Home BUONO A SAPERSI Trapianto bilaterale di mani: dopo 10 anni il caso di Carla Mari...

Trapianto bilaterale di mani: dopo 10 anni il caso di Carla Mari è un traguardo per la sanità lombarda

trapianto bilaterale mani Carla MariTrapianto bilaterale di mani: dopo 10 anni il caso di Carla Mari è un traguardo per la sanità lombarda.

Sono passati dieci anni dal primo doppio trapianto di mani effettuato in Italia, rimasto ancora un caso unico.

Nella notte del 12 ottobre 2010, Carla Mari ha riacquistato la configurazione anatomica delle sue mani, amputate con i piedi tre anni prima, per postumi di una sepsi generalizzata sistemica, grazie ad un trapianto da donatore. Oggi la paziente sta bene e ha riacquistato la sua autonomia con una buona motilità delle mani.

Trapianto bilaterale di mani: il ruolo delle cellule staminali

L’uso delle cellule staminali mesenchimali autologhe utilizzate nel trapianto, un’intuizione geniale del prof. Andrea Biondi, preparate nel laboratorio Verri e utilizzate in più occasioni nell’arco di questi anni, sembrano aver dato il loro positivo apporto, non avendo avuto episodi di rigetto e con una terapia di mantenimento mono farmaco sotto la soglia terapeutica.

“L’elenco dei professionisti da ringraziare per questo bellissimo risultato è lungo, ma alcuni per il loro costante e prezioso lavoro devono essere menzionati – sottolinea il dott. Massimo Del Bene, direttore della Chirurgia plastica e della mano -. Il dott. Umberto Mazza e la dott.ssa Francesca Barile, che grazie al loro studio psicologico preparatorio e postoperatorio, che continua ancor oggi con Carla, hanno dato il benestare per il trapianto.

“Un grazie ache alla dott.ssa Maria Luisa Melzi con il dott. Pietro Enrico Pioltelli che hanno impostato e seguito i protocolli terapeutici, diminuendo sempre più i farmaci fino ad arrivare ad oggi ad un solo farmaco ed è l’unico caso al momento nel mondo in un trapianto bilaterale di mani.

“Senza dimenticare il dott. Giuseppe Gaipa e la dott.ssa Daniela Belotti per aver creduto nel progetto e aver preparato le cellule staminali autologhe. Infine Emilio Verri per aver creato il laboratorio Verri, realtà così importante e necessaria senza la quale non avremmo raggiunto questo importante risultato. Un traguardo per tutta la sanità lombarda”.

“Un successo per la sanità pubblica – aggiunge il Direttore Generale della ASST Monza Mario Alparone – e un successo per la nostra Azienda che dieci anni fa ha eseguito il doppio trapianto e che oggi brinda insieme a Carla per il risultato, dando una speranza a chi è ancora in attesa di un trapianto da donatore”.

Trapianto, Carla Mari:”Posso accarezzare i miei nipotini”

“Oggi posso abbracciare, posso stringere mani, posso accarezzare i miei nipotini – racconta Carla Mari – posso toccare la vita e tutto l’impegno, la fatica, anche il dolore, è solo un ricordo del passato, ogni azione quotidiana è diventata così normale che spesso anche i miei familiari “dimenticano”.

Ci sarà sempre da parte mia una riconoscenza infinita per la famiglia che ha fatto in modo che io abbia potuto “rinascere”, e per tutta l’équipe medica che prima, durante e oggi mi ha seguita non solo, anzi mai, come una paziente, ma sempre in un modo così familiare e direi affettuoso, da farmi sempre sentire parte di un grande progetto, soprattutto umano”.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Bollate hinterland

Poveri bollatesi, tra carcere, bulla, striscia e zona rossa… in ritardo

Bollate non è una città particolarmente fortunata. Oltre a essere un comune del problematico hinterland, in Italia il suo nome è associato a un...
Cestello lavoro

Giardinieri sul cestello toccano cavi dell’alta tensione, uno grave in ospedale

Un brutto incidente sul lavoro si è verificato questa mattina a Lesmo, in provincia di Monza e Brianza, dove due giardinieri impegnati in operazioni...

Cani buttati in un cassonetto, li adotta una famiglia di Caronno

Il futuro di due splendide cucciole nate a Latina e subito gettate in un cassonetto dell’immondizia sembrava segnato. E invece no, quello che ancora...

Bollate, raccolta firme per chiedere precedenza per il vaccino a chi risiede in zona...

E’ stata lanciata questa domenica 28 febbraio ed ha già raggiunto 250 firme la petizione per chiedere la vaccinazione prioritaria per tutti i cittadini...
covid grafico

Peggiorano i contagi nella zona: a Limbiate e Senago più nuovi casi che a...

La situazione dell’epidemia da Sars-Cov2 nella nostra zona sta peggiorando e in questo preciso momento il comune con il maggior numero di casi non...
rally incendio

Rally dei laghi: auto esce di strada, prende fuoco e incendia il bosco...

Una delle auto in gara per il Rally dei Laghi, che si disputa oggi sopra Varese, è uscita di strada verso ed ha preso...

Saronno, nell’ex Isotta Fraschini un pezzo dell’Accademia di Brera

L'Accademia di Brera vuole allargarsi, occupare nuovi spazi per accogliere studenti da tutto il mondo e l'area dell'ex Isotta Fraschini di Saronno è stata...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !