Home CRONACA - Reddito di cittadinanza con documenti falsi, rumena arrestata alle Poste di Renate

Reddito di cittadinanza con documenti falsi, rumena arrestata alle Poste di Renate

reddito cittadinanza Una donna rumena 44enne, I.G., in Italia senza fissa dimora, pregiudicata per reati contro la legge sull’immigrazione, accompagnata da un bambino di 11 anni, è stata arrestata dai carabinieri nell’ufficio postale di Renate, in Brianza, mentre si accingeva a ritirare la carta elettronica Reddito di Cittadinanza, per la quale aveva ormai completato tutte le pratiche, con documenti falsi.

Il fare sospetto della donna ha però attirato l’attenzione del personale impiegato che, mentre con una scusa poneva in attesa la donna, ha immediatamente contattato il comando Stazione Carabinieri di Besana in Brianza (MB).

Gli uomini dell’Arma, intuita la situazione che si stava prospettando, si sono subito recati presso quell’ufficio e hanno accertato che sia la carta d’identità rumena che l’attestazione di soggiorno permanente per cittadini dell’UE e il certificato di attribuzione del codice fiscale (ossia i documenti presentati per ottenere il beneficio in oggetto) erano tutti falsi.

Successivamente, accertata la vera identità della donna, i carabinieri hanno proceduto all’arresto contestando alla donna  la tentata truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche,   possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi. 

I carabinieri hanno inoltre denunciato la donna  per falsa attestazione e falsa dichiarazione a un pubblico ufficiale, falsità materiale e altri reati. 

La donna è stata quindi accompagnata e trattenuta presso la caserma dei carabinieri di Seregno dove l’indomani si è tenuta l’udienza in teleconferenza di convalida dell’arresto e il contestuale rito direttissimo al termine del quale è stata scarcerata con obbligo di firma e processo rinviato al 25 maggio.

Il minore che accompagnava la donna (con il quale non ha rapporti di diretta parentela), dopo gli accertamenti del caso,  è stato affidato ai propri familiari. Nella circostanza l’undicenne è stato trovato in possesso dei reali documenti d’identità dell’indagata.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Covid, “I ragazzi non si contagiano”: a Caronno un corso contro le fake news

L’Istituto comprensivo De Gasperi di Caronno Pertusella, col patrocinio del Comune, ha organizzato per gli alunni delle medie un mini-corso su come prevenire il...

Pizzeria Donn’ Angelin, arrestati i titolari per bancarotta fraudolenta e autoriciclaggio

Sono finiti entrambi in carcere i coniugi della catena di pizzerie Donn' Angelin. Tra i reati contestati al titolare, uomo 40enne di Lissone e...
boscaiolo

Il boscaiolo finlandese ci guarda mentre spendiamo i suoi soldi

Quando spalmate la marmellata di albicocche su una fetta di pane imburrato, voi non lo sapete ma commettete un reato. Sì, un reato perché...

Solaro, distribuiti kit di benvenuti per i nuovi nati del 2020

  È terminata sabato scorso, 20 febbraio, a Solaro la distribuzione dei kit di benvenuto per i nuovi nati del 2020. Questa iniziativa, a costo...
giro italia senago

Giro d’Italia: il 30 maggio da Senago a Milano passando per Paderno Dugnano, Cusano...

Partenza da Senago e passaggio anche da Paderno Dugnano, Cormano e Cusano Milanino, per l’ultima tappa del Giro d’Italia 2021. L’appuntamento è al prossimo...
saronno vaccino

Covid, a Saronno pronto il punto vaccinazioni nella ex scuola Pizzigoni

La campagna vaccinale anti-Covid 19 entra nel vivo anche a Saronno. Il Comune ha messo a disposizione di Ats Insubria la palestra della ex...
gito Italia

Il Giro d’Italia 2021 passerà anche da Senago, l’anticipazione del sindaco

Il titolo del post pubblicato dal sindaco di Senago  Magda Beretta sulla sua pagina facebook, sembra davvero inequivocabile. “Senago si tinge di rosa” e...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !