HomeBOLLATESETorna la truffa del bonifico istantaneo: due colpi vicino a Bollate

Torna la truffa del bonifico istantaneo: due colpi vicino a Bollate

truffa bonificoTorna la truffa del bonifico istantaneo: due colpi compiuti nella zona di Bollate.

C’è un nuovo tipo di truffa, che si sta diffondendo sempre di più da qualche mese, che sta colpendo nella nostra zona (e non solo) chi vende privatamente oggetti online, specie se di un certo valore.

Una truffa di cui ci parla un funzionario di banca di Bollate  che ci ha contattati dopo essersi trovato davanti a due diversi clienti che avevano subito lo stesso identico raggiro.

E’ successo in entrambi i casi che la vittima della truffa avesse messo un annuncio su un sito di vendita online.

Per esempio, una donna quarantenne che di lavoro fa l’assicuratrice e che avvisa sempre i suoi clienti proprio di fare attenzione alle truffe online aveva messo in vendita un mobiletto antico.

L’ha chiamata il truffatore, come sempre abilissimo a parlare, le ha raccontato di essere un restauratore che avrebbe comprato il mobiletto e lo avrebbe ristrutturato per poi rivenderlo.

Tutto a posto, il prezzo andava bene, avrebbe fatto passare un corriere per il ritiro per cui non poteva pagare al momento stesso del ritiro.

Ma per pagare ha spiegato alla donna che c’era un sistema semplice: bastava che lei andasse a uno sportello BancoPosta col suo bancomat e da lì lui le avrebbe spiegato, parlandosi al telefonino, come fare per ottenere da lui l’accredito della somma sul suo conto corrente, attraverso un bonifico istantaneo.

La donna si è recata allo sportello e lì, seguendo le istruzioni del gentilissimo cliente (truffatore) che le ha dato il suo codice della carta pre-pagata, ha effettuato l’operazione. Peccato che in realtà, senza rendersene conto, è stata lei a versare l’importo al truffatore e non lui ad accreditarlo sul suo conto.

Può sembrare un’ingenuità, ma il funzionario della banca (a cui la donna si è poi rivolta nella vana speranza di recuperare la somma) ci spiega che la cliente è una donna molto attenta, eppure i truffatori sono così abili nel confondere e plagiare che riescono a ingannare anche le persone più attente.

E lo stesso discorso vale per l’altro truffato, il giovane.

Alla donna sono stati sottratti 2mila euro, mentre al giovane è stato prosciugato tutto il credito residuo.

Attenzione dunque: se qualcuno vi propone di pagare facendovi andare a uno sportello per farvi un bonifico istantaneo, non andateci, perché è una truffa.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

lazzate droga

Lazzate, droga nell’auto, arrestato un 23enne

I carabinieri di Cermenate, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato un 23enne di Lazzate per detenzione ai fini di spaccio di sostanze...
Cormano droga

Cormano, 4 kg di cocaina in auto, arrestata donna 51enne incensurata

I carabinieri di Cormano hanno arrestato una donna di 51 anni trovata in possesso di 4 kg di cocaina. L’operazione è stata effettuata ieri...
Napoleone nozze

Limbiate, nozze a Mombello delle sorelle di Napoleone, aperto il casting per la nuova...

Nella speranza di riuscire quest’anno a riproporre la rievocazione storica delle nozze delle sorelle di Napoleone a Limbiate, è aperto il casting per trovare...

Lombardia zona rossa sabato 10 e domenica 11 aprile: supermercati aperti, centri commerciali chiusi

Ultimo weekend di zona rossa per la Lombardia. Come annunciato ieri dal Presidente Attilio Fontana, da lunedì 12 aprile la regione vedrà allentate le...
Covid Lombardia Milano

Lombardia in zona arancione da lunedì 12, ecco cosa si può fare

Da lunedì 12 aprile la Lombardia torna in "zona arancione". I dati sull'andamento dei contagi da Covid 19 e gli altri parametri utilizzati per...
cani passeggio

Limbiate, cane muore all’improvviso dopo la passeggiata, colpa di un boccone avvelenato?

Un cane è morto questo pomeriggio dopo la quotidiana passeggiata con il proprietario per le vie del centro a Limbiate nella zona di Piazza...

Vaccini, giovani psicologhe di Saronno a Draghi: “Abbiamo lo stesso diritto di medici e...

"Smettetela di vaccinare prima chi ha meno di 60 anni come i giovani, gli psicologi di 35 anni". Fanno discutere le parole pronunciate ieri...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !