HomePrima PaginaUboldo, Dario Bressanini, chimico star di Youtube: "Ho un tumore rarissimo, mi...

Uboldo, Dario Bressanini, chimico star di Youtube: “Ho un tumore rarissimo, mi curano coi protoni”

«Ho un tumore, un tumore raro». Si apre così l’ultimo video di Dario Bressanini, il chimico che da 9 anni gestisce un canale Youtube di divulgazione scientifica, seguitissimo in tutta Italia con quasi 500.000 iscritti. «No, non è un clickbait purtroppo. Mi scuso con tutti quelli che mi conoscono nella vita reale per sapere di questa cosa così, attraverso un video».

Bressanini, nato a Saronno nel 1963 e residente ad Uboldo, si è laureato in chimica con 110 e lode presso l’Università di Milano, dove ha poi conseguito il dottorato di ricerca. È un ricercatore ed insegna presso l’Università dell’Insubria a Como. È diventato famoso però per essere una vera e propria star del web e dei social, dove è conosciuto per essere “l’amichevole chimico di quartiere”. «Dopo mesi di silenzi, di risposte vaghe e imbarazzate, è arrivato il momento di parlarne. Negli ultimi mesi la mia vita è stata letteralmente sconvolta, insieme alle mie prospettive. Da quando ho scoperto di essere malato, non riesco più a combinare nulla. In molti mi hanno scritto, preoccupati, ma io non volevo farmi vedere. Quei messaggi mi sono stati molto d’aiuto».

Nel corso del video, il divulgatore saronnese racconta la sua storia e quella di come ha scoperto la sua malattia: «Sono stato operato all’occhio sinistro perché ho un tumore maligno decisamente raro, il melanoma uveale. Un tumore alla coroide, sotto la retina. L’ho scoperto perché un giorno mi sono accorto che vedevo un’ombra nello spazio visivo sinistro in alto».

«Il mio tumore è radioresistente, cioè resiste alla radioterapia classica. Colpisce 5 persone su un milione. Fino a qualche decennio fa per una cosa del genere asportavano direttamente l’occhio» continua Bressanini, visibilmente commosso in volto. «Ho finito il trattamento con i protoni e nei prossimi mesi e anni dovrò fare dei controlli regolari non solo all’occhio, ma anche nel resto del corpo, specialmente al fegato che è sede di possibili metastasi».

«Ho paura per quello che potrebbe succedere. Dovrò presto imparare a convivere con il fatto che ci vedrò da un occhio solo».


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Bollate, due donne vivono in tenda davanti al municipio: intervento del Comune

Due donne cinquantenni vivono in auto ormai da alcuni mesi a Bollate. Della loro vicenda il notiziario si è occupato nelle scorse settimane, ma...
lavori strada

Cormano, due giorni di chiusure tra la Milano-Meda e la Rho-Monza

Lavori allo svincolo di Cormano, chiusure per una notte e per quasi due giorni di due important svincoli tra la Milano-Meda e la Rho-Monza. In...

Confcommercio Bollate compie 60 anni: premiate le eccellenze al dettaglio I VIDEO I FOTO

«Sessant'anni significa aver condiviso momenti di grande sviluppo e soddisfazioni e momenti di grande crisi come gli ultimi mesi che hanno segnato tutti ma...
Solaro ministero finanziamento

Solaro, dal Ministero 3,7 milioni per trasformare un pezzo di paese

È stato ufficialmente confermato il finanziamento pubblico di 3.7 milioni di euro che il Comune di Solaro riceverà per il recupero della zona circostante...
carabinieri giorno

Paderno Dugnano, rubano bancomat al mercato e prelevano allo sportello: arrestati

I carabinieri hanno arrestato a Paderno Dugnano tre persone che prelevavano allo sportello con una carta Bancomat appena rubata nel vicino mercato. Si tratta...
prima pagina notiziario

Scandalo rifiuti illeciti nella nostra zona; presa la baby gang di Saronno | ANTEPRIMA

La notizia di apertura del Notiziario di questa settimana è lo scandalo dello smaltimento illegale di rifiuti scoperto a Rovellasca, che riguarda anche i...

Caronno e Origgio: la truffa corre al telefono. Falsi parenti chiedono soldi

La nuova frontiera della truffa non è solo il porta a porta bensì le telefonate: ci sono malviventi che chiamano a casa degli anziani...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !