Home NEI DINTORNI Parla la mamma di Sharon, la bimba morta a Cabiate: "Non cerco...

Parla la mamma di Sharon, la bimba morta a Cabiate: “Non cerco vendetta ma giustizia”

Dopo circa un mese, ha deciso di rompere il silenzio la mamma della piccola Sharon, la bambina di 18 mesi morta lo scorso 11 gennaio a Cabiate. In seguito alle indagini e alla ricostruzione della vicenda da parte della Procura di Como, il 23 gennaio i Carabinieri di Mariano Comense hanno arrestato il padre della bimba, con le accuse gravissime di violenza sessuale ai danni di minori e maltrattamenti, da cui poi sarebbe derivata la morte della vittima.

La madre di Sharon ha deciso di parlare tramite una lettera, affidata ai suoi legali (Lara Citterio ed Elisabetta Fontana). Ecco il contenuto:

Sharon bambina mia, esco dal silenzio solo per te. Tu sei nella luce e non mi dimentichi… Dammi la forza di non arrendermi, stammi accanto ora che ho perso ogni certezza. Ti ho avuto che ero ancora ragazza e hai subito illuminato la mia vita, mi immaginavo un futuro dove saremmo cresciuto insieme…Sei tra gli angeli e vegli su di me. Come me ti fidavi e come me sei stata tradita. Non so cosa possa essere accaduto in quelle ore mentre eri a casa e io al lavoro, per me e per te. Per poter vivere dignitosamente. È stata l’unica volta che non eri con me o con mia mamma e ti ho seguita assiduamente, anche se a distanza“.

Quel maledetto pomeriggio dell’11 gennaio ho chiamato tante volte e sono stata ingannata. Mi veniva detto che stavi bene ed era tutto a posto. Ma sentivo nel cuore che qualcosa non andava, ho insistito ancora per accertarmi delle tue condizioni. Mi è stata inviata una foto col telefonino e sembravi assopita e ancora una volta mi è stato ancora detto che non era niente, che eri solo fatta un po’ male mentre giocavi“.

Mia bambina ti hanno portato con l’elicottero in ospedale e dopo poche ore non respiravi più. Improvvisi il freddo e il buio sono calati dentro di me… La persona con cui avevo messo su famiglia e che diceva di volerti bene continuava a ripetere che si trattava di un incidente domestico… Non cerco vendetta ma Giustizia. Per te. Mia amata creatura. In un pomeriggio ho perso te e la fiducia e il sentimento di chi era al mio fianco. Ho perso tutto. Mia piccola Sharon eri troppo piccola per morire da vittima. Ciao Sharon, resta con me“.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Fermi a comprare droga in macchina, rischio incidenti a Origgio e Uboldo

“Continuiamo a rischiare incidenti per colpa di chi si ferma a comprare droga”. Si moltiplicano le segnalazioni di automobilisti esasperati da quanto sia divenuta...
lavori strada

Milano-Meda: cantieri mobili di giorno e chiusure di notte per manutenzione

Riprendono da stanotte i cantieri sulla Milano – Meda per attività di manutenzione straordinaria e per le indagini previste nell’operazione ponti sicuri. I controlli sotto...
vaccino sindaci

Vaccino: Lazzate, Misinto, Cogliate e Ceriano lo fanno in proprio, nella sede della Croce...

Da questo pomeriggio gli anziani over 80 di Lazzate, Misinto, Cogliate e Ceriano Laghetto, stanno ricevendo la vaccinazione anti-Covid dal loro medico di base,...
carabinieri controllo Groane

Carabinieri travestiti da runners prendono pusher 22enne tra Solaro e Limbiate

Nella giornata di sabato 6 marzo i Carabinieri del Nucleo operativo di Saronno hanno arrestato un 22enne di origine marocchina per spaccio di sostanze...

8 marzo, “Just Like a woman” uno spettacolo sull’universo femminile col patrocinio di Saronno

«Femminicidio fenomeno impressionante, scuote la coscienza del paese». Lo ha detto questa mattina il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione della celebrazione al...

Covid, Draghi valuta l’idea di una super zona rossa per tutta Italia da settimana...

La situazione covid in Italia è tornata a complicarsi ulteriormente nelle ultime settimane e, nonostante le misure restrittive prese negli ultimi giorni (tra cui...

Troppo difficile lavorare a casa? A Origgio si può fare smart-working a Villa Borletti

Possono essere tanti gli ostacoli allo smart-working: figli a casa da scuola che hanno bisogno di attenzioni, rumori e vociare continui, incombenze domestiche varie....
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !
"