HomeNORD MILANOAssalto al Parlamento di Washington, il racconto di Marco, cresciuto a Saronno:...

Assalto al Parlamento di Washington, il racconto di Marco, cresciuto a Saronno: “Città blindata, temiamo altre proteste”

Marco Washington Saronno Marco Larizza, cresciuto a Saronno, da dieci anni vive a Washington dove lavora per la Banca Mondiale.

A Il Notiziario racconta le tensioni vissute in città mercoledì scorso, quando decine di manifestanti pro Trump hanno assalito il Campidoglio bloccando, per alcune ore, la seduta del Congresso che stava ratificando la vittoria di Joe Biden. Il bilancio ad oggi è di 5 morti, 13 feriti e oltre 50 arresti. «Fin dalla mattina – racconta Larizza – vedevo dalla finestra del mio appartamento gruppi di manifestanti dirigersi verso Freedom Plaza, dove il Trump avrebbe tenuto il discorso. Tra loro alcuni erano vestiti in costume ma ho visto anche tante persone comuni, ad esempio famiglie con bambini».

Poche ore dopo il comizio nel quale il tycoon ha esortato i suoi sostenitori a marciare sul Campidoglio per denunciare i presunti brogli elettorali nel voto presidenziale la situazione precipita: i manifestanti circondano il palazzo, avvengono i primi scontri armati con la polizia, i parlamentari vengono evacuati, il palazzo invaso. In poche ore, le foto degli scontri, delle statue imbrattate, degli scranni occupati da individui in costume che si scattano selfie irriverenti fanno il giro del mondo. E sui social impazza lo sdegno: in un post su Facebook, Larizza parla di tentato golpe, ricordando il colpo di Stato in Cile, l’11 settembre 1973, quando l’esercito guidato dal generale Augusto Pinochet prese i palazzi del potere a Santiago e depose il governo democraticamente eletto di Salvador Allende: «Il giorno più buio per la democrazia americana – scrive – Quanto sta accadendo al Campidoglio rappresenta una disperata farsa di un manipolo di folli, orchestrata ad arte da un presidente vittima di un delirio ossessivo senza più ritorno. Un tentativo di golpe di stampo cileno, di cui si conserverà a lungo il triste ricordo. Per un paese che ha combattuto e sconfitto il fascismo, non esiste spettacolo più triste. Il punto più basso nella storia della democrazia americana, un contratto sociale in frantumi, e tutto da ricostruire. Questa la triste eredità dell’amministrazione Trump». A Wilimngton, dal vicino Delawere, il presidente eletto Biden lancia un appello a Trump a richiamare i suoi sostenitori dal palazzo. Lui, dalla Casa Bianca, li invita – quasi affettuosamente – a “tornare a casa” solo dopo aver ribadito ancora una volta il fondamento della protesta. Cala il buio quando nella Capitale ferita arrivano tremila agenti della Guardia Nazionale e le autorità proclamano il coprifuoco a partire dalle 18.

La folla lentamente defluisce dalle scalinate del Campidoglio lasciando dietro di sé i segni dell’assedio. Washington oggi è ancora una città blindata: nonostante dalla Casa Bianca arrivino segnali in favore di una transizione ordinata, i residenti temono una nuova escalation di violenze.

La data cerchiata in rosso sul calendario è il 20 gennaio quando, alle 12, Joe Biden giurerà ufficialmente come 46° presidente degli Stati Uniti. Un giorno tradizionalmente di festa dove la folla, assiepata nello spiazzo davanti al Campidoglio, acclama il nuovo capo di Stato. Quest’anno, complice la pandemia che ancora ieri ha causato oltre 4 mila vittime negli Usa e il sangue versato tra i corridoi del palazzo simbolo della democrazia americana, c’è da scommetterci, si terrà in un’atmosfera assai diversa.

Claudio Agrelli 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

cani anti covid

I cani anti-Covid dei carabinieri addestrati con i pazienti del Sacco di Milano |...

Nella primavera 2021 l’Università degli Studi di Milano e l’Arma dei Carabinieri hanno sottoscritto un protocollo di collaborazione per l’impiego di cani del Centro...
droga saronno cesate

Droga: donna di Saronno a capo della banda tradita dal socio, 5 arresti tra...

Una donna di Saronno è ritenuta a capo della banda arrestata in queste ore dai carabinieri della Compagnia di Desio per traffico di stupefacenti....

Saronno, obbligo di mascherina all’aperto ma solo in certe vie e in certi orari

Anche a Saronno scatta l’obbligo di mascherina all’aperto in centro, ma solo nei fine settimana e nei giorni festivi. Lo prevede l’ordinanza emessa mercoledì...

Caronno, alloggi protetti per anziani nell’ex Casa Borsani

Alloggi protetti e assistenziali nel futuro di anziani. E’ quanto prevede il progetto che sta maturando a Caronno Pertusella dopo che è stata riscontrata...
Gabriel Papa

Solaro, la scultura della speranza, artista consegna la sua opera al Papa

Da Solaro in Vaticano per consegnare a Papa Francesco l'opera ispirata dal messaggio urbi et orbi del Pontefice per il Covid. Quell’immagine forte di...
treno neve

Trenord, guasto elettrico a Novate Milanese: ritardi fino a 40 minuti

Un guasto alla linea elettrica nella stazione di Novate Milanese sta causando ritardi fino a 40 minuti, con conseguente variazioni di percorso e cancellazioni...
ladro notte

Origgio: suona l’allarme del vicino, insegue il ladro

Ha sentito dei rumori sospetti, poi l’allarme del vicino, si è affacciato e, quando ha visto un ladro, non ha esitato a inseguirlo. Protagonista...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !