Oltre a essere un comune del problematico hinterland, in Italia il suo nome è associato a un...
Cestello lavoro

Giardinieri sul cestello toccano cavi dell’alta tensione, uno grave in ospedale

Un brutto incidente sul lavoro si è verificato questa mattina a Lesmo, in provincia di Monza e Brianza, dove due giardinieri impegnati in operazioni...

Cani buttati in un cassonetto, li adotta una famiglia di Caronno

Il futuro di due splendide cucciole nate a Latina e subito gettate in un cassonetto dell’immondizia sembrava segnato. E invece no, quello che ancora...

Bollate, raccolta firme per chiedere precedenza per il vaccino a chi risiede in zona...

E’ stata lanciata questa domenica 28 febbraio ed ha già raggiunto 250 firme la petizione per chiedere la vaccinazione prioritaria per tutti i cittadini...
covid grafico

Peggiorano i contagi nella zona: a Limbiate e Senago più nuovi casi che a...

La situazione dell’epidemia da Sars-Cov2 nella nostra zona sta peggiorando e in questo preciso momento il comune con il maggior numero di casi non...
rally incendio

Rally dei laghi: auto esce di strada, prende fuoco e incendia il bosco...

Una delle auto in gara per il Rally dei Laghi, che si disputa oggi sopra Varese, è uscita di strada verso ed ha preso...

Saronno, nell’ex Isotta Fraschini un pezzo dell’Accademia di Brera

L'Accademia di Brera vuole allargarsi, occupare nuovi spazi per accogliere studenti da tutto il mondo e l'area dell'ex Isotta Fraschini di Saronno è stata...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !