Home NORD MILANO Vivono in auto a Paderno: "Abbiamo il reddito di cittadinanza, aiutateci" |...

Vivono in auto a Paderno: “Abbiamo il reddito di cittadinanza, aiutateci” | VIDEO

L’ultima doccia? L’abbiamo fatta un mese fa”. Sono le parole di Tiziana e Alexandro. Madre e figlio che da due mesi vivono nel parcheggio davanti al monastero di Paderno Dugnano. Quella vecchia Lancia Ypsilon con 20 anni di vita è diventata la loro casa. Dentro ci sono cuscini, valigie e provviste. Sulla carta mamma e figlio sono residenti a Nova Milanese, ma periodicamente capitano a Varedo come nel 2016 e a Paderno Dugnano come sta succedendo in queste settimane. “Qui abbiamo anche alcuni parenti ma né da loro né dalle istituzioni riceviamo le risposte sperate”, sostengono Tiziana e Alexandro che lanciano il loro appello nel video che potete vedere qui sopra. Lei, 47enne, ha un passato da parrucchiera e ha perso il marito per malattia una decina di anni fa, lui appena 24enne è perito informatico. Entrambi cercano una casa e un’occupazione. 

Per loro le giornate sono tutte uguali. La mattina inizia presto nei pressi della caserma dei carabinieri. “Passiamo la notte là vicino per sentirci più sicuri. Ma chiudere occhio è difficile, a ogni rumore o auto che passa ci svegliamo. C’è anche chi passa e urla per prenderci in giro”, raccontano. Poi alle prime luci dell’alba si spostano nel parcheggio del monastero di via Serra. La prima tappa è al centro sportivo Toti, dove tentano di lavarsi in qualche maniera nei bagni pubblici. L’ultima doccia fatta dicono sia stata un mese fa, quando hanno trascorso un paio di giorni in albergo. Poi entrano nella cappella del monastero giusto il tempo di ricaricare i telefoni. “Ma non abbiamo posti dove andare perché molti sono chiusi per il Covid: un altro problema che ci preoccupa perché vivendo in auto non c’è molta igiene”, dicono Tiziana e Alexandro. 

Poi si spostano per le varie lavanderie a gettoni di Paderno per lavare i vestiti e nei supermercati alla ricerca di qualcosa da mangiare. “Qualcosa di fresco, che dobbiamo consumare subito perché altrimenti con questo caldo torrido va a male”, raccontano stesi su un sacco a pelo blu fuori dalla loro auto. Questo è l’ultimo dono ricevuto da alcuni residenti che si sono interessati a loro. “Ci hanno portato da mangiare, purtroppo però possiamo tenere poco proprio per le temperature. Quello che manca è un aiuto dalle istituzioni”, sostengono. 

Da anni sono seguiti dai servizi sociali di Nova Milanese, dove formalmente risiedono. Negli ultimi giorni hanno ricevuto la visita della polizia locale di Paderno. “Ma la nostra situazione non cambia. Noi abbiamo bisogno di una casa in affitto”, dicono. Mamma e figlio percepiscono il reddito di cittadinanza: “Cerchiamo una sistemazione che tra affitto e spese varie ci consenta di stare nei 550 euro che riceviamo dallo Stato. Qualcuno ci aiuta? Così non possiamo più andare avanti”. 

Simone Carcano

 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

ceriano auto ribaltata

Incidente tra Ceriano e Cesano, auto ribaltata più volte, 33enne in ospedale

Un uomo di 33 anni è stato trasportato in ospedale in codice giallo dopo essere volato fuori strada con l’auto a Ceriano Laghetto. L’incidente si...

Prendono il reddito di cittadinanza: a Gerenzano sanificano la mensa scolastica

    A Gerenzano i beneficiari del reddito di cittadinanza sono stati impiegati nella mensa scolastica. Il confronto tra la dirigenza, docenti e responsabili dei vari plessi,...

Coronavirus a Limbiate, un altro bambino positivo al Covid: due classi in quarantena

Secondo caso di studente positivo al coronavirus a Limbiate. Salgono a due le classi in quarantena alla scuola don Milani. La conferma arriva dall'Amministrazione...

Droga al parco di Origgio, spacciatore la vende sotto alla telecamera: 18enne denunciato

Spacciava come se nulla fosse nel parco comunale, forse inconsapevole della telecamera o addirittura sfidandola: fatto sta che il 18enne di Origgio è stato...
carabinieri locale

Covid, movida senza regole: chiusi due bar a Mozzate e Carugo

I carabinieri della Compagnia di Cantù hanno chiuso due locali della “movida” comasca, a Mozzate e Carugo per violazione delle norme anti Covid. Nell’operazione condotta...
carabinieri bimbo mamma

Limbiate, bimbo di 3 anni salva la mamma picchiata in casa da papà

    I carabinieri di Cesano Maderno hanno arrestato a Limbiate un uomo che stava picchiando la moglie, dopo che il loro bambino di appena 3...
mascherine scuola

Solaro, dalla scuola nessuna mascherina: il Comune suggerisce di comprarle in farmacia

A Solaro le mascherine per i bambini e i ragazzi che frequentano la scuola dell’obbligo previste in fornitura gratuita dai decreti del Governo non...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !