Home Prima Pagina Covid inglese, odissea per tornare a Saronno: "Voli cancellati ed Eurotunnel bloccato"

Covid inglese, odissea per tornare a Saronno: “Voli cancellati ed Eurotunnel bloccato”

the terminal covid inglese
Una scena del film “The Terminal”

La chiamano già sindrome da “The Terminal”: come nel film di Steven Spielberg dove il protagonista – interpretato da Tom Hanks – rimane intrappolato all’interno dell’aeroporto JFK di New York, così tanti italiani attualmente a Londra rischiano di subire la stessa sorte dopo le ultime restrizioni anti Covid. Secondo quanto deciso dalla Farnesina, potranno fare rientro dalla Gran Bretagna i cittadini residenti in Italia o coloro che sono in condizioni di criticità e urgenza.

Le misure per il rientro però saranno rigide: doppio tampone, prima e dopo essere partiti e quarantena obbligatoria di 14 giorni una volta atterrati in Italia.
Nel frattempo, a due giorni dall’ordinanza del ministro della Salute Speranza che ha interrotto i collegamenti aerei tra l’Italia e il Regno Unito, almeno fino al 6 gennaio, tanti lombardi, per lo più lavoratori residenti nella capitale britannica, rischiano di non fare rientro a Milano. «Easyjet ha cancellato il volo 6 ore prima della partenza per l’Italia – racconta Chiara Tavernati, store manager originaria di Limido Comasco (CO) – Io vivo a Londra quindi, per quanto fastidiosa, è una situazione gestibile, ma sto leggendo di molte persone rimaste senza casa e senza ricevere supporto né dall’Italia né dall’UK».

Eleonora Giagnorio di Monza, svolge un dottorato di ricerca: «Il mio volo previsto per domani è stato cancellato questa mattina, ho sperato fino all’ultimo ma me lo aspettavo. Per rientrare in Italia al momento non c’è la possibilità di prenotare voli diretti ma solo tratte con più scali, tutte soluzioni dai costi eccessivi». Disagi sui cieli ma anche sulle strade britanniche con rallentamenti di Tir alla frontiera di Dover: «Io devo tornare a Saronno ma sono rimasto bloccato a Folkeston, nel Kent – dice Karim Idabderrahmane, di professione corriere – Siamo qui in tre, bloccati da ieri dopo una consegna, aspetto che riaprano l’Eurotunnel per rientrare in auto».

Tra i lombardi in Inghilterra c’è però chi ha rinunciato già da tempo all’idea di prenotare e mettersi in viaggio: «Qui a Bristol di Saronno  siamo in 5 – racconta Marta Reina, ricercatrice – quasi tutti abbiamo preferito rinunciare anche per evitare i tamponi e la quarantena obbligatoria».

Claudio Agrelli 



EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Novate lite spara panico

Inseguimento per le strade di Cogliate, spacciatore bloccato dai carabinieri

Inseguimento in sirena per le strade di Cogliate con l’arresto di uno spacciatore di droga. Nella serata di ieri i carabinieri della Sezione Radiomobile...
vendramin kobe bryant

Uboldo, il maestro Vendramin firma un dipinto murale dedicato a Kobe Bryant e Petrovic

A un anno dalla morte di Kobe Bryant, l’artista di Uboldo Fabrizio Vendramin ha completato un’opera bellissima che vede il grande campione di basket...
inter juve fuochi

Fuochi d’artificio prima di Inter-Juve: la Polizia denuncia due tifosi milanesi

Fuochi d'artificio accanto allo stadio di San Siro prima dell'inizio della partita: ieri a Milano la Polizia di Stato ha denunciato due cittadini italiani...
Saronno superiori

Scuola, le superiori tornano in presenza. Il commento degli studenti di Saronno | VIDEO

Da ieri lezioni in presenza anche negli istituti scolastici superiori di Saronno. La campanella è tornata a suonare anche per loro dopo quasi tre mesi...
Polizia Stradale

Incidente con un camion in galleria, traffico in tilt tra Bollate, Paderno Dugnano...

    Un grave incidente stradale  che vede coinvolto un autoarticolato è avvenuto pochi minuti fa lungo la tangenziale Nord di Milano, la Rho-Monza, tra le...

Caronno Pertusella, incendio nella notte: palazzo evacuato e due bambini ricoverati | FOTO

Paura nella notte tra lunedì 25 e martedì 26 gennaio a Caronno Pertusella. Un incendio è divampato intorno alle 4.30 in un appartamento in...

Saronno, nuova perizia sull’infermiera killer Laura Taroni: “Affascinata dalla morte, ma sana di mente”

  "Affascinata dalla morte". "Attratta dai farmaci, ma sana di mente". "Ben capace di realizzare mentalmente quali possano essere gli aspetti di disvalore relativi all'omicidio...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !