Home Prima Pagina Cislago, nuovo parco pubblico in Via Nobile. Cartabia: "Non sarà un'area feste"

Cislago, nuovo parco pubblico in Via Nobile. Cartabia: “Non sarà un’area feste”

Lo scorso dicembre, la Giunta Cartabia ha approvato il progetto definitivo-esecutivo per la realizzazione di un nuovo parco pubblico a Cislago. La nuova area verde, che sarà situata in Via Nobile, fa parte delle opere di compensazione ambientale chieste e finanziate da Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A. che, per il parco, metterà sul piatto ben 666mila euro.

L’area utilizzata, che ha un estensione di circa 22mila metri quadrati, verrà attrezzata di percorsi ciclo-pedonali, di uno spazio ricreativo con un prefabbricato destinato al ristoro e ai servizi igienici e di una tensostruttura.

L’approvazione di tale progetto però ha sollevato delle polemiche dal fronte ViviCislago che, nella figura del suo consigliere Claudio Franco, ha presentato un’interrogazione consiliare per avere maggiori informazioni sul progetto. “L’ho già detto e ripetuto: quella non sarà un’area feste – ha affermato il Sindaco di Cislago Gian Luigi CartabiaSono molto stupito dall’interrogazione di ViviCislago, del tutto pretestuosa e a fini elettorali, per cavalcare l’onda di un malcontento che non ha ragione d’essere. Ci sorge il dubbio che i consiglieri di ViviCislago non abbiano neppure ritenuto opportuno esaminare il progetto allegato, che ha tutte le risposte alle loro domande. Certamente le realtà del territorio potranno usufruire dello spazio a verde riqualificato, qualora lo ritenessero funzionale. Tuttavia, essendo area verde e non area feste, che quindi non prevede una continuità di eventi, le condizioni di utilizzo dovranno essere valutate in caso di richiesta“.

I primi passi per la realizzazione del nuovo parco di Via Nobile sono stati mossi con la delibera di consiglio comunale del 3 maggio 2018, che stabiliva le opere compensative chieste ad Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A., definendone caratteristiche e importi; successivamente, con la delibera di consiglio del 9 ottobre, tali importi sono stati modificati a seguito delle nuove analisi dei costi elaborate da Pedemontana. “Con tali delibere – ricorda il Sindaco Cartabia – si dava mandato all’amministrazione di sottoscrivere il nuovo atto aggiuntivo alla convenzione, cosa fatta in data 27 marzo 2020. È quindi dal 2018 che vi sono documenti che definiscono il percorso che l’amministrazione comunale ha intrapreso. D’altro canto il progetto esecutivo, allegato alla delibera di giunta del dicembre 2020, ben chiarisce sin dal titolo stesso che si tratta di un’area a verde. Mi sembra che la minoranza arrivi tardi…“.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

nuovo dpcm

Nuovo Dpcm dal 6 marzo al 6 aprile, ecco cosa cambia

Nella serata di ieri, 2 marzo è stato presentato il nuovo Dpcm che regolerà l'emergenza Covid dal 6 marzo al 6 aprile, Pasqua compresa.  La...
Misinto Spaccio

Spacciatore di Misinto arrestato dopo la fuga da Cogliate a Rovello Porro

I carabinieri di Cesano Maderno hanno arrestato un 40enne marocchino di Misinto che spacciava droga nel Parco delle Groane. L’uomo, ufficialmente senza fissa dimora,...

Spaccio alla stazione Saronno Sud: la Polizia ferma marito e moglie

Gli agenti della Polizia ferroviaria hanno arrestato nei pressi della stazione Saronno Sud  un uomo di 42 anni, per spaccio di sostanza stupefacente e...

Carabinieri aggrediti a “Il Centro”: due giovanissimi di Arese e Rho finiscono in...

I carabinieri delle Stazioni di Arese e Lainate, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Milano hanno eseguito...

Milano-Meda, chiusa l’uscita per Paderno Dugnano: camion in panne sullo svincolo

Chiusa l'uscita della Milano-Meda di via Santi a Paderno Dugnano. Un pesante tir è in panne proprio sullo svincolo per il centro città. Il...

Ruba l’elettricità al Comune di Uboldo, condannato a risarcire

E’ stato condannato e dovrà risarcire il Comune un uomo che si era attaccato abusivamente alla rete elettrica pubblica. E’ una vicenda davvero unica...
carabinieri auto

Si fingevano corrieri e rubavano nelle case di riposo: un arresto anche a Barlassina

Il Gip del Tribunale di Varese ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per due uomini, un 49enne residente ad Arcisate (Varese) e...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !