HomePrima PaginaLuisa, segretaria di 8 sindaci di Saronno va in pensione: “Il Comune...

Luisa, segretaria di 8 sindaci di Saronno va in pensione: “Il Comune è la casa del cittadino”

Luisa Masino Saronno Alla fine dello scorso anno, ha raggiunto il traguardo della pensione Luisa Masino, segretaria di 8 sindaci di Saronno (e un commissario prefettizio). Nessuno, più di lei, ha potuto conoscere così da vicino le tante vicende amministrative che hanno attraversato Saronno negli ultimi 4 decenni.

Sig.ra Luisa, al termine dell’ultimo consiglio comunale dell’anno, Sindaco ed ex primi cittadini l’hanno omaggiata pubblicamente per il ruolo svolto in Comune. Si aspettava questo riconoscimento?

Apprezzo molto le parole che sono state espresse nei miei confronti e le attestazioni di stima. In fondo io ho svolto solo il mio lavoro, non ho fatto nulla di speciale, soprattutto mi viene da pensare in questo periodo in cui tante persone sono in prima linea per salvare vite, come gli operatori sanitari, credo che loro meritino di essere omaggiati. In questi anni con i vari sindaci si è costruito un rapporto personale, di stima reciproca. Ho fatto il mio dovere e ci ho messo tanta passione anche nel rapportarmi con i cittadini.

Come è cambiato il comune in questi anni sotto le varie amministrazioni che si sono succedute?

Negli anni la disponibilità del sindaco di turno ad accogliere i cittadini non è mutata, sono cambiate però le modalità di incontro e di comunicazione. Un tempo si fissava l’udienza col Sindaco, di solito alla sera, oggi si comunica quasi esclusivamente via e-mail o tramite social network.

Ci sono episodi della sua carriera che ricorda con particolare affetto?

Tanti. Il mio primo pensiero va alla collega che ho sostituito nel 1984 dalla quale ho imparato la puntualità e la precisione nel lavoro che mi hanno sempre accompagnato. Negli anni ci sono stati tanti momenti particolari, una volta ad esempio ricordo che un cittadino si incatenò fuori dal mio ufficio nel Municipio cospargendosi il corpo di benzina. Fu un momento concitato, difficile da gestire. Poi, con l’aiuto del sindaco, tutto si risolse.

Cosa rappresenta per lei il Municipio?

È la casa dei cittadini. Ho sempre invitato i cittadini a venire in comune per qualsiasi problema avessero, senza riserve. Molte persone venivano nell’ufficio quasi intimorite domandando “posso? disturbo?”

Quale consiglio darebbe al suo successore?

Al di là del compito di assistere il sindaco è importante dare ascolto al cittadino. Così come è importante fare squadra con gli amministratori e con i colleghi perché alla fine l’obiettivo è sempre il medesimo: essere al servizio della città. In comune non si rilasciano solo certificati, c’è tanto altro.

Claudio Agrelli 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

virus

La variante Epsilon

L’alfabeto greco conta ventiquattro lettere, dalla Alfa alla Omega. Gli scienziati hanno l’abitudine di chiamare le varianti del Covid proprio con le lettere greche,...
meda sottopasso

Meda, furgone incastrato nel sottopasso ferroviario | FOTO

I vigili del fuoco sono intervenuti oggi pomeriggio alle 13,30 a Meda per liberare un furgone rimasto incastrato in un sottopasso. Il conducente del mezzo...

Rapina col martello a Senago: incastrato dal tatuaggio e arrestato a Bollate

I carabinieri hanno arrestato a Bollate il rapinatore col martello, che aveva minacciato una cassiera del supermercato Ins’s di Senago. L’uomo di 44...

Puzza di fogna in mezza Caronno: “Siamo stufi!”

E’ polemica per i cattivi odori di fogna. “Chissà perché, in questo periodo sono fissati tutti coi piccioni, ma in realtà c’è un disagio...

Tokyo 2020, le lombarde Cesarini-Rodini oro nel canottaggio

Brilla l’Italia del canottaggio che al fotofinish ha conquistato la medaglia d'oro nel doppio pesi leggeri donne. Alle Olimpiadi di Tokyo 2020 la coppia...

A Caronno raffica di furti di biciclette. E qualcuno riconosce la sua per strada…

Due settimane fa è stato presentato il progetto “Fli”, promosso da Fnm, FerrovieNord e Trenord insieme con Regione Lombardia, che prevede la realizzazione di...

Lombardia, bus incendiato a Varenna. Il riconoscimento del Consiglio regionale a Mascetti e Lo...

Un lungo e affettuoso applauso di tutto il Consiglio regionale ha accolto Mauro Mascetti e Giovanni Lo Dato, ospiti questa mattina a Palazzo Pirelli nell’Aula del parlamento...
prima pagina
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !