Home Prima Pagina Luisa, segretaria di 8 sindaci di Saronno va in pensione: “Il Comune...

Luisa, segretaria di 8 sindaci di Saronno va in pensione: “Il Comune è la casa del cittadino”

Luisa Masino Saronno Alla fine dello scorso anno, ha raggiunto il traguardo della pensione Luisa Masino, segretaria di 8 sindaci di Saronno (e un commissario prefettizio). Nessuno, più di lei, ha potuto conoscere così da vicino le tante vicende amministrative che hanno attraversato Saronno negli ultimi 4 decenni.

Sig.ra Luisa, al termine dell’ultimo consiglio comunale dell’anno, Sindaco ed ex primi cittadini l’hanno omaggiata pubblicamente per il ruolo svolto in Comune. Si aspettava questo riconoscimento?

Apprezzo molto le parole che sono state espresse nei miei confronti e le attestazioni di stima. In fondo io ho svolto solo il mio lavoro, non ho fatto nulla di speciale, soprattutto mi viene da pensare in questo periodo in cui tante persone sono in prima linea per salvare vite, come gli operatori sanitari, credo che loro meritino di essere omaggiati. In questi anni con i vari sindaci si è costruito un rapporto personale, di stima reciproca. Ho fatto il mio dovere e ci ho messo tanta passione anche nel rapportarmi con i cittadini.

Come è cambiato il comune in questi anni sotto le varie amministrazioni che si sono succedute?

Negli anni la disponibilità del sindaco di turno ad accogliere i cittadini non è mutata, sono cambiate però le modalità di incontro e di comunicazione. Un tempo si fissava l’udienza col Sindaco, di solito alla sera, oggi si comunica quasi esclusivamente via e-mail o tramite social network.

Ci sono episodi della sua carriera che ricorda con particolare affetto?

Tanti. Il mio primo pensiero va alla collega che ho sostituito nel 1984 dalla quale ho imparato la puntualità e la precisione nel lavoro che mi hanno sempre accompagnato. Negli anni ci sono stati tanti momenti particolari, una volta ad esempio ricordo che un cittadino si incatenò fuori dal mio ufficio nel Municipio cospargendosi il corpo di benzina. Fu un momento concitato, difficile da gestire. Poi, con l’aiuto del sindaco, tutto si risolse.

Cosa rappresenta per lei il Municipio?

È la casa dei cittadini. Ho sempre invitato i cittadini a venire in comune per qualsiasi problema avessero, senza riserve. Molte persone venivano nell’ufficio quasi intimorite domandando “posso? disturbo?”

Quale consiglio darebbe al suo successore?

Al di là del compito di assistere il sindaco è importante dare ascolto al cittadino. Così come è importante fare squadra con gli amministratori e con i colleghi perché alla fine l’obiettivo è sempre il medesimo: essere al servizio della città. In comune non si rilasciano solo certificati, c’è tanto altro.

Claudio Agrelli 



EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Cabiate: bambina violentata a 18 mesi, arrestato 25enne di Lentate. Salvini: “Castrazione chimica”

"Per il mostro che ha commesso questo crimine orrendo l’auspicio di una vita in prigione, con castrazione chimica, senza sconti, senza pietà, in attesa...

Zona arancione domenica 24: negozi e supermercati aperti, centri commerciali chiusi

La Lombardia si è risvegliata zona arancione dopo il pasticciaccio dei dati errati sui contagi che hanno fatto schizzare l'indice RT imponendo una settimana...

Lombardia zona arancione, negozi aperti e spostamenti consentiti nel proprio Comune

Che la colpa sia della Lombardia o che sia del Governo, è certo che da domani, domenica 24 gennaio, la Regione tornerà in...
carabinieri Mariano Comense

Cabiate, bimba morta in casa: maltrattamenti e violenza sessuale dal compagno della madre

L’11 gennaio scorso una bimba di soli 18 mesi era morta all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dove era stata trasportate d’urgenza per le...
carabinieri auto

Lainate, una testa di maiale e un’esplosione per l’azienda in crisi

I carabinieri sono intervenuti ieri mattina a Lainate in seguito ad un’esplosione nel parcheggio davanti alla sede di una ditta, già oggetto di atti...

Rapinano un tir e sequestrano l’autista: 4 in carcere e uno agli arresti domiciliari

Nella mattinata di oggi 23 gennaio, i Carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti...
Limbiate Luciano Camerra

Limbiate, lo sfogo del medico di base su Facebook: “Siamo pochi e ci trattate...

Da 36 anni medico di base a Limbiate, Luciano Camerra ha reagito all’ennesimo post su Facebook in cui si accusava in maniera generica la...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !