HomePrima PaginaSaronno, l’ex Isotta Fraschini rinasce con Brera; in visita con Gorla e...

Saronno, l’ex Isotta Fraschini rinasce con Brera; in visita con Gorla e Proserpio | FOTO

 

Riaprono i cancelli della fabbrica Ex Isotta Fraschini di Saronno – una vera “città nella città” di 30mila metri quadrati alle spalle della stazione delle Ferrovie Nord. A varcare l’ingresso non ci sono più migliaia di operai metalmeccanici che ogni giorno per anni hanno fabbricato motori, simbolo dell’eccellenza industriale lombarda, ma i cittadini che visitano questo luogo teatro di un progetto di rinascita. In questi spazi, abbandonati per oltre 30 anni, sorgerà il nuovo Museo Innovativo dell’Accademia della Belle Arti di Brera come annunciato dalla presidente, Livia Pomodoro, il 27 febbraio scorso durante l’inaugurazione dell’anno di studi dell’accademia milanese. Soddisfatto il sindaco di Saronno, Augusto Airoldi: «Brera vuol dire studenti e docenti da tutto il mondo, cultura di alto livello e quindi più possibilità di studio, lavoro per i nostri figli e nipoti». Nella “Ex Isotta Fraschini” si respira aria di rinascita.

Terminata la fase di valutazione e bonifica dei terreni si attende ora l’apertura dei primi cantieri: gli spazi saranno convertiti in laboratori per l’arte contemporanea ma tra i progetti allo studio della nuova proprietà ci sono gli spazi per mostre espositive, alloggi per studenti e verde pubblico. I cancelli hanno già riaperto a più di 400 saronnesi che in questi mesi hanno visitato gli immensi capannoni, una sorta di viaggio nel tempo alla scoperta del passato industriale della città. L’obiettivo – spiegano in un’intervista congiunta a “Il Notiziario.net” Giuseppe Gorla, proprietario dell’area e Angelo Proserpio, presidente della Società storica saronnese, è rendere l’Ex Isotta Fraschini un bene comune, un’occasione concreta per rilanciare l’attrattività della città.

Ingegnere Gorla, Avvocato Proserpio. Qual è il vostro commentato all’annuncio fatto dall’Accademia delle Belle Arti di Brera di voler stabilire un suo polo museale alla Ex Isotta Fraschini di Saronno?

ANGELO PROSERPIO: «Noi abbiamo iniziato questa avventura acquistando l’area pensando alla possibilità di inserire funzioni nobili che qualificassero la vita di una città, di un territorio. E al momento non c’è una funzione più nobile di quella di Brera. La funzione culturale è destinata a produrre occasioni di studio e lavoro, soprattutto per i più giovani».

BEPPE GORLA: «Non sarà un museo fine a sé stesso ma sarà strumentale alla formazione dei giovani artisti, alla creazione di un gusto che si riverbera nelle arti decorative. L’Accademia investe qui nell’alta formazione di giovani talentuosi che vogliano intraprendere una carriera artistica».

In che modo verranno destinati gli spazi?

PROSERPIO: «Il museo prenderà solo una parte dell’area della ex fabbrica. Il bosco che si è creato in questi trent’anni sul lato di Via Varese sarà trasformato in un parco aperto al pubblico. Si salverà la parte di archeologia industriale ma molto verrà demolito perché inevitabilmente c’è una ricostruzione da fare. Sarà prevista una quota di alloggi che, nell’ipotesi dell’architetto Cino Zucchi, si richiamano alla tradizionale corte lombarda come la “Ca’ Granda” di Milano o la corte di Via Bergamo a Saronno».

L’annuncio ha suscitato tanti commenti positivi ma anche qualche critica. C’è chi giudica il progetto troppo vago e i tempi di realizzazione eccessivamente lenti. Come rispondete?

GORLA: «Noi abbiamo un progetto che ha l’obiettivo di arrivare a compimento in 5 anni al massimo. La caratterizzazione dei terreni impiega di norma 8 mesi, noi l’abbiamo completata in 6 settimane. Io accetto qualunque critica ma chiedo di quale velocità si stia parlando. Il completamento del progetto non ha nulla a che vedere con l’appuntamento delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026. Noi stiamo lavorando per creare delle alternative valide e attrattive per i giovani di tutto il mondo. Se si ha in mente Saronno come “città dormitorio” di Milano, come alternativa per trovare i soldi durante le Olimpiadi che durano poche settimane allora si potrebbe fare la rincorsa a costruire appartamenti per riempirli durante l’evento. Dove sta l’attrattività per chi vuole vivere a Saronno? Noi siamo su un’altra lunghezza d’onda. L’obiettivo è incrementare l’attrattività della città per i giovani».

PROSERPIO: «Se avessimo voluto fare in questa area quello che si è fatto finora a Saronno nelle aree dismesse, cioè supermercati e condomini, l’avremmo fatto in 3 anni invece che in 5. Noi invece vogliamo cambiare il paradigma, un modello di investimento che guarda più alla qualità rispetto alla quantità. La qualità della vita è fondamentale, in un’area come questa ha il potenziale di cambiarla in meglio. A noi non interessa portare a casa un vantaggio o un lucro, non è questo il nostro obiettivo».

L’area ospita diverse opere di street art. Sono allo studio progetti per la loro conservazione?

GORLA «Per certi versi l’Ex Isotta Fraschini è un museo già adesso, con 30 opere di street artist – genere di pittura contemporanea l’urban art nata a New York e arrivata a Milano. Questi artisti si esprimono attraverso le loro opere su superfici che sono compromesse e destinate in breve a crollare o ad essere demolite. Fa parte della loro poetica, ma se si dice ad uno street artist che la sua opera deve rimanere si gira dall’altra parte. Gli artisti stanno discutendo se le loro opere sono destinate alla conservazione o alla distruzione. La questione è complessa, noi in ogni caso rispetteremo la loro volontà».

Claudio Agrelli


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Lombardia, da lunedì 19 aprile i cittadini tra i 65 e 69 anni possono...

Da lunedì 19 aprile i cittadini lombardi di età compresa tra i 65 e i 69 anni avranno la possibilità di prenotare il vaccino...
fibra ottica

Fibra ko a Cogliate e Ceriano, guasto alla centrale, disagi per smart working e...

Fibra ottica ko nella zona delle Alte Groane: da questa mattina prima delle 10 tutte le connessioni in modalità Ftth di Cogliate e Ceriano...

Bauli in piazza a Roma, protesta dei lavoratori dello spettacolo anche da Saronno e...

I bauli tornano in piazza. Dopo il flash mob coreografico del 10 ottobre scorso a Milano mille bauli neri portati da altrettanti lavoratori dello spettacolo...
cusano bomba carta

Cusano, bomba carta contro negozio di parrucchiere, due arrestati a Cormano | VIDEO

I Carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni hanno arrestato questa mattina a Cormano  un italiano, classe 1997, ed un moldavo, classe 2000, ritenuti...
Solaro

Solaro, finto carabiniere raggira anziano solo e ruba monili in oro

Un finto carabiniere ha messo a segno l'ennesimo furto con raggiro ai danni di un anziano solo in casa a Solaro. E' successo ieri...

Limbiate, il sogno del rapper YNG Dyson in finale per il Concerto del Primo...

Da Limbiate a Roma grazie alla forza della musica. Ci crede Yng Dyson, al secolo Alfonso Brian Melli, rapper di 17 anni giunto alla...

Cocktail e assembramenti, nei weekend Turate come la Darsena

Nonostante i numerosi appelli del sindaco di Turate alla cautela, alla prudenza e al rispetto delle norme anti-Covid, a Turate c'è chi continua a riunirsi...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !