HomeSERIE TV"Quicksand", recensione - Il disagio giovanile dietro le stragi a scuola

“Quicksand”, recensione – Il disagio giovanile dietro le stragi a scuola

 
di Stefano Di Maria
 
Una sparatoria a scuola. Prime sequenze: i corpi contorti e scomposti a terra, macchie di sangue sul pavimento e sui banchi, fino all’inquadratura di una ragazza che, appoggiata alla parete, si stringe le gambe fra le braccia; poi l’arrivo della polizia, che le mette le manette ai polsi. Ma è stata davvero lei a commettere la strage? Comincia così QUICKSAND, una delle serie Netflix da recuperare, prima produzione originale in Svezia.
 
Il tema affrontato, che riprende alcuni episodi di cronaca degli ultimi anni, è quello delle stragi a scuola, opera di ragazzi armati fino ai denti e decisi a farsi giustizia da soli. Ma la serie, più che la vicenda in sé e i colpevoli, vuole esplorare la mente di chi arriva a uccidere in questi contesti, che cosa li porta fino a questo punto.
 
Creata da Pontus Edgren e Martina Håkansson e diretta da Per-Olav Sørensen e Lisa Farzaneh, QUICKSAND è tratta dall’omonimo libro “Sabbie mobili”, di Malin Persson Giolito, che in patria ha ricevuto molti premi. La storia è ambientata nel quartiere più ricco di Stoccolma, Djursholm, dove la studentessa del liceo Maja Norberg s’innamora di un ragazzo problematico: Sebastian, figlio di una madre e un padre assenti, che non si preoccupano minimamente di lui. Anche Maja, in realtà, ha genitori assenti: seppure le stiano addosso riempiendola di attenzioni, le lasciano troppa libertà e, chiusi nel loro mondo dorato di famiglia abbiente, non vedono il dramma che si nasconde dietro lo sguardo triste della figlia. La sua è una relazione malata con un ragazzo che le usa violenza ma che non riesce a lasciare perché vorrebbe aiutarlo a sconfiggere il suo disagio esistenziale, le sue debolezze e la sua fragilità psicologica, che lo porta a drogarsi e a bere alcolici. Fino a quando sfocerà tutto nella strage a scuola, in seguito alla quale Maya si ritroverà sotto processo per omicidio.
 
QUICKSAND è una serie che fa riflettere sul disagio giovanile, sull’assenza dei genitori troppo presi da se stessi e dalla propria vita, sulla facilità con cui è possibile procurarsi armi nel mondo occidentale, sui rapporti fra coetanei che potrebbero portare a un tragico epilogo quando non c’è sincerità ma forti tensioni. Applausi alla protagonista, una promettente Hanna Ardéhn che dimostra di avere grandi doti recitative passando dalla confusione mentale successiva alla strage, all’innamoramento, alla rabbia e alle delusioni dei fatti narrati nei flashback.
 
Azzeccata la scelta dei due piani temporali, che mantengono alta l’attenzione dal primo all’ottavo episodio (di 40 minuti circa), senza rischiare di annoiarci con la sola vicenda giudiziaria ma mostrandoci come e perché Maya sprofondi suo malgrado, per l’appunto, nelle sabbie mobili.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

solaro incendio

Solaro, allarme incendio in pieno centro ma… era solo una pentola

Allarme questa sera in centro a Solaro per un principio d’incendio in un appartamento. Il fumo proveniente da una cucina ha allarmato un vicino...

Cormano, brutto scontro fra autobus e auto: grave in ospedale una 79enne | FOTO

    Brutto incidente oggi, sabato 15 maggio, a Cormano, fra un'automobile e un autobus di linea di ATM. Il bus, che stava transitando in via...
centro commerciale arese

Lombardia zona gialla sabato 15 e domenica 16 maggio: spostamenti fuori comune, centri commerciali...

Nella giornata di ieri, venerdì 14 maggio, il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza che conferma per la Lombardia la permanenza in...

Arcieri di Turate agli animalisti: “Non toglieremo le sagome degli animali”

La Compagnia Arcieri dell’Airone di Turate, per il momento, non rimuoverà al Parco dei Veterani le sagome a forma di animali che avevano suscitato...

Lombardia, da giovedì 20 maggio i cittadini tra i 40 e 49 anni possono...

Regione Lombardia ha fissato le date per le prenotazioni al vaccino anti-covid per tutte le fasce d'età rimanenti: i cittadini di età compresa tra...

Ruba bicicletta al centro minori di Saronno, arrestato 50enne di Cesate

Arrestato per avere rubato una bicicletta. Nei guai è finito un 50enne di Cesate, fermato ieri pomeriggio dalla pattuglia dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di...
solaro auto mattoni

Solaro, rubano le ruote del Suv e lo sollevano con mattoni presi dal marciapiede

Ladri di ruote in azione nella notte a Solaro, dove hanno staccato gomme e cerchi da un grosso Suv. Brutta sorpresa questa mattina per...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !