HomePrima PaginaAppello di Draghi alle Camere sul Recovery Plan, le reazioni dei parlamentari...

Appello di Draghi alle Camere sul Recovery Plan, le reazioni dei parlamentari lombardi

Discorso di Mario Draghi alla Camera sul Pnrr

«Qui c’è in gioco l’Italia e sono certo che riusciremo a far prevalere l’onestà e l’intelligenza agli interessi di parte». L’appello finale rivolto dal presidente del Consiglio Mario Draghi al Parlamento è nel segno dell’unità. In Senato è in corso l’esame del Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza, approvato in mattinata dalla Camera con 442 sì e 19 no. Il pacchetto di misure, finanziate in gran parte con i fondi europei del Recovery Fund, vale complessivamente 248 miliardi di euro e punta a rilanciare l’economia italiana provata dalla crisi pandemica. Sei le missioni principali che a partire da quest’anno animeranno il piano di ripresa e resilienza: transizione verde pari al 40% dei fondi e innovazione digitale (27%) occupano le principali voci di spesa.

Poi le infrastrutture con interventi sull’Alta Velocità ferroviaria e il potenziamento di porti, viadotti e ponti; l’istruzione con l’aumento del numero di asili nido e l’estensione del tempo pieno nelle scuole primarie; altre missioni riguardano poi l’inclusione sociale e la sanità con il potenziamento della medicina del territorio.

Dalla garanzia statale per permettere ai giovani di accedere al mutuo sulla prima casa alla promozione dell’imprenditorialità femminile fino allo sviluppo del Sud Italia, nell’Aula di Montecitorio Draghi ha illustrato i principali assi di intervento che a regime – assicura – “porteranno benefici del 3,6% sul Pil entro il 2026“.

Recovery Plan, le reazioni di M5S, Pd e Lega

Plaude la maggioranza che chiede un’approvazione rapida del piano prima dell’invio definitivo, entro fine mese, a Bruxelles. Per il deputato di Varese Niccolò Invidia, Movimento 5 Stelle, “Il discorso di Draghi è stata un’asettica sintesi del colpo di reni compiuto dalle istituzioni italiane in questi mesi. Commentare questo discorso significa quindi commentare il lavoro svolto da tutti noi e lo trovo sicuramente positivo nel suo complesso. Resta ora da assicurarsi che vi sia una buona governance progettuale e soprattutto svolgere un controllo costante sull’effetto moltiplicatore di questi investimenti con eventuali modifiche nel medio periodo”. “Grazie a questo piano – commenta dalla Lega Matteo Luigi Bianchi di Gallarate – abbiamo la possibilità di guardare a riforme strutturali che consentiranno alle regioni settentrionali come la Lombardia che rappresenta il 25% del Pil nazionale di competere con regioni mitteleuropee con cui già intrattengono rapporti”. “Nessuno pensi che il Parlamento verrà tagliato fuori. – dice il deputato milanese Emanuele Fiano del Partito Democratico – Ognuno dei progetti presentati dentro al Piano nazionale di ripresa e resilienza necessiterà obbligatoriamente di strumenti di legge che verranno discussi”.

Draghi in parlamento per il Recovery Plan, le reazioni di Forza Italia, e Fratelli d’Italia

Soddisfazione da Forza Italia con il senatore lombardo Giacomo Caliendo che dice: “Ho molto apprezzato la volontà di coinvolgere tutti i cittadini nella consapevolezza della gravità del momento e dell’importanza del piano. Positiva l’indicazione per ciascuna riforma dei tempi di realizzazione  e l’evidenziazione della necessità di superare il divario tra nord e sud, le disuguaglianze di genere e il gap generazionale”. Il saronnese Gianfranco Librandi di Italia Viva ha preferito non rispondere perché impegnato in Aula.

L’opposizione critica il contingentamento dei tempi per l’esame in Aula: “Per il Parlamento c’è troppo poco tempo per approfondire un testo di 267 pagine che è stato concluso solo 2 ore prima che Draghi intervenisse. – dice da Fratelli D’Italia la deputata di Seregno Paola Frassinetti – Di sicuro servono altri passaggi per approfondire la discussione”. E sull’attenzione del piano di ripresa e resilienza per il Mezzogiorno aggiunge: “Il Sud ha bisogno di ripartire ma serve un occhio di riguardo anche per la Lombardia che ha fatto più da traino in questi anni ma che è stata duramente colpita dalla pandemia”. Nella replica di questa mattina Draghi è tornato sui tempi del dibattito: “Indubbiamente i tempi erano ristretti ma la scadenza del 30 aprile non è mediatica, se si arriva prima si avranno i fondi prima. La Commissione andrà sui mercati a fare la provvista per il fondo a maggio, poi la finestra si chiuderà nell’estate: se si consegna il piano subito si avrà accesso alla prima provvista sennò si andrà più avanti”. In serata è atteso il via libera definitivo.

Claudio Agrelli


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Cattivi odori, il sindaco di Turate teste al processo: anche Gerenzano e Cislago parte...

Il sindaco di Turate, Alberto Oleari sarà chiamato a deporre in qualità di teste del pubblico ministero al processo sugli odori molesti, fissato per...
paderno moto tamponata

Paderno Dugnano, moto tamponata dal camion, donna in ospedale | FOTO

Un grosso camion ha tamponato una moto e l’ha spinta in avanti per diversi metri, incastrata nel muso: è successo questo pomeriggio a Paderno...
Bollate trappola

Bollate, trappola nel sottopassaggio per arrestare un latitante

La Polizia locale di Bollate alcuni giorni fa ha messo in atto un’azione per arrestare un latitante che aveva diversi precedenti, tra cui anche...

I grattacieli di Caronno fermi da anni, spiraglio per far ripartire i lavori

Grosse novità sul fronte del Piano integrato d’intervento dell’ex azienda Lalac a Caronno Pertusella: se tutto andrà per il verso giusto, potrebbero essere ultimate...
carabinieri parco groane rapine

Rapine ai ciclisti nel Parco Groane tra Ceriano e Solaro, arrestato 30enne marocchino

I carabinieri della Tenenza di Cesano Maderno hanno arrestato un 30enne marocchino accusato di essere il responsabile delle rapine violente nei confronti dei ciclisti...
notiziario prima pagina

Garbagnate, Vaccino anti-Covid nelle farmacie, Ceriano: nessun accordo per la Gianetti | ANTEPRIMA

Apriamo questa edizione del Notiziario con la notizia delle vaccinazioni anti-Covid nelle farmacie. A Garbagnate una delle prime 21 farmacie lombarde in cui si...

Paderno Dugnano, 20enne sbatte contro il palo e finisce contro le auto in sosta...

  Bruttissimo incidente mercoledì sera a Paderno Dugnano, dove  una macchina ha prima sbattuto contro un palo per poi colpire un'automobile in sosta. Erano circa...
notiziario prima pagina
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !