Home CRONACA - Impiegato di banca interrompe truffa ai danni di un anziano

Impiegato di banca interrompe truffa ai danni di un anziano

soldi contanti truffa
Biglietto da visita foto creata da fanjianhua – it.freepik.com

La Polizia di Stato, ieri mattina a Milano, grazie alla provvidenziale segnalazione di un impiegato di banca, ha bloccato una truffa in corso da 5 mesi nei confonti di un anziano. Il dipendente di una banca di Corso Sempione ha segnalato la presenza nel proprio sportello di un anziano signore stava prelevando 3.500 euro dal proprio conto corrente. Operazione, che nell’ultimo periodo si era ripetuta più volte sempre alla presenza di un uomo molto più giovane che accompagnava il cliente.

Le circostanze hanno quindi destato il sospetto dell’Istituto che è stato messo in contatto con la Squadra Mobile milanese.

Giunti immediatamente sul posto, i poliziotti hanno identificato l’anziano cliente e l'”accompagnatore”, C.C., un 47enne italiano pregiudicato per reati contro la persona e il patrimonio.

L’incontro fuori da un cimitero 

I “Falchi” della Sesta Sezione della Squadra Mobile hanno ricostruito i fatti, accertando che i due si erano conosciuti a marzo scorso all’esterno di un cimitero milanese: il 47enne, senza fissa dimora e nulla facente, aveva chiesto un aiuto all’anziano signore che, impietositosi, aveva deciso di ospitarlo a casa sua offrendogli un posto letto e da mangiare.

Il truffatore, che non ha più abbandonato la casa, approfittando del buon cuore e dell’umanità dell’anziano, ha cominciato a fare richieste di denaro adducendo sempre la scusa della necessità di uscire da una situazione lavorativa che gli avrebbe permesso di tornare a guadagnare e a vivere.

I soldi servivano per debiti di gioco 

I soldi che l’uomo prometteva di restituire tutti, diceva, servivano per risanare alcune aziende per le quali faceva il consulente: in realtà, gli oltre 30 mila euro elargiti in 5 mesi servivano per pagare i debiti di gioco, vizio che non si è mai interrotto.

Il pregiudicato, che ha ammesso le sue colpe, è stato denunciato dai poliziotti che gli hanno notificato, in via d’urgenza, un foglio di via obbligatorio da Milano



SPAZIO DISPONIBILE

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Fognature nuove, addio allagamenti in centro a Origgio

Mai più allagamenti a Origgio: si potenzierà la rete fognaria. Rimarranno impresse a lungo, nella mente di chi ha visto coi suoi occhi, le immagini...

Covid, la situazione nei Comuni del nostro territorio: da Bollate a Paderno, da Limbiate...

Informiamo sulla situazione contagi nei comuni del nostro territorio, grazie ai dati forniti da Regione Lombardia in tempo reale. La Provincia di Milano resta la...
trenord app stibm

Stibm, biglietti integrati per i viaggiatori saltuari da oggi a carnet sull’App di Trenord

Finalmente anche i viaggiatori saltuari non dovranno più impazzire alla ricerca dei biglietti integrati per viaggiare su bus, tram o treno, da qualsiasi comune...

“La Lombardia è zona arancione”. Coprifuoco alle 22, negozi aperti e spostamenti vietati

"Grazie ai sacrifici dei lombardi, apprezzati i dati epidemiologici, ora siamo in zona arancione e potremo riaprire gli esercizi commerciali. A breve la decisone...

Hackerata la casella mail dell’Anpi di Caronno, sporta denuncia

Hackerata la casella di posta elettronica dell’Anpi di Caronno Pertusella: nella mattinata di oggi, alle centinaia di indirizzi della mailing-list, è stato recapitato un...

Spaccio tra Bollate e Senago: ancora droga e pusher. Fermato un tossico | VIDEO

https://youtu.be/n2do3vV_jOQ Ancora pusher, tossicodipendenti e spaccio di droga nel parco delle Groane tra Bollate e Senago. Ma ci sono anche i controlli della polizia locale....

Lombardia zona arancione: lo chiede Fontana ma decide Speranza

FONTANA ANNUNCIA: "LOMBARDIA IN ZONA ARANCIONE"  Nonostante i segnali di leggero e costante miglioramento registrati nelle ultime settimane, sembra ormai realtà l'estensione del periodo in...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !