HomePrima PaginaSaronno, ristoratore multato: "Siamo al collasso, serve permesso speciale per chi fa...

Saronno, ristoratore multato: “Siamo al collasso, serve permesso speciale per chi fa delivery”

multe verbale Domenica scorsa bar e ristoranti di Saronno – come nel resto della Lombardia diventata zona gialla – hanno riaperto i propri spazi al pubblico. Il piatto in tavola però è freddo. Il (parziale) ritorno alla normalità deve fare i conti con i danni economici prodotti dai trentasette giorni di restrizioni anti-Covid.

Tra i titolari, in molti hanno affrontato il periodo garantendo almeno il servizio di consegna di cibo a domicilio: «Le attività di delivery ci consentono di ‘galleggiare’ – ammette Ivan Mastromatteo, titolare di un esercizio nel centro storico – tuttavia si deve prendere spesso l’auto e dunque cercare parcheggio nelle vicinanze col rischio di prendere continuamente multe».

E aggiunge: «Serve un “pass speciale” per quei ristoratori che fanno attività di delivery». Al momento non è prevista una deroga al regolamento comunale di accesso alla Ztl – zona a traffico limitato – che consente il transito nel centro storico per le vetture che si sono previamente registrate (alla Saronno Servizi o, in alternativa, al comando dei vigili urbani) con la possibilità di soste brevi per carico/scarico merci dinnanzi alla propria attività. Dal comando dei Vigili di Saronno arriva “comprensione” per l’eccezionalità del periodo e la conferma di tempi celeri per la registrazione di tutti i veicoli che per motivi commerciali hanno necessità di transitare nella Ztl cittadina.

«Per tutta la durata del periodo (fino al 15 gennaio almeno) autorizziamo l’accesso temporaneo, anche a più di un veicolo per esercizio commerciale – spiega Giuseppe Sala, comandante dei Vigili di Saronno – In molti però non hanno registrato la targa del proprio veicolo e hanno preso la multa perché per le consegne utilizzavano un veicolo diverso da quello col permesso», dice.

La riapertura di bar e ristoranti arriva a pochi giorni dall’entrata in vigore della nuova stretta per le festività natalizie: tra le ipotesi allo studio del governo, che ieri ha ricevuto le indicazioni del comitato tecnico scientifico – l’istituzione di una unica “zona arancione” nazionale con il divieto di spostamento tra comuni e la chiusura di bar e ristoranti per il periodo compreso tra la Vigilia di Natale e Capodanno.

Claudio Agrelli


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Il Palio di Uboldo è confermato: si terrà dal 27 agosto al 5 settembre

A differenza dei comuni limitrofi, il Palio di Uboldo si farà. Lo annuncia il comitato, garantendo che sarà rispettata la sicurezza: “E’ una lunga...

Paderno, droga in tasca e coltello in mano fuori dalle scuole elementari: denunciato

Gesticolava aprendo e chiudendo un coltello con una lama di 8 centimetri. Quelli che comunemente vengono chiamati ‘a farfalla’ per la loro forma. Proprio...

Misinto, allontanato da casa perché aveva picchiato i genitori: 44enne viola i divieti e...

Nella giornata di venerdì 14 maggio, i carabinieri della stazione di Lentate sul Seveso hanno eseguito un ordine del Tribunale di Monza nei confronti...
Caronno montagna escursionista

Allarme per cInque giovani dispersi in alta quota in Val d’Aosta, 4 sono di...

E' allarme per le sorti di 5 giovani, 4 di Milano e un francese che da questo pomeriggio non danno più notizie, dopo essere...
Covid Lombardia Milano

Coprifuoco, matrimoni, palestre e piscine: domani si decide cosa cambia dal 24 maggio

Domani, lunedì 17 maggio, si riunisce la “cabina di regia” che fisserà i contenuti del nuovo decreto con le misure per il contenimento della...
solaro incendio

Solaro, allarme incendio in pieno centro ma… era solo una pentola

Allarme questa sera in centro a Solaro per un principio d’incendio in un appartamento. Il fumo proveniente da una cucina ha allarmato un vicino...

Cormano, brutto scontro fra autobus e auto: grave in ospedale una 79enne | FOTO

    Brutto incidente oggi, sabato 15 maggio, a Cormano, fra un'automobile e un autobus di linea di ATM. Il bus, che stava transitando in via...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !