HomeBOLLATESEQuando il sindaco di Ceriano litigò col prefetto per l'autonomia di Solaro...

Quando il sindaco di Ceriano litigò col prefetto per l’autonomia di Solaro e Cogliate

Solaro autonomia
Gli attori Michele Radice e Alessandro Mategazza interpretano sindaco e prefetto di cent’anni fa

I 100 anni dal primo consiglio comunale di Solaro sono stati celebrati sabato scorso con una bellissima iniziativa storico culturale curata dal Circolo Storico Solarese in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura.

La ricostruzione storica è stata realizzata con la presenza degli attori Michele Radice e Alessandro Mantegazza, il cantante Massimo Targa e il pianista Stefano Caronno, con gli interventi del sindaco Nilde Moretti e dell’assessore alla Cultura, Monica Beretta nelle sale di Villa Borromeo, ripresa e poi pubblicata in video sul canale Youtube del Comune di Solaro.

Esattamente un secolo prima, il 23 gennaio 1921, si riuniva per la prima volta il consiglio comunale di Solaro, dopo la separazione di Solaro e Cogliate da Ceriano Laghetto, con cui avevano formato un unico comune dall’Unità d’Italia del 1861 fino al 1919, quando la legge 1215 del 20 luglio, stabilì la scissione delle due allora frazioni Cogliate e Solaro in comuni autonomi.

Ma fu un passaggio tutt’altro che semplice e lineare, anzi. Il lavoro di ricerca del Circolo storico solarese ha portato alla luce lo scambio di lettere tra il sindaco di “Ceriano Laghetto ed Uniti” (come si chiamava allora l’unico comune) ed il sottoprefetto di Monza, che avevano visioni completamente differenti sull’attuazione della legge appena approvata.

Il sindaco Pietro Corbella, raccogliendo anche le istanze dei cittadini (circa 7000 abitanti in tutto tra Cogliate, Ceriano e Solaro), era propenso ad attivare al più presto la separazione, tanto che il consiglio comunale aveva già predisposto bilanci di previsione distinti per il 1920, per Cogliate, Solaro e Ceriano Laghetto. Nel dicembre del 1919, a 5 mesi dall’approvazione della legge, il sindaco sollecita al prefetto l’indizione di elezioni per i due nuovi comuni ma dalla prefettura si risponde con un no, mettendo davanti una serie di problemi organizzativi.

I toni della corrispondenza si fanno sempre più accesi, con il sindaco che evidenzia il rischio di disordini da parte delle popolazioni delle due frazioni, che vogliono l’autonomia. Si arriva a quello che viene visto come un vero e proprio “sfregio” da parte della Prefettura, con l’indizione delle elezioni comunali il 24 ottobre del 1920 per l’unico comune di Ceriano Laghetto ed Uniti.

A quel punto è l’intero consiglio comunale che “in segno di disgusto per il trattamento subito dal sindaco” -si legge in una delle ultime lettere, decide di dimettersi in massa, facendo decadere l’Amministrazione comunale. In quello stesso giorno, l’8 ottobre 1920 ironia della sorte, viene emanato il regio decreto con cui si stabiliscono i confini territoriali dei tre comuni.

Alla fine, i tre comuni ottengono le elezioni separate e, in seguito al voto, il 23 gennaio 1921 si riunisce il primo consiglio comunale di Solaro, presieduto dal cnorevole conte Febo Borromeo d’Adda, risultato il consigliere più votato dai cittadini. Tra i consiglieri, per la legge di allora, si scelse il sindaco e Giuseppe Colombo con 14 voti su 15, divenne il primo sindaco di Solaro.

Gabriele Bassani


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Origgio nel circuito “Ville aperte in Brianza”: visite guidate a Villa Borletti e...

Quest’anno anche Origgio partecipa alla manifestazione “Ville aperte in Brianza”, organizzata dalla Provincia di Monza e Brianza e giunta alla sua 19ma edizione. Hanno...
solaro rotatoria

Solaro, auto ribaltata nella rotatoria, anche un bambino tra i feriti

Un incidente nella rotatoria, con auto ribaltata, ha provocato il ferimento di tre persone questa mattina a Solaro, tra cui un bambino di 12...
gianetti 0408

Gianetti, nessun accordo, tutti licenziati: rabbia dei sindacati contro azienda e Ministero

Una riunione fiume, durata oltre 12 ore, venerdì in Regione Lombardia, non è servita a trovare una soluzione meno drastica per i 152 lavoratori...

Paderno, venerdì sera di fuoco a Palazzolo: in fiamme un’auto abbandonata

Venerdì sera in fiamme a Paderno Dugnano. Poco dopo le 20:30 è andata a fuoco una vecchia Jaguar in sosta in via Faverio Pogliani....

Paderno, un’altra auto chiusa nel passaggio a livello: ritardi a Palazzolo

Auto chiusa nel passaggio a livello di Palazzolo nuovo disagi all’altezza di Paderno Dugnano. Attorno alle 18:30, un’auto è rimasta chiusa nella sede ferroviaria...
draghi green pass

Obbligo di Green pass al lavoro, tutte le regole del nuovo decreto

E’ stato approvato ieri il nuovo decreto del Governo che estende l’obbligo di Green Pass per tutti i lavoratori, dal settore pubblico a quello...
prima pagina notiziario

Dolore per la morte di 3 giovani donne; il tram tra Garbagnate, l’ex Alfa...

Il nuovo numero del Notiziario si apre con tre storie tragiche che hanno per protagoniste tre giovani donne. Vicende molto diverse tra loro ma...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !