HomeSERIE TVCapitani, recensione: il nuovo crime Netflix ambientato in Lussemburgo

Capitani, recensione: il nuovo crime Netflix ambientato in Lussemburgo

di Stefano Di Maria

Nel mare magnum delle uscite seriali, questo mese gli abbonati di Netflix rischiano di perdersi una chicca: CAPITANI. E’ una serie in dodici episodi (di 25 minuti) che segue le indagini dell’omicidio di una ragazza mettendo a nudo i segreti della comunità in cui viveva.

Niente di nuovo sotto il sole. Una trama che ricorda la fortunata BROADCHURCH, capolavoro inglese che ha fatto scuola nel genere investigativo. Eppure CAPITANI si presenta come un prodotto diverso: ha una sua impronta che la distingue, una sua originalità. A cominciare dall’ambientazione, un villaggio del Lussemburgo, che ne fa la prima produzione in questo territorio finora inesplorato dalla nota piattaforma.

Al centro della vicenda c’è il detective Luc Capitani, interpretato da un ottimo Luc Schiltz, che andato a Manscheid per incontrare una sua vecchia fiamma, si ritrova incaricato dalla polizia della capitale di trovare l’assassino di una ragazza che abusava di droghe. La vicenda ruota attorno alla sua famiglia (ha una gemella scomparsa lo stesso giorno dell’omicidio e un padre dongiovanni) e agli enigmatici abitanti del borgo rurale. La trama riserva molte sorprese, soprattutto nella seconda parte, coi cliffhanger che fanno dimenticare l’iniziale sensazione che il brodo fosse stato allungato un po’ troppo. Fino all’imprevedibile finale, che può lasciare delusi quanto sorpresi, al culmine di una sfilza di omertà, bugie e segreti che – sotto sotto – sono lo specchio di qualunque paese dove tutti si conoscono.

Se l’obiettivo del creatore Thierry Faber e del regista Christophe Wagner era intrattenere, ci sono riusciti bene: lo spettatore, pur tra qualche episodio dal ritmo altalenante e qualche storytelling di troppo, resta incollato allo schermo, incuriosito dall’evolversi dei fatti e da quale volto possa nascondere l’assassino. CAPITANI è un prodotto di buona fattura, sia dal punto di vista della recitazione che della regia. E’ anche l’occasione per scoprire location inedite per la serialità televisiva: le strade lussemburghesi immerse nel verde, villaggi e cascinali che sembrano fuori dal tempo, boschi dal fascino fiabesco ma che possono nascondere i fatti più efferati.

I dodici episodi sono autoconclusivi. Non resta, dopo questa prima prova positiva, che attendere la seconda avventura del detective Luc Capitani.

Trovate qui tutte le nostre recensioni

https://www.ilnotiziario.net/wp/serie-tv/


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Limbiate vaccino

Limbiate, ecco come funziona il nuovo centro per il vaccino anti Covid | FOTO

Avvio regolare per il nuovo centro vaccini di Limbiate, che da questa mattina sta accogliendo i primi 400 prenotati, in particolare della fascia 75-79...

Uboldo, bambino urtato da un’auto davanti a scuola: la polizia locale cerca il “pirata”

“Se qualcuno ha assistito all’incidente, si faccia avanti”. E’ l’appello della polizia locale di Uboldo, che sta ancora cercando l’automobilista che il 15 aprile...
pizza

Lazzate, clienti al tavolo, i carabinieri chiudono la pizzeria

I carabinieri hanno sanzionato e chiuso per 5 giorni una pizzeria di Lazzate in cui sono stati trovati clienti che consumavano al tavolo. Nel pomeriggio...

Garbagnate Milanese, sesso a pagamento nel centro massaggi cinese: denunciato il titolare

Nel weekend i Carabinieri di Garbagnate Milanese hanno denunciato a piede libero un 47enne cittadino cinese proprietario di un centro massaggi di Garbagnate, in...

Bollate, inaugurata la nuova tensostruttura per le emergenze della Protezione Civile

La squadra della Protezione Civile di Bollate arricchisce le proprie dotazioni acquistando una nuova tensostruttura pneumatica, la quarta, utile per ogni situazione di emergenza....
Saronno Vaccino

Vaccino: a Saronno la prima settimana 400 iniezioni al giorno, soprattutto AstraZeneca

Nella prima settimana di attività, al centro vaccinale di Saronno sono state eseguite 400 iniezioni al giorno, con 4 linee vaccinali attive, da oggi,...
scuola mascherina

Spostamenti liberi tra regioni in zona gialla, per arancione e rossa servirà il “pass”

Tra le novità che scatteranno dal prossimo 26 aprile, con la parziale riapertura di molte attività commerciali, tra cui bar e ristoranti in particolare...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !