HomePrima PaginaCaronno: "Ci tengono fermi, ma possiamo fare sport in sicurezza"

Caronno: “Ci tengono fermi, ma possiamo fare sport in sicurezza”

Maria Romano

Per alcuni settori, nelle ultime settimane e anche ora che siamo in zona rossa, c’è la  possibilità di restare aperti anche se parzialmente. Le associazioni sportive, invece, restano sempre chiuse e senza sapere fino a quando: il territorio di Caronno, infatti, vanta la presenza di diverse società sportive con una grande offerta di attività motorie, ma al momento sono ferme.

“Pratico karate da oltre 30 anni e da 20 ho realizzato il mio sogno di diventare insegnante – spiega Maria Romano, istruttrice e presidente dell’associazione A.S.D. Himalaya Centro Studi Arti Orientali – Ci alleniamo sopra la piscina di via Capo Sile e abbiamo sempre rispettato tutti i protocolli: abbiamo comprato gel disinfettanti, misuratori di temperatura, a ogni ingresso compilavamo il foglio privacy e abbiamo sempre tenuto le finestre aperte durante l’allenamento. Nella nostra categoria non si sono registrati casi di contagio, eppure non ci è consentito riaprire”. E’ delusa, Maria, delusa e dispiaciuta perché ama insegnare e soffre nel pensare ai suoi giovani allievi bloccati in casa, lontani dall’amata disciplina: “La mia associazione conta 20 iscritti fra bambini, nonni e genitori. Sì, perché il karate è per tutti e, anziché restare fermi mentre di aspetta un nipote o un figlio durante l’allenamento, in molti hanno scelto di unirsi. Ma ora sono tutti fermi, stanno tornando i dolori muscolari, e io che sono anche operatrice shatsu so molto bene quanto sia dannoso per la salute fermarsi per così tanto tempo”. Maria è consapevole che una disciplina come il karate non si possa seguire online e conclude con una scoccata verso i governanti: “Se fossero degli sportivi saprebbero quanto è importante l’attività fisica e quanto sia fondamentale per la salute psicofisica delle persone muoversi. Se stai bene aumenti le difese immunitarie”.

Fujiyama Karate Club

Anche il marito di Maria, Giovanni Salafia, è presidente di una società sportiva locale, la A.S.D. Fujiyama Karate Club e Discipline Associate. Salafia è conosciutissimo a Caronno Pertusella in quanto quotidianamente impegnato nel sociale, ma è anche un apprezzato insegnante di karate da diversi anni: “A settembre 2020 siamo lentamente ripartiti seguendo tutti i protocolli, dettati sia dalla nostra Fesik, Federazione Educativa Sportiva Karate, sia dal Csi, Centro sportivo italiano – puntualizza – Abbiamo acquistato termometri, disinfettanti… per poi fermarci a ottobre e, da quel momento, nessuna prospettiva di ripresa. Non siamo stati più considerati. Ci reputano sport da contatto ma il combattimento, fra l’altro velocissimo, è solo una piccola parte del nostro lavoro”. Salafia spiega infatti che la maggior parte degli esercizi viene svolta singolarmente e senza contatto; inoltre, avendo una palestra molto grande, gli allievi si allenano a distanza di due metri l’uno dall’altro.

Le associazioni restano chiuse, mentre gli sport di rilevanza nazionale si allenano e svolgono gare. “Vediamo campioni allenarsi e vincere, ma anche loro sono partiti dalla base – osserva Giovanni – Ogni allenatore come me lavora con costanza, anche con la speranza di far crescere un futuro campione, ma se ora si fermano le associazioni come la nostra dove coltiveremo i campioni di domani?”. Sottolinea poi: “Il verme della pigrizia rischia di insinuarsi nei bambini e negli adolescenti: se si chiudono in casa davanti al pc, come puoi riuscire a tirarli fuori da casa e invitarli a sudare e faticare per un’ora in palestra?”. Salafia lancia un appello ai giovani e non solo: “Appena potete, uscite in bicicletta, correte, camminate, non girate a zonzo, datevi un obiettivo giornaliero, sfogate con l’attività fisica le vostre energie represse, non fatevi comandare da loro”.

Manuela Miceli

 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Bovisio, si ribalta con l’auto rubata: feriti due 15enni, denunciato un 29enne di Limbiate

Si è ribaltato al volante dell'auto rubata, dopo una serie di manovre pericolose sull'asfalto bagnato. Nei guai è finito un 29enne di Limbiate che,...

Da fuori regione per comprare droga a Saronno e dintorni: sanzioni dei carabinieri

Prosegue senza sosta l’attività dei carabinieri di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, particolarmente diffuso nelle aree rurali e boschive di diversi comuni nella...

Uboldo: centra il 5 al SuperEnalotto e vince 50mila euro

Dopo i 500mila euro vinti al "gratta e vinci" mesi fa, Uboldo si conferma uno dei comuni più fortunati della zona.  In queste ore è...

Saronno, prime vaccinazioni nell’hub dell’Ex scuola Pizzigoni I VIDEO

Ore 8. Il signor Carlo è il primo paziente a ricevere il vaccino anti Covid nel centro allestito nella palestra dell’ex scuola Pizzigoni di...
Bollate spaccio

Operazione Arhat, 37 arresti, sgominata anche la banda che gestiva lo spaccio a Bollate...

Gestivano anche le piazze di spaccio di droga di Bollate e Baranzate alcuni dei 37 arrestati questa mattina nella maxi operazione dei carabinieri condotta...

A Uboldo raccolti 300mila punti Fidaty per comprare cibo per le famiglie in difficoltà

“Il Covid ha fatto tanto male, è tutt’ora un gravissimo problema, ma ci ha reso tutti più consapevoli di quanto sia grande il cuore...

Paderno, attivo il centro vaccini in oratorio: 50 vaccinazioni in un’ora, 2 rinunciano ad...

Alle 8:10 è stata somministrata la prima dose al centro vaccini di Paderno Dugnano. Venti minuti prima sono partite le registrazioni nella palestra dell’oratorio...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !