HomePrima PaginaCovid, è terrorismo mediatico? La Sos Uboldo: “Andate a vedere negli ospedali"

Covid, è terrorismo mediatico? La Sos Uboldo: “Andate a vedere negli ospedali”

“A tutti coloro che non credono a questo virus, che pensano siano soltanto esagerazioni, consigliamo di farsi un giro nei pronto soccorso: cambieranno idea”. Lo assicurano i volontari della Sos di Uboldo che, come migliaia di colleghi di altre associazioni di primo intervento, ogni giorno salvano persone colpite dal Covid-19.

Dopo il primo lockdown i volontari della Sos non avrebbero mai voluto dover uscire ancora in ambulanza indossando tuta, calzari, visiera, mascherina Fp2 e doppio paio di guanti: è quello che avevano scritto in un post su Facebook quando si era registrato il riacutizzarsi dei contagi, assicurando che “ce la faremo anche questa volta”. Alla domanda se siano spaventati, rispondono: “Piuttosto siamo ormai preparati ai casi che ci si presentano. Bisogna munirsi di pazienza, perché si rischia di stare per ore fuori dagli ospedali in attesa. E’ difficile anche spiegare ai familiari dei malati che non potranno vederli mentre sono ricoverati, ma solo sentirli per telefono”.

C’è poi da considerare il disagio psicologico cui vengono sottoposte le persone, che magari hanno la febbre da giorni ma non sanno se hanno effettivamente il Covid: accade perché il medico non risponde, non li visita, o le telefonate agli organi sanitari sono inutili.

L’età delle persone in difficoltà respiratoria varia: sono di più gli anziani, ma non mancano i 50enni: “Troppo spesso sentiamo parlare di terrorismo mediatico – dice la Sos – Noi possiamo solo dire che ne abbiamo visti tanti entrare in pronto soccorso e, dopo 15 minuti, essere già sotto il casco… Per questo a chi parla di terrorismo mediatico consigliamo di farsi un giro negli ospedali”.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Nasce la Superlega di calcio, fan club di Saronno divisi

Per il calcio europeo la nascita della Superlega ha il sapore di uno scisma. Dodici tra i più ricchi club hanno firmato ieri notte...
Limbiate vaccino

Limbiate, ecco come funziona il nuovo centro per il vaccino anti Covid | FOTO

Avvio regolare per il nuovo centro vaccini di Limbiate, che da questa mattina sta accogliendo i primi 400 prenotati, in particolare della fascia 75-79...

Uboldo, bambino urtato da un’auto davanti a scuola: la polizia locale cerca il “pirata”

“Se qualcuno ha assistito all’incidente, si faccia avanti”. E’ l’appello della polizia locale di Uboldo, che sta ancora cercando l’automobilista che il 15 aprile...
pizza

Lazzate, clienti al tavolo, i carabinieri chiudono la pizzeria

I carabinieri hanno sanzionato e chiuso per 5 giorni una pizzeria di Lazzate in cui sono stati trovati clienti che consumavano al tavolo. Nel pomeriggio...

Garbagnate Milanese, sesso a pagamento nel centro massaggi cinese: denunciato il titolare

Nel weekend i Carabinieri di Garbagnate Milanese hanno denunciato a piede libero un 47enne cittadino cinese proprietario di un centro massaggi di Garbagnate, in...

Bollate, inaugurata la nuova tensostruttura per le emergenze della Protezione Civile

La squadra della Protezione Civile di Bollate arricchisce le proprie dotazioni acquistando una nuova tensostruttura pneumatica, la quarta, utile per ogni situazione di emergenza....
Saronno Vaccino

Vaccino: a Saronno la prima settimana 400 iniezioni al giorno, soprattutto AstraZeneca

Nella prima settimana di attività, al centro vaccinale di Saronno sono state eseguite 400 iniezioni al giorno, con 4 linee vaccinali attive, da oggi,...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !