HomeSERIE TV"Barbari", la recensione - L'Impero romano sconfitto in Germania

“Barbari”, la recensione – L’Impero romano sconfitto in Germania

 

di Stefano di Maria

Chi si sente orfano di VIKINGS può consolarsi con I BARBARI. Non sono certo sullo stesso livello, ma comunque la nuova serie storica di Netflix ha un suo perché: anzi, visto il risultato produttivo di tutto rispetto, si spera nella seconda stagione, che magari saprà fare anche meglio della prima.

Narrata per metà anche in lingua latina (per rendere più realistici i dialoghi della fazione dei romani), la vicenda si svolge nel 9 d.C., ricostruendo gli antefatti e infine la famosa battaglia di Teutoburgo: quella in cui l’esercito di Roma, guidato dal generale Varo, viene sconfitto dai barbari seppure di tribù rivali, che volevano riconquistare l’indipendenza dopo anni di soprusi, tributi da versare e sottomissione. Protagonista è Arminio, strappato bambino alla famiglia barbara e cresciuto coi romani, portato dal padre Varo in Germania per estendere qui il predominio dell’impero. Si ritroverà così a dover fronteggiare i suoi amici d’infanzia Folkwin e Thusnelda: prevarrà l’amicizia o il senso del dovere?

La produzione ha fatto un ottimo lavoro nella ricostruzione storica, anche se il clima che si respira non è quello di VIKINGS, che affascinava non solo per le perfette ambientazioni ma per l’atmosfera epica, il senso del mistico e del mito, il carisma dei protagonisti (come dimenticare il grande Ragnar Lothbrok e la sua amata Lagertha?). Forse è un problema di scrittura, ma certo non giocano a favore i soli sei episodi della prima stagione, che magari vogliono essere un banco di prova avendo sulle spalle il fardello di analoghe produzioni storiche che alla lunga possono stancare.

I BARBARI, comunque, è una serie che fila via liscia, che non annoia mai e appassiona sino alla battaglia finale, che lascia senza fiato e in qualche passaggio, per ritmo e tensione, ricorda quelle dei vichinghi contro gli inglesi e i francesi. Fra tradimenti, rivalità e segreti, la miniserie è un tuffo nella storia di duemila anni fa, intriso di violenza, tradimenti e sesso. Certo non funzionali al racconto ma necessari per conquistare il grande pubblico.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Arese Unicredit colpo

Arese: assalto di notte alla Unicredit, ma il colpo va in fumo

Assalto di notte alla banca Unicredit, ma il colpo va in fumo.  E' successo  qualche giorno fa a Arese. La banda dei bancomat ha tentato...
Senago velodromo vasca laminazione

Senago, un velodromo dentro la vasca di laminazione

A Senago un velodromo dentro la vasca di laminazione. Il progetto già consegnato ad Aipo è in attesa di omologazione. Il perimetro interno della vasca di...
Novate lite spara panico

Cesano Maderno: in casa 3 kg di cocaina e 70.000 euro, spacciatore arrestato

I Carabinieri della Compagnia di Desio hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio, un cittadino albanese di 32 anni,...
neve trattore

Meteo: arriva la neve in Lombardia, ecco quanta ne scenderà, zona per zona

Tutte concordi le previsioni meteo nell'annunciare l'arrivo della neve nella giornata di domani, mercoledì 8 dicembre. Sono previste precipitazioni importanti con accumuli sulle strade...
treno vuoto

Ragazze violentate in treno e in stazione, uno degli arrestati è di Garbagnate, l’altro...

E’ di Garbagnate uno dei due violentatori del treno arrestati qualche giorno fa dopo i due episodi ravvicinati sulla linea Milano-Saronno e in una...

Bimba di 18 mesi uccisa a Cabiate, condannato all’ergastolo l’ex compagno della madre

La Corte d'Assise di Como ha condannato all'ergastolo Gabriel Robert Marincat, 26enne di Camnago, frazione di Lentate Sul Seveso, per l'omicidio della piccola Sharon,...
Michele Esposito Limbiate

Limbiate, pizzaiolo morto travolto dal forno, oggi i funerali a Portici

Si svolgeranno oggi, 7 dicembre a Portici (Na) nella chiesa di Santa Maria del Buon Consiglio, i funerali di Michele Esposito, il pizzaiolo di...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !