HomeSERIE TV"The haunting of Bly Manor", la recensione - Traumi, brividi e fantasmi

“The haunting of Bly Manor”, la recensione – Traumi, brividi e fantasmi

 
di Stefano Di Maria
 
THE HAUNTING OF BLY MANOR doveva essere, almeno nelle intenzioni del suo creatore Mike Flanagan, una nuova serie horror, sulla scia antologica della fortunatissima THE HAUNTING OF HILL HOUSE. In realtà non ha partorito una storia di paura, se non in qualche rara scena in cui si salta sulla poltrona, ma un racconto di storie d’amore tormentate, dove più che il terrore predominano i traumi del passato dei protagonisti e, soprattutto, le difficoltà legate all’elaborazione del lutto.
 
La vicenda, che trae ispirazione dal celebre romanzo di Henry James “Il giro di vite”, vede al centro l’istitutrice Danielle (interpretata egregiamente dalla brava Victoria Pedretti nota per la serie YOU), la quale va a vivere in una dimora della campagna inglese, a Bly Manor, per prendersi cura di due fratelli abbandonati dallo zio che non se n’è occupato dopo la morte dei loro genitori. Danielle si trova così catapultata in una casa fuori dal tempo, con strane apparizioni, impronte di fango che compaiono sui pavimenti, bambole inquietanti quanto i comportamenti dei due bambini (due attori molto promettenti malgrado la giovane età) .
 
Di episodio in episodio – attraverso i flashback – scopriremo un mondo di fantasmi e i trascorsi di ogni personaggio, che porta sulle spalle un fardello di segreti e sofferenze, soprattutto per l’incapacità di superare la perdita della persona amata. Spicca nel penultimo episodio, quando ogni tessera completa il puzzle, la scelta della narrazione in bianco e nero, per raccontare un passato i cui risvolti spiegano i fatti del presente. Fino al commovente epilogo dell’ultimo episodio. Ma non tutto è lineare: a non convincere è la scelta di piani temporali indecifrabili per situazioni ripetute all’infinito, che possono spiazzare lo spettatore meno attento, facendo perdere alle story-telling la linearità dei primi episodi.
 
In THE HAUNTING OF BLY MANOR, disponibile su Netflix in nove episodi, Mike Flanagan sembra essersi discostato dalle sue storie da brivido per privilegiare l’introspezione psicologica e i traumi che minano la mente. Se cercate una storia horror o volete ritrovare le atmosfere del primo capitolo di THE HAUNTING, lasciate perdere. Se volete misurarvi con un prodotto diverso, introspettivo e più impegnativo, è una sfida da cogliere.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

yoga caronno

Caronno, yoga day nel segno del verde: piantati alberi da frutto donati al comune...

“Namastè”. Con il tradizionale saluto si è celebrato oggi, solstizio d’estate, l’International yoga day: istituita nel 2014 dall’Assemblea delle Nazioni Unite, la giornata rende...
senago incidente

Senago, auto finisce contro il muro di una casa: grave 21enne alla guida |FOTO

    Terribile incidente  nel centro di Senago, una macchina è finita contro la recinzione di una casa. Il ragazzo di 21 anni alla guida, ha...

Codice errato, impossibile pagare la Tari: disagi e proteste a Origgio

Disagi sui pagamenti della rata unica della Tari: per un errore del software di Saronno Servizi, le bollette sono pervenute alle famiglie – a...

Cesano Maderno, investe una donna e fugge: denunciata 20enne positiva all’alcoltest

Nella serata di ieri, domenica 20 giugno, una donna, mentre stava attraversando la strada sulle strisce pedonali, è stata investita a da un pirata...
paderno rapine supermercati

Paderno Dugnano, 5 rapine in 3 mesi nei supermercati, 41enne arrestato

I Carabinieri della Tenenza di Paderno Dugnano hanno  eseguito un'ordinanza di arresto con custodia in carcere nei confronti di un pluripregiudicato 41enne residente a...

Disabili e pandemia. Gerenzano: “Mia figlia promossa e… abbandonata”

“Avrei preferito che mia figlia fosse bocciata piuttosto che farle concludere le superiori senza che abbiamo le idee chiare sul suo futuro, su quale...

Omicidio Arese, dopo avere ucciso la moglie, ha provato ad ammazzare anche il figlio

“Ho ucciso tua madre, ora tocca a te”. Sono le parole che avrebbe pronunciato Jaime Moises Rodriguez Diaz, il 41enne messicano che sabato mattina...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !