HomeNEI DINTORNIAnziani picchiati nella Rsa (denunciati da Guzzetti): 4 ammettono in Tribunale

Anziani picchiati nella Rsa (denunciati da Guzzetti): 4 ammettono in Tribunale

casa riposo besana brianza
Una indagata colpisce con schiaffo

“Fai schifo”, “ma quando muori?”, “Adesso qui ci vorrebbe un’insulina fatta bene…”, sono solo alcune delle frasi catturate dai microfoni nascosti durante le indagini sui maltrattamenti nella casa di riposo di Besana Brianza. L’altro giorno si è chiuso con 4 patteggiamenti a pene che vanno da 1 anno e 4 mesi a 1 anno e 8 mesi.
Ai 4 imputati è stata concessa la sospensione condizionale della pena e la non menzione della condanna sul certificato penale. Ammesse le due costituzioni di parte civile presentate da familiari delle vittime e anche quella della Fondazione Scola che gestisce la struttura e che aveva segnalato i presunti abusi, anche attraverso Lorenzo Guzzetti, ex sindaco di Uboldo, che era direttore della struttura all’epoca dei fatti.

La sentenza è stata emessa dalla Gup del Tribunale di Monza Cristina Di Censo e riguarda quattro operatori socio assistenziali. La brutta vicenda emerse nell’estate 2019 in seguito agli accertamenti dei carabinieri della Compagnia di Seregno che utilizzarono anche telecamere nascoste per documentare i maltrattamenti.

Delle due donne condannate alla pena maggiore, una nel frattempo è andata in pensione mentre l’altra sta seguendo un percorso psicologico di recupero.

Per patteggiare gli imputati hanno offerto ai familiari delle vittime delle somme come risarcimento dei danni. Accolta dal giudice anche la costituzione di parte civile della Fondazione Scola.

“Giustizia, in qualche modo, è fatta e noi dobbiamo attenerci a quanto hanno deciso i giudici” -ha commentato pubblicamente, attraverso la sua pagina Facebook, l’ex direttore Lorenzo Guzzetti. “La cosa più importante è aver tutelato gli ospiti e aver garantito a tutti un posto più bello e più sicuro dove vivere.

Il merito più grande, anche se non son citati, va a tutti quei lavoratori che hanno collaborato e hanno aiutato in questa operazione che “ha fatto pulizia”.
Gente che ha dimostrato non solo di essere professionale ma anche un ottimo esempio di cittadinanza e di senso dello Stato.

Ovviamente grande merito va al Presidente, Aldo Perego, per aver sempre spronato noi direttori a denunciare senza paura e non nascondere nulla.
Lo stile adesso non è più di casa ma noi restiam signori: siamo certi di aver fatto il bene della Scola che resta nel cuore insieme a tutti i fantastici collaboratori lasciati”.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Anche Gerenzano ha il suo Valentino: campione di minimoto premiato dal sindaco

Anche Gerenzano ha il suo Valentino Rossi: è la giovane promessa Valentino Sponga, 13 anni, pilota di moto che con passione e determinazione sta...
Garbagnate PD Macrì

Garbagnate, il Pd si porta avanti, presentato il candidato sindaco per il 2022

Il Partito democratico di Garbagnate ha presentato oggi il candidato sindaco per le elezioni comunali che si svolgeranno nella primavera del 2022. L’assemblea degli iscritti...

Petizione popolare a Caronno: “Vogliamo un parco e un’area cani”

Al via la raccolta firme per trasformare in parco giochi e area cani il boschetto tra via Nino Bixio e via Bainsizza a Caronno...

Bollate, volontari al lavoro nel weekend per togliere le scritte dai muri

Un fine settimana impegnativo quello dei volontari guidati da Alessandro Parisi, coordinatore della Velostazione di Bollate, che si sono dedicati alla pulizia dei muri...

Saronno, Caronno, Origgio, Uboldo, Gerenzano, Cislago: in 800 col reddito di cittadinanza ma senza...

Nella zona del Saronnese sono 798 i percettori del reddito di cittadinanza, dei quali lavora solo qualche decina. Tutta colpa di una legge troppo...
rovello porro

Quattro camion rubati a Seveso per bloccare le strade di Rovello e assaltare il...

Una banda di malviventi ha rubato quattro camion per la raccolta rifiuti di Gelsia Ambiente stanotte a Seveso per mettere a segno l’assalto al...
Solaro Monegato

Monegato, da Solaro, primo italiano a completare l’ultramaratona Sparta-Atene di 246 km

Piergiuseppe Monegato, di Solaro, è uno dei finishers della più importante ultramaratona del mondo, la Sparta-Atene, sulla distanza di 246 km. Precisamente, Monegato, è...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !