Home SERIE TV "Quicksand", recensione - Il disagio giovanile dietro le stragi a scuola

“Quicksand”, recensione – Il disagio giovanile dietro le stragi a scuola

 
di Stefano Di Maria
 
Una sparatoria a scuola. Prime sequenze: i corpi contorti e scomposti a terra, macchie di sangue sul pavimento e sui banchi, fino all’inquadratura di una ragazza che, appoggiata alla parete, si stringe le gambe fra le braccia; poi l’arrivo della polizia, che le mette le manette ai polsi. Ma è stata davvero lei a commettere la strage? Comincia così QUICKSAND, una delle serie Netflix da recuperare, prima produzione originale in Svezia.
 
Il tema affrontato, che riprende alcuni episodi di cronaca degli ultimi anni, è quello delle stragi a scuola, opera di ragazzi armati fino ai denti e decisi a farsi giustizia da soli. Ma la serie, più che la vicenda in sé e i colpevoli, vuole esplorare la mente di chi arriva a uccidere in questi contesti, che cosa li porta fino a questo punto.
 
Creata da Pontus Edgren e Martina Håkansson e diretta da Per-Olav Sørensen e Lisa Farzaneh, QUICKSAND è tratta dall’omonimo libro “Sabbie mobili”, di Malin Persson Giolito, che in patria ha ricevuto molti premi. La storia è ambientata nel quartiere più ricco di Stoccolma, Djursholm, dove la studentessa del liceo Maja Norberg s’innamora di un ragazzo problematico: Sebastian, figlio di una madre e un padre assenti, che non si preoccupano minimamente di lui. Anche Maja, in realtà, ha genitori assenti: seppure le stiano addosso riempiendola di attenzioni, le lasciano troppa libertà e, chiusi nel loro mondo dorato di famiglia abbiente, non vedono il dramma che si nasconde dietro lo sguardo triste della figlia. La sua è una relazione malata con un ragazzo che le usa violenza ma che non riesce a lasciare perché vorrebbe aiutarlo a sconfiggere il suo disagio esistenziale, le sue debolezze e la sua fragilità psicologica, che lo porta a drogarsi e a bere alcolici. Fino a quando sfocerà tutto nella strage a scuola, in seguito alla quale Maya si ritroverà sotto processo per omicidio.
 
QUICKSAND è una serie che fa riflettere sul disagio giovanile, sull’assenza dei genitori troppo presi da se stessi e dalla propria vita, sulla facilità con cui è possibile procurarsi armi nel mondo occidentale, sui rapporti fra coetanei che potrebbero portare a un tragico epilogo quando non c’è sincerità ma forti tensioni. Applausi alla protagonista, una promettente Hanna Ardéhn che dimostra di avere grandi doti recitative passando dalla confusione mentale successiva alla strage, all’innamoramento, alla rabbia e alle delusioni dei fatti narrati nei flashback.
 
Azzeccata la scelta dei due piani temporali, che mantengono alta l’attenzione dal primo all’ottavo episodio (di 40 minuti circa), senza rischiare di annoiarci con la sola vicenda giudiziaria ma mostrandoci come e perché Maya sprofondi suo malgrado, per l’appunto, nelle sabbie mobili.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

covid grafico

Peggiorano i contagi nella zona: a Limbiate e Senago più nuovi casi che a...

La situazione dell’epidemia da Sars-Cov2 nella nostra zona sta peggiorando e in questo preciso momento il comune con il maggior numero di casi non...
rally incendio

Rally dei laghi: auto esce di strada, prende fuoco e incendia il bosco...

Una delle auto in gara per il Rally dei Laghi, che si disputa oggi sopra Varese, è uscita di strada verso ed ha preso...

Saronno, nell’ex Isotta Fraschini un pezzo dell’Accademia di Brera

L'Accademia di Brera vuole allargarsi, occupare nuovi spazi per accogliere studenti da tutto il mondo e l'area dell'ex Isotta Fraschini di Saronno è stata...

Paderno, sassi contro il treno: macchinista ferito. Milano-Asso bloccata

Treni bloccati sulla Milano-Seveso dopo una sassaiola contro un convoglio nella stazione di Paderno Dugnano. È successo poco dopo le 12, sull’S4 737 partito...

Luca Attanasio, l’addio di Limbiate al “suo” ambasciatore I VIDEO

"Ai miei amici, alle loro belle famiglie, ai piccoli e ai grandi" Risuonano le ultime parole di Luca Attanasio in un messaggio vocale inviato agli...

Auto si schianta contro un palo a Origgio, ragazzo salvo per miracolo

Si è salvato miracolosamente il giovane alla guida di un'auto che questo pomeriggio (27 febbraio) si è schiantato contro un palo della luce a...

Barlassina, Audi fuori controllo sfonda una recinzione | FOTO

Un uomo, questa mattina a Barlassina, ha perso il controllo dell’auto e ha demolito una recinzione infilandosi sotto le inferriate. L’incidente stradale si è...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !