Home Prima Pagina Nuovo Dpcm, Conte: "A Natale e Capodanno non ricevete persone non conviventi"

Nuovo Dpcm, Conte: “A Natale e Capodanno non ricevete persone non conviventi”

Coprifuoco, spostamenti vietati, pranzi e cene ridotti. Queste le novità nel nuovo Dpcm in vigore da oggi fino a metà gennaio per tutte le festività di Natale e Capodanno. “Evitiamo una terza ondata che potrebbe arrivare già a gennaio”, ha detto Giuseppe Conte presentando il nuovo Dpcm. 

Confermato il divieto di spostarsi tra le regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio anche per raggiungere le seconde case. Ed è vietato uscire dal proprio comune il 25 e 26 dicembre e i 1 gennaio. Con tanto di coprifuoco dalle 22 alle 6 del mattino. Invece a Capodanno avrà un’ora in più fino alle 7. “Ci si potrà sempre spostare per necessità, motivi di lavoro e salute. Nelle necessità c’è anche l’iniziativa di prestare assistenza alle persone non autosufficienti”, ha spiegato Conte. 

Gli italiani che andranno all’estero al loro rientro dovranno sottoporsi alla quarantena “è una forma dissuasiva perché non sappiamo che cosa faranno”. Gli impianti sciistici resteranno chiusi da subito. Bar e ristoranti resteranno aperti dalle 5 alle 22 per l’asporto nelle zone arancioni come l’Italia. “Il problema più sentito quello delle cene e dei veglioni: non possiamo entrare nelle case a imporre limitazioni. Introduciamo una forte raccomandazione: non ricevete persone non conviventi. Proteggete i più anziani”. Gli alberghi resteranno aperti, ma i ristoranti chiuderanno alle 18 il 31 dicembre. Invece da lunedì 4 dicembre al 6 gennaio i negozi potranno restare aperti fino alle 21: “Non vogliamo limitare lo shopping natalizio. Ma nei centri commerciati nei festivi e prefestivi resteranno chiusi ad eccezione di farmacie e tabacchi”, ha detto Conte. 

Dal 7 gennaio potranno riprendere le scuole di secondo grado in presenza ma fino a un massimo del 75%. 



EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Lombardia zona arancione, negozi aperti e spostamenti consentiti nel proprio Comune

Che la colpa sia della Lombardia o che sia del Governo, è certo che da domani, domenica 24 gennaio, la Regione tornerà in...
carabinieri Mariano Comense

Cabiate, bimba morta in casa: maltrattamenti e violenza sessuale dal compagno della madre

L’11 gennaio scorso una bimba di soli 18 mesi era morta all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dove era stata trasportate d’urgenza per le...
carabinieri auto

Lainate, una testa di maiale e un’esplosione per l’azienda in crisi

I carabinieri sono intervenuti ieri mattina a Lainate in seguito ad un’esplosione nel parcheggio davanti alla sede di una ditta, già oggetto di atti...

Rapinano un tir e sequestrano l’autista: 4 in carcere e uno agli arresti domiciliari

Nella mattinata di oggi 23 gennaio, i Carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti...
Limbiate Luciano Camerra

Limbiate, lo sfogo del medico di base su Facebook: “Siamo pochi e ci trattate...

Da 36 anni medico di base a Limbiate, Luciano Camerra ha reagito all’ennesimo post su Facebook in cui si accusava in maniera generica la...

Ancora zona rossa sabato 23 gennaio: centri commerciali chiusi, supermercati aperti (orari)

Entro lunedì la Lombardia cambierà colore, forse già da domenica 24 gennaio, passando all'arancione, come anticipato nelle ore scorse a causa di un errore...
scuola mascherina

Lombardia zona arancione, da lunedì 25 scuole aperte con almeno metà studenti

La Lombardia torna in zona arancione da domani, domenica 24 gennaio. Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !