Home SERIE TV "The Head", la recensione - Una carneficina in Antartide

“The Head”, la recensione – Una carneficina in Antartide

 

di Stefano Di Maria

Una spedizione scientifica in Antartide si trasforma in una carneficina. Che cos’è accaduto la notte in cui quasi tutti i membri della squadra sono morti? Chi è il misterioso assassino che li ha fatti fuori uno a uno e quali motivi lo hanno spinto a tanto? Si presenta così la serie Amazon THE HEAD, ambientata tra i ghiacciai, con temperature polari di 30 gradi sotto zero, dove un gruppo di scienziati sta cercando la soluzione ai disastri ambientali dovuti ai cambiamenti climatici.
 
Co-produzione The Mediapro Studio, Hulu Japan e HBO Asia, questa serie originale Prime vede tra i suoi protagonisti il professore de LA CASA DI CARTA Alvaro Morte, che qui interpreta il cuoco della spedizione: un uomo ombroso, che cela un oscuro segreto. Come lui ciascun personaggio nasconde qualcosa, tanto che è impossibile non pensare al famoso romanzo di Agatha Christie “Sette piccoli indiani”, ma anche all’altrettanto celebre pellicola di John Carpenter “La Cosa”. THE HEAD ha una buona costruzione della trama – con continui rimandi al passato – che la rendono un avvincente thriller dalle tinte horror, dove il colore dominante non è tanto il bianco dei ghiacciai quanto il giallo del mistero che si cela dietro agli omicidi. E’ come se tutti si sentissero pesci imprigionati in un’acquario, dove da un momento all’altro – senza che sappiano perché – potrebbe comparire una mano che li afferra per ammazzarli. Ogni componente della spedizione è terrorizzato di poter essere la prossima vittima, ma in realtà c’è chi finge e il finale, quando tutto sembra svelato, quando pare che il cerchio si chiuda, è una rivelazione.
 
THE HEAD, composto da sei episodi di circa un’ora, conferma una volta di più la qualità delle produzioni Amazon, che a differenza di Netflix si distingue non per quantità ma per qualità. Il cast è di ottimo livello, la scrittura e l’intreccio del racconto convincenti, così come azzeccata è la scelta della regia. Insomma, se piace il genere, è un’occasione da non lasciarsi sfuggire nel fin troppo prolifico panorama seriale di questi anni.

 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Bollate hinterland

Poveri bollatesi, tra carcere, bulla, striscia e zona rossa… in ritardo

Bollate non è una città particolarmente fortunata. Oltre a essere un comune del problematico hinterland, in Italia il suo nome è associato a un...
Cestello lavoro

Giardinieri sul cestello toccano cavi dell’alta tensione, uno grave in ospedale

Un brutto incidente sul lavoro si è verificato questa mattina a Lesmo, in provincia di Monza e Brianza, dove due giardinieri impegnati in operazioni...

Cani buttati in un cassonetto, li adotta una famiglia di Caronno

Il futuro di due splendide cucciole nate a Latina e subito gettate in un cassonetto dell’immondizia sembrava segnato. E invece no, quello che ancora...

Bollate, raccolta firme per chiedere precedenza per il vaccino a chi risiede in zona...

E’ stata lanciata questa domenica 28 febbraio ed ha già raggiunto 250 firme la petizione per chiedere la vaccinazione prioritaria per tutti i cittadini...
covid grafico

Peggiorano i contagi nella zona: a Limbiate e Senago più nuovi casi che a...

La situazione dell’epidemia da Sars-Cov2 nella nostra zona sta peggiorando e in questo preciso momento il comune con il maggior numero di casi non...
rally incendio

Rally dei laghi: auto esce di strada, prende fuoco e incendia il bosco...

Una delle auto in gara per il Rally dei Laghi, che si disputa oggi sopra Varese, è uscita di strada verso ed ha preso...

Saronno, nell’ex Isotta Fraschini un pezzo dell’Accademia di Brera

L'Accademia di Brera vuole allargarsi, occupare nuovi spazi per accogliere studenti da tutto il mondo e l'area dell'ex Isotta Fraschini di Saronno è stata...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !