HomeSERIE TVSnabba Cash, recensione: la Gomorra di Stoccolma come a Napoli

Snabba Cash, recensione: la Gomorra di Stoccolma come a Napoli

di Stefano Di Maria

A poco tempo di distanza dalla serie THE LEADER, una guerra fra gang girata in tempo reale nella banlieue francese, è stata pubblicata su Netflix SNABBA CASH. Si tratta di una sorta di GOMORRA in terra svedese, fra le band delle periferie di Stoccolma. Una realtà di cui si parla poco ma radicata e difficile da estirpare quanto la camorra a Napoli.

La miniserie si ispira alla trilogia di romanzi thriller di Jens Jacob Lapidus, dal primo dei quali è stato tratto il film diretto da Daniel Espinosa “Easy Money”, con due sequel. Lo show di Netflix, comunque, non ha molto a che spartire con l’adattamento cinematografico se non la vicenda di fondo: il legame fra la criminalità organizzata e le start-up che fanno milioni di euro con le nuove tecnologie. Mentre nel libro il protagonista era un uomo, qui è Leya, una madre single linabese, che lavora in un ristorante come cameriera ma vuole fare strada negli ambienti delle start-up cercando finanziatori per la sua azienda. Quando ne troverà uno, cominciando a far soldi e cambiando casa, la sua vita precipiterà in un inferno: faticando a scrollarsi di dosso il mondo criminale da cui proviene, si ritroverà a subire e fare scelte che metteranno in pericolo tutto ciò che ha conquistato.

Tra sparatorie adrenaliniche (una in particolare tiene incollati allo schermo come solo la GOMORRA italiana sapeva fare), faide spietate e amori segreti che mettono a rischio la vita, SNABBA CASH solleva il velo sulle bande criminali di immigrati che dettano legge nelle periferie di Stoccolma riuscendo a sfuggire alle maglie della giustizia. Il binge watching è garantito, grazie ai sei episodi di mezz’ora circa e alle ottime interpretazioni: a spiccare sono Evin Ahmad nel ruolo di Leya, Alexander Abdallah (Salim) e Dada Fungula Bozela (Ravi), credibili, mai forzati, perfettamente calati nella parte.

Del centro della capitale svedese si vede poco: le scene sono girate soprattutto nei quartieri poveri e nei grattacieli dove ci sono le aziende che contano. Come a sigillare quel connubio fra i due mondi, lanciando un messaggio chiaro al termine della visione: quanto sia sottile il confine tra imprenditoria “ufficiale” e criminalità, che possono essere crudeli, impietosi e feroci allo stesso modo.

 

Trovate tutte le nostre recensioni qui:

https://www.ilnotiziario.net/wp/serie-tv/


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Senago Vincenzo Monti vins41

Senago, un murales dedicato a Vins41: “rimarrai sempre con noi”

A Senago è stato realizzato un murales dedicato a Vins41, Vincenzo Monti, il 19enne di Senago travolto da un pirata della strada di Paderno...

Saronno, Gabriele Cirilli in scena al Giuditta Pasta con “Duepuntozero” I INTERVISTA

Gabriele Cirilli torna in scena al teatro Giuditta Pasta di Saronno, a vent'anni dal suo primo spettacolo "Chi è Tatiana?", omaggio al personaggio che...
rho ribaltato

Rho, camion ribaltato in strada, conducente ferito, traffico rallentato | FOTO

Un uomo di 58 anni è rimasto ferito nel ribaltamento di un grosso camion questa mattina a Mazzo di Rho. L’incidente si è verificato poco...

Bollate, accese le luminarie di Natale nelle vie della città | FOTO

Da ieri sera, lunedì 29 novembre, a Bollate sono accese le luci di Natale per le vie della città. Come ogni anno l'arrivo delle...
Ospedale San Gerardo Monza

Covid, forte aumento dei ricoverati al San Gerardo

Stando ai dati diffusi oggi, lunedì 29 novembre, dall'Asst Monza il numero dei ricoverati presso l'ospedale San Gerardo è ulteriormente aumentato rispetto alle settimane...

Paderno Dugnano, nuova sede della Protezione civile: cantiere al parco Toti

Sono partiti da questa mattina i lavori per la costruzione della nuova sede della Protezione civile di Paderno Dugnano. Il nuovo polo per il...

Incidente fra auto e moto a Caronno: 43enne in prognosi riservata

Un altro incidente nel trafficato viale Cinque Giornate di Caronno Pertusella: a ferirsi è stato un uomo di 43 anni, che stava andando sullo...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !