HomeBUONO A SAPERSIProgetto sicurezza Milano Metropolitana, le migliori sinergie per un futuro smart

Progetto sicurezza Milano Metropolitana, le migliori sinergie per un futuro smart

Progetto Sicurezza Milano MetropolitanaCittà Metropolitana di Milano ha presentato il “Progetto Sicurezza Milano Metropolitana”, un piano pluriennale di interventi e attività assolutamente innovativo.
In un momento come questo Città Metropolitana risponde alle esigenze del territorio in maniera concreta.

Tra gli obiettivi principali degli interventi previsti dal Progetto Sicurezza Milano Metropolitana ci sono infatti la tutela del territorio, la cura dell’ambiente e il contrasto a reati come l’abbandono dei rifiuti, che troppo spesso si verificano nelle aree di sosta presenti nelle immediate vicinanze della rete stradale. In particolare, l’innovativo utilizzo di strumenti moderni, applicazioni smart e IoT per il monitoraggio delle strade permetterà – attraverso l’installazione di innovativi sistemi di videosorveglianza delle piazzole di sosta – un monitoraggio 24h/7. Questo sistema di “analisi intelligente della scena” permette di rilevare e registrare eventuali infrazioni (ad esempio l’abbandono di rifiuti) e di allertare direttamente la Polizia Locale. I video relativi all’abuso saranno forniti direttamente alla Polizia Locale.

Il Progetto Sicurezza Milano Metropolitana porterà all’installazione di un centinaio di sistemi di videosorveglianza sulla rete stradale controllata da Città Metropolitana di Milano.

Il Progetto Sicurezza Milano Metropolitana rappresenta uno dei più grandi progetti integrati di Smart City d’Europa per la riduzione dell’incidentalità a tutela di pedoni e ciclisti.

“I dati forniti da Istat e da PoliS Lombardia – dichiara Arianna Censi, vicesindaca della Città metropolitana di Milano – confermano la centralità di un tema come quello della sicurezza stradale, e la necessità di programmare e attivare interventi capillari che non possono esaurirsi nelle sole attività sanzionatorie, ma che devono fare tesoro degli sviluppi tecnologici applicati alle infrastrutture stradali per fare sì che si lavori sempre più sul terreno della prevenzione e della tutela dei cittadini e del territorio.”

Il progetto di Città Metropolitana ha previsto l’installazione di dispositivi per il monitoraggio del traffico – fino a 60 sistemi – che forniranno dati e informazioni utili per elaborare analisi, decongestionare eventuali aree di traffico intenso, pianificare interventi atti a migliorare la circolazione, e dunque contribuire al miglioramento della qualità dell’aria.

Coerente con la normativa Europea in vigore, il Progetto Sicurezza Milano Metropolitana, pone tra gli obiettivi fondamentali anche quello di aumentare la sicurezza soprattutto dei pedoni, che troppo spesso risultano essere gli utenti più deboli della strada
Grazie alla possibilità di intervento con misure e soluzioni tecnologiche avanzate, il Progetto ha, tra le sue finalità, quello di prevenire e ridurre il numero degli incidenti.
Alcuni dati fotografano l’Italia. Nel 2019 si sono verificati 172.183 incidenti stradali, che hanno provocato 241.384 feriti e 3.173 decessi. I dati che riguardano la Lombardia sono impressionanti: gli incidenti stradali sono stati 32.560 e hanno causato il ferimento di 44.400 persone e 438 decessi. Nella sola area metropolitana di Milano gli incidenti sono stati 13.607, i feriti 18.097 e i morti 106.
La rete stradale controllata da Città Metropolitana di Milano sarà oggetto di una serie di azioni preventive tra le quali l’installazione di un innovativo dispositivo di controllo dei passaggi pedonali. In particolare il sistema prevede quattro lampeggianti LED a elevata luminosità installati in prossimità delle strisce pedonali e due segnalatori più esterni, che si attivano solo in presenza del pedone, allertando i veicoli in transito e risolvendo così il problema della scarsa visibilità sia diurna che notturna.

Il sistema è dotato di una telecamera che registra tutto ciò che avviene nel territorio circostante l’attraversamento, su un’area di 360°, e archivia le registrazioni in un “cloud” certificato 24 ore su 24. Di fatto in questo modo il dispositivo garantisce il totale controllo della zona coperta e il recupero delle registrazioni video da parte della Polizia in caso di responsabilità in un incidente. Il progetto prevede in totale l’installazione di 90 apparati: entro la fine dell’anno saranno 3, di cui 2 già installati.

A completare il piano di interventi saranno posizionati alcuni tra i più innovativi sistemi di controllo per rispetto dei limiti massimi di velocità in grado di acquisire in tempo reale le immagini e le informazioni utili per documentare così, in maniera inequivocabile, l’eventuale infrazione.

In ottica smart e di ottimizzazione dei processi tutti gli apparati tecnologici messi in campo dal Progetto sono gestiti da Città Metropolitana di Milano grazie a TITAN®, una piattaforma tecnologica unica e innovativa che integra tutti i dispositivi IoT di controllo del territorio.

Il Progetto Sicurezza Milano Metropolitana sarà inoltre oggetto di un programma di formazione e sensibilizzazione alla buona guida rivolto alle nuove generazioni. Saranno infatti organizzati una serie di corsi didattici per bambini e ragazzi in età scolare in collaborazione con partner d’eccezione come Ducati e Fondazione ASAPS. Gli incontri – quando le condizioni lo permetteranno – interesseranno 156 Istituti scolastici del territorio con un coinvolgimento di oltre 110.000 studenti.

Una campagna di comunicazione “online”, sarà declinata sui portali web di informazione locale e sui social media, per la sensibilizzazione di tutti gli utenti della strada, per attuare un comportamento più responsabile e più consapevole dei rischi.

Per permettere a chiunque di informarsi ed essere aggiornato sugli sviluppi del piano di sicurezza, è stato creato un sito web che approfondisce ogni aspetto del progetto, consultabile all’indirizzo www.progettosicurezzamilanometropolitana.it


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

rovello vigili del fuoco

Rovello Porro, auto contro il guard-rail a lato della ferrovia

Momenti di paura ieri sera a Rovello Porro per un’auto fuori controllo finita contro il guard-rail che costeggia la linea ferroviaria Saronno-Como. L’incidente si è...
saronno guardia di finanza

Saronno, arresto e sequestro di beni per procurato fallimento di una società

Un imprenditore di Saronno è stato arrestato dalla Guardia di Finanza con il contestuale sequestro di beni per oltre 500mila euro, per il fallimento...
elicottero cislago ricerche

Ricerche sospese per il presunto incidente aereo tra Cislago, Turate e Gerenzano

Ricerche sospese senza esito dopo oltre due ore di ricognizioni ieri sera tra Cislago, Turate e Gerenzano, dove era scattata una maxi emergenza per...
cagnolina cesano maderno

Morta la cagnolina abbandonata tra i rifiuti a Cesano Maderno

È morta la piccola cagnolina maltese trovata tra i rifiuti in Brianza. Purtroppo non ce l’ha fatta la cucciola abbondonata tra l’immondizia a Cesano Maderno...
elicottero Cislago

Allarme incidente aereo tra Cislago, Turate e Gerenzano, elicottero a bassa quota

AGGIORNAMENTO - Le ricerche sono state sospese poco dopo le 22  Mobilitazione di mezzi di soccorso questa sera tra Cislago, Gerenzano e Turate, in frazione...

Ladri nella sede del coro di Origgio, ma restano a bocca asciutta

Sono rimasti a mani vuote i ladri penetrati nella sede del “Coro Amici della Montagna” di Origgio: la palazzina polifunzionale di via Piantanida, davanti...
carabinieri auto

Cerro Maggiore, scoperto cadavere carbonizzato in una fabbrica abbandonata

Scoperta shock a Cerro Maggiore dove, all'interno di una fabbrica abbandonata, è stato trovato un cadavere carbonizzato. È successo oggi, venerdì 21 gennaio, in tarda...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !