Home Prima Pagina Lotteria degli scontrini, i commercianti di Saronno divisi tra speranza e scetticismo...

Lotteria degli scontrini, i commercianti di Saronno divisi tra speranza e scetticismo I VIDEO

Via San Cristoforo è una delle “vie dello shopping” di Saronno

C’è chi spera nella benevolenza della ‘dea bendata’ e c’è chi per ora si mostra scettico. Dopo i vari rinvii è partita ieri, 1° febbraio, la lotteria nazionale degli scontrini, iniziativa del Ministero dell’Economia e delle Finanze che ha l’obiettivo di incoraggiare i consumatori ad acquistare con carte e bancomat rispetto al contante. A Saronno i negozi sono pronti a partire ma i commercianti sono divisi: c’è chi vede di buon occhio l’iniziativa, chi è critico e chi non ne sapeva nulla.

Fatto è che solo una manciata di negozi ha esposto in vetrina l’adesivo della lotteria. Marco Rampoldi, orefice, è contrario all’iniziativa: «Per noi esercenti è una complicazione in più a fronte di un programma che sembra aleatorio». «Siamo d’accordo con la lotteria – dice un commesso del negozio di casalinghi Prodet – la procedura per la lettura degli scontrini in cassa è semplice, il problema ora è farlo capire agli altri negozianti».  Capitolo a parte i registratori di cassa: dallo Stato non sono previsti contributi per l’aggiornamento – costo 120 euro ciascuno – e molti esercenti, alle prese con cali di fatturato per le restrizioni anti Covid, al momento preferiscono evitare la spesa. «L’esercente però rischierà di ricevere una segnalazione da parte dei clienti – spiegano i titolari della ditta Balossi & Conti – quindi un po’ per volta la stanno aggiornando». Altri negozianti non erano al corrente dell’iniziativa «Non ne sapevo nulla», dice Natalia Litvinova, titolare di un negozio di sartoria del centro.

Le fa eco Ilenia Ruggiero, titolare di un centro estetico: «Ancora non ho capito bene come funziona». Nessun commento dalle associazioni di categoria come Confesercenti e Confcommercio Ascom Saronno: quest’ultima sul sito si è limitata a ricordare agli iscritti le modalità di adesione alla “riffa di Stato”.

Claudio Agrelli


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Fermi a comprare droga in macchina, rischio incidenti a Origgio e Uboldo

“Continuiamo a rischiare incidenti per colpa di chi si ferma a comprare droga”. Si moltiplicano le segnalazioni di automobilisti esasperati da quanto sia divenuta...
lavori strada

Milano-Meda: cantieri mobili di giorno e chiusure di notte per manutenzione

Riprendono da stanotte i cantieri sulla Milano – Meda per attività di manutenzione straordinaria e per le indagini previste nell’operazione ponti sicuri. I controlli sotto...
vaccino sindaci

Vaccino: Lazzate, Misinto, Cogliate e Ceriano lo fanno in proprio, nella sede della Croce...

Da questo pomeriggio gli anziani over 80 di Lazzate, Misinto, Cogliate e Ceriano Laghetto, stanno ricevendo la vaccinazione anti-Covid dal loro medico di base,...
carabinieri controllo Groane

Carabinieri travestiti da runners prendono pusher 22enne tra Solaro e Limbiate

Nella giornata di sabato 6 marzo i Carabinieri del Nucleo operativo di Saronno hanno arrestato un 22enne di origine marocchina per spaccio di sostanze...

8 marzo, “Just Like a woman” uno spettacolo sull’universo femminile col patrocinio di Saronno

«Femminicidio fenomeno impressionante, scuote la coscienza del paese». Lo ha detto questa mattina il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione della celebrazione al...

Covid, Draghi valuta l’idea di una super zona rossa per tutta Italia da settimana...

La situazione covid in Italia è tornata a complicarsi ulteriormente nelle ultime settimane e, nonostante le misure restrittive prese negli ultimi giorni (tra cui...

Troppo difficile lavorare a casa? A Origgio si può fare smart-working a Villa Borletti

Possono essere tanti gli ostacoli allo smart-working: figli a casa da scuola che hanno bisogno di attenzioni, rumori e vociare continui, incombenze domestiche varie....
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !
"